manifestazione

La città di Melpignano dedica una giornata a Vittorio Arrigoni

18 giugno 2011

Un giorno in piazza nel segno di Vittorio ArrigoniCon il patrocinio del Comune di Melpignano, il 25 giugno per discutere di libertà di stampa e sviluppo sostenibile. In programma mostra fotografica, artisti di strada e concerto dei Rino's Garden caricamento
in corso
Vittorio Arrigoni in una foto dal web.

MELPIGNANO - Il 25 giugno, sabato, sarà una giornata interamente dedicata a Vittorio Arrigoni, reporter e attivista per i diritti umani, ucciso a Gaza presumibilmente nella notte tra il 14 e il 15 aprile dopo essere stato sequestrato da un gruppo jihadista salafita.

Oltre che collaboratore di diverse testate giornalistiche per la carta stampata e la radio, Arrigoni è stato un instancabile osservatore internazionale presente in diversi scenari dello scacchiere internazionale, con particolare passione per il Medio Oriente. Quando Israele, nel 2009, diede il via all'operazione "Piombo fuso", il suo blog, "Guerrilla Radio", resta l'unica fonte in grado di informare da Gaza in un momento in cui nessun giornalista aveva accesso alla Striscia.

Per ricordarne l'attività e lo spirito e per raccogliere adesioni alla campagna di sostegno del quotidiano indipendente Il Manifesto, con il patrocinio del Comune di Melpignano, è stato allestito un programma di incontri ed intrattenimento nella centrale Piazza San Giorgio, nota ai più per essere stata il "palcoscenico" degli esordi della Notte della Taranta.

Ci sarà una mostra fotografica collettiva a cura del Circolo Zei di Lecce, si discuterà di libertà di stampa con Loris Campetti e di strategie per la sostenibilità ambientale. La giornata, che sarà allietata dalla presenza di artisti di strada, si concluderà con il concerto dei Rino's Garden, cover band di Rino Gaetano. L'appuntamento, organizzato da una rete di associazioni tra cui Emergency, L'Anpi, la Fiom, Radio popolare salentina, inizierà a partire dalle 10 del mattino.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    PeaceLink sostiene e dà voce a tutte le iniziative di contestazione nonviolenta

    Fasano, capitale oggi e domani dell'opposizione al G7

    Oggi e domani, nella città di Fasano in provincia di Brindisi, si terranno due importanti iniziative pubbliche per contestare i G7 che continuano ad investire nel riarmo, mentre nel mondo aumenta inesorabilmente la fame.
    14 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
  • Consumo Critico
    I dati sulla fame comparati con le spese militari del G7

    Partire dal cibo

    Per rompere il muro dell’indifferenza e dell’ineluttabilità è stato organizzato un contro-vertice, per dare segnali alternativi, per dire che un altro mondo è assolutamente necessario. Lo abbiamo chiamato la controcena dei poveri e si è svolto oggi a Brindisi in occasione del G7.
    13 giugno 2024 - Marinella Marescotti
  • Disarmo

    Effects of Nuclear War on Health and Health Services

    Questo report è adesso disponibile. Fu redatto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1983 dopo studi scientifici sugli effetti catastrofici di un conflitto nucleare.
    13 giugno 2024 - Roberto Del Bianco
  • Editoriale
    Mentre aumentano le spese militari anche la fame torna a crescere

    La contro-cena dei poveri è un monito ai leader dei G7

    Da Biden alla Meloni saranno asserragliati nel castello di Brindisi sorvegliati da cecchini appostati sui tetti mentre in piazza il movimento NoG7 fa una contro-cena povera. I leader dl G7 banchettano nel lusso e si riarmano, e intanto nel mondo ogni 3 secondi si muore per fame.
    13 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
  • Editoriale
    Il Campeggio Internazionale dei Popoli è a pochi chilometri a nord di Otranto

    Le iniziative di contestazione del G7 cominciano oggi a Frassanito

    PeaceLink, piattaforma di informazione aperta e plurale, fornirà una copertura inclusiva e dettagliata di tutte le realtà che animano il movimento di contestazione agli impresentabili che hanno preferito spendere in armi le risorse che potevano cancellare le morti per fame nel mondo
    12 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)