dibattito

CSDC - MEETING DI COORDINAMENTO 2011-2012

12 novembre 2011
ore 10:00

Sabato 12 novembre 2011 il CSDC organizza un incontro di coordinamento durante il quale fare il punto sulle attività e i progetti del CSDC, elaborare in maniera condivisa e partecipata il programma per il 2012 e sviluppare nuove idee progettuali aprendo alle idee e alle proposte provenienti da soci e sostenitori.

Attualmente il CSDC sta rinforzando la sua attività di lobby e advocacy tramite una maggiore presenza all’interno di tavoli di lavoro internazionale, ha da poco lanciato “Lavorare in Pace” il primo servizio di peace placement in Italia e sta per impegnarsi in un nuovo progetto sul campo in Moldavia. Parallelamente, continua l’intensa attività di ricerca attraverso la cura di nuove pubblicazioni e si rafforza il legame con Nonviolent Peaceforce grazie all’annuale campagna di supporto. Infine, le preziose collaborazioni con Università, centri di ricerca e organizzazioni internazionali stanno creando numerose opportunità di formazione specialistica di alto livello.

A questo punto del percorso, crediamo sia di vitale importanza raccogliere le energie, le idee e gli interessi di ciascuno e metterle a sistema, dando vita a nuove e stimolanti opportunità di crescita.

L’incontro è aperto a tutti coloro che condividono con noi la passione e l’impegno per la costruzione di un pace positiva attraverso metodi nonviolenti. Sarà un’occasione per conoscere meglio le attività del CSDC e prenderne parte in modo diretto, organizzando insieme i prossimi passi: progetti internazionali, campagne di sensibilizzazione, corsi di formazione, studi e tavoli di lavoro internazionali.

E' un periodo di rinnovamento in cui il contributo di ognuno può essere molto importante!

L’incontro si terrà a Roma, presso la Città dell’Altra Economia dalle ore 10 alle ore 17.00, con una pausa alle ore 13 durante la quale avremo modo di pranzare assieme e condividere in maniera informale idee e progetti.

Per ulteriori informazioni e per confermare la vostra presenza scrivete a: roma@pacedifesa.org
È possibile anche partecipare anche ad una sola sessione (mattina o pomeriggio indicando l’eventuale interesse a temi o aspetti particolari).

Per maggiori informazioni:
Graziano Tullio (CSDC – coordinamento campagna italiana a sostegno di Nonviolent Peaceforce)
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Sociale

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Disarmo
    Comunicato stampa di Stop RWM e Madri contro la repressione

    "Non vogliamo la fabbrica di bombe"

    Il 23 settembre ci sarà la prima udienza in Consiglio di Stato contro la fabbrica di bombe RWM (Domusnovas, Sardegna) per il ricorso sporto da Italia Nostra, USB, CSS-Assotziu Consumadoris.
    17 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • PeaceLink
    Le cose fatte e da fare

    Pagina web della Campagna Guantanamo

    L'obiettivo della campagna è quello di chiedere la chiusura della prigione americana di Guantanamo. La campagna si rivolge al presidente del Consiglio Mario Draghi e ai parlamentari italiani ed europei perché facciano pressione sul governo USA e lo richiamino al rispetto dei diritti umani.
    15 settembre 2021 - Campagna Guantanamo
  • Consumo Critico
    L'esperienza Bimbisvegli

    Il maestro Giampiero Monaca: "Così non posso andare avanti"

    L'esperienza di scuola pubblica democratica all'aperto non può andare avanti, e il maestro si autosospende. "Quando la legge diventa ingiusta, disobbedire è un dovere". Qui la sua lettera.
    15 settembre 2021 - Linda Maggiori
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)