happening

Premio "Takunda: vincere con la solidarietà"

10 maggio 2004
ore 21:00 (Durata: 2 ore)

Lunedì 10 maggio alle ore 21 al Teatro Donizetti di Bergamo si terrà la prima edizione del Premio “Takunda: vincere con la solidarietà”, promosso dal Cesvi in collaborazione con la Provincia di Bergamo. Il Premio alla solidarietà internazionale nasce per volere del Cesvi, organizzazione umanitaria indipendente, attiva in 35 Paesi con progetti di lotta alla povertà e di sviluppo sostenibile.

Un Comitato di Selezione e una Giuria d’Onore, nelle cui fila si contano personalità del mondo del giornalismo, dell’economia, dello sport, della medicina, della cooperazione internazionale, della cultura e delle istituzioni locali, definiranno i vincitori delle 6 categorie: Progetto, Protagonista sul campo, Testimonial, Comunicatore, Comunicazione, Azienda sostenitrice e Premio speciale “Bergamo per il mondo”.
Questo premio, patrocinato dal segretariato sociale RAI e già insignito di un premio di rappresentanza dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, porta il nome di un bimbo africano che proprio a maggio compirà 3 anni. Takunda significa “Abbiamo vinto” ed è il nome che la mamma Safina ha scelto per questo bimbo speciale, simbolo di vita e di speranza per l’Africa flagellata dall’Aids. Takunda infatti è il primo bambino dello Zimbabwe nato sano da madre sieropositiva, grazie al progetto del Cesvi “Fermiamo l’Aids sul nascere”.

Il Premio “Takunda: vincere con la solidarietà” vuole promuovere i progetti che sostengono l’autosviluppo attraverso sfide innovative e attraverso il protagonismo dei beneficiari.
Sponsor del Premio è l’azienda che ha brevettato la Nevirapina, la Boehringer Ingelheim. La multinazionale farmaceutica tedesca ha sottoscritto accordi con i Paesi africani più colpiti dall’Aids, per fornire gratuitamente il farmaco alle strutture sanitarie che applicano il protocollo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per la prevenzione della trasmissione mamma-bambino.

Per premiare i vincitori, si alterneranno sul palco: Dario Ballantini, Lella Costa, Cristina Parodi e il Trio Medusa.
Oltre alla premiazione dei vincitori delle sei categorie, l’evento vedrà lo spettacolo di teatro acrobatico africano “Creature” di Marcello Chiarenza e Alessandro Serena, al suo debutto europeo, un contributo filmato inedito della Gialappa’s band e altre performance musicali.
La serata sarà presentata da Francesca Senette.

Per maggiori informazioni:
Ufficio stampa CESVI
035-2058020
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)