concerto

Concerti, Roma: Anna Ammirati in scena per la Grande Casa di Peter Pan, con Alba onlus

12 dicembre 2012
ore 21:00

Un recital affilato e vibrante per recuperare l’identità e la memoria, attraverso due strumenti: la voce e il suono digitale. Il 12 dicembre (ore 21.00) presso il Teatro Studio dell'Auditorium Parco della Musica di Roma la Onlus ALBA presenta Napsound – Recital per voce, parole e suono digitale. Un'interpretazione di versi che si confondono con i suoni attraverso le parole dei più grandi autori napoletani: Eduardo De Filippo, Ferdinando Russo, Raffaele Viviani, Totò, Salvatore Di Giacomo.
Lo spettacolo è ideato e interpretato dall'attrice Anna Ammirati accompagnata in scena dal musicista Rocco Siliottoche curerà la parte sonora.
Il ricavato della vendita dei biglietti verrà interamente devoluto a La Grande Casa di Peter Pan.

Un ritorno alle origini nel segno della sperimentazione è quello che ha spinto l'attrice partenopea a dedicare il recital proprio alla sua città, Napoli. Il suono di Napsound è destrutturazione di versi attraverso la voce dei personaggi che si destreggiano tra una poesia e l'altra. Lo spazio che li accompagna è la musica che interviene prontamente per ricreare ambienti ancestrali e tellurici: caverne, vette paradisiache, mercati rionali, inferni, foreste. Da qui la scelta della poesia dialettale come forma espressiva ma nello stesso tempo sonora in grado di restituire nell'immediatezza le origini della lingua.

Dopo il “Progetto Filippo, un cavallo per amico” - pet therapy destinata ai bambini del reparto di oncologia del Policlinico Umberto I - ALBA vuole sostenere ancora una volta i piccoli bambini affetti da tumore. In particolare, le donazioni raccolte con lo spettacolo serviranno per sostenere La Grande Casa di Peter Pan e per “adottare” uno o più ambienti della struttura, garantendone per un anno la copertura delle spese di affitto, utenze e gestione.
La Grande Casa di Peter Pan, creata dalla Associazione Peter Pan Onlus (www.peterpanonlus.it), nasce a Roma con lo scopo di fornire assistenza alle famiglie dei bambini malati di tumore, attraverso la creazione di strutture di accoglienza per chi non risiede nella capitale. Ad oggi sono state create tre case di accoglienza nei pressi dell'Ospedale Bambin Gesù e del Policlinico Umberto I, dove le famiglie vengono ospitate gratuitamente.
L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, è dedicata alla memoria di Loredana Battaglia, scomparsa prematuramente nel 2007. La decisione di aiutare i più bisognosi, soprattutto bambini e giovani, nasce dal desiderio di proseguire l'impegno di Loredana presso realtà difficili e dalla volontà di far rivivere in questi ragazzi l’amore per la vita, la forza e l’energia che caratterizzavano Loredana e che hanno reso indelebile la sua immagine.

Anna Ammirati comincia la sua carriera giovanissima. Ha interpretato diversi ruoli nelle commedie di Eduardo De Filippo e altri autori contemporanei. Nel 1997, il maestro dell'erotismo Tinto Brass la chiama per interpretare la lolita nella pellicola “Monella”. E' stata la protagonista di “Quartetto, Rose e pistole” presentato al Festival di Berlino 1998 e di “Alla fine della notte” di Salvatore Piscicelli. Ha interpretato ruoli importanti nei film di denuncia “I fetentoni” di Alessandro Di Robilant, “La repubblica di San Gennaro” di Massimo Costa e “L'amore buio” di Antonio Capuano, e ancora "Breve Storia di lunghi tradimenti", con la regia di Davide Marengo.
Ha preso parte ad alcune delle più seguite fiction televisive, tra queste: “Non lasciamoci più”, “Il generale Dalla Chiesa” e la prima e la seconda serie di “Donna detective”.
Ha riscosso grande successo di critica e di pubblico nel panorama teatrale italiano con "La donna seduta" di Copi e "Tale madre tale figlia" di Laura Forti, prodotto dal Teatro Due di Parma. Nella stagione 2012\2013 è protagonista a teatro con il suo spettacolo "Napsound - Recital Avanguardistico Partenopeo”.



Auditorium Parco della Musica – Teatro Studio
12 dicembre 2012 – ore 21.00
Anna Ammirati voce
Rocco Siliotto sound design

Napsound, Recital Avanguardistico Partenopeo


Testi di Eduardo De Filippo, Ferdinando Russo, Raffaele Viviani, Antonio De Curtis (Totò), Salvatore Di Giacomo

Biglietti presso il botteghino dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, online su www.listicket.it o nelle ricevitorie Lottomatica

Info: 349 5725015 – www.associazionealba.eu
info@associazionealba.eu

Per maggiori informazioni:
SPES
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1987: Muore Carlo Cassola, scrittore pacifista e fondatore della Lega per il Disarmo.

Dal sito

  • Pace
    Evento lo scorso 27 gennaio

    L'Albero della Pace ha ricordato la Shoah alla presenza della “Fiaccola della Pace”

    Ricordato il Cav. Di Franco, ultimo reduce sopravvissuto alla guerra, una pietra dedicata a "David Sassoli" e la posa al Muro dei testimoni del ritratto di Anna Frank.
    28 gennaio 2022 - Agnese Ginocchio (cantautrice per la Pace)
  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)