evento

La costa pugliese in pedalò

7 settembre 2013

Apulia Slow Coast:
un viaggio sui generis alla riscoperta del territorio costiero pugliese. Sui generis, perché intrapreso con spirito innovativo e mezzi inconsueti, con nuove prospettive e nuovi approcci.
Un viaggio in pedalò, per percorrere le 423 miglia che circondano la Puglia pedalando in mare.
Il tutto raccontato attraverso live blogging, reportage fotografici e video diari che confluiranno all’interno di un documentario finale, cui affidare l’intera narrazione del progetto e il racconto completo della traversata.

I tarantini come possono dare una mano, se interessati?
Durante la pedalata, il nostro protagonista sarà affiancato da 2/3 ospiti giornalieri che gli raccontino il tratto di costa davanti al quale si sta passando, ciascuno dal proprio punto di vista (ambientale, gastronomico, storico, lavorativo, ecc senza trascurare la possibilità di denunciare quello che non va). Chi è interessato si può proporre come narratore, oppure può segnalare esperienze e storie interessanti da raccontare.

Avremmo anche bisogno di pedalatori che affianchino Michele e che viaggino insieme a lui, al di là delle interviste che realizzeremo.
All'arrivo in porto del pedalò ci sarà un incontro per presentare le proprie attività, magari bevendo insieme un bicchiere di vino.

Il progetto è finanziato dal bando PugliaPedali dell'Assessorato alla Mobilità della Regione Puglia.
Il protagonista del viaggio si chiama Michele Guarino, è un giovane architetto campano, che vuole conoscere la regione nella quale vive e lavora da quattro anni.

Per maggiori informazioni:
Gianluca Sciannameo
+39 345.2699139
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)