rappresentazione teatrale

Un'Antica Casa Greca nel cuore di Taranto

21 agosto 2013
ore 20:30 (Durata: 1 ore)

Ogni Mercoledì di Agosto, in concomitanza con l'evento "l'isola che vogliamo" in città vecchia, e più precisamente in Piazzetta San Francesco -di fronte all'Università-, l'Associazione Il Teatro degli Amici farà visitare alcuni ambienti ricostruiti di un'antica casa Greca. Come sappiamo, Taranto fu una delle città più importanti della Magna Grecia, e quei reperti - spesso chiusi o nascosti sotto l'asfalto- che possediamo sono costituiti da tombe o da luoghi pubblici che i nostri antenati frequentavano. Ma di come vivessero gli antichi Tarantini, o di come fossero le loro abitazioni ne sappiamo spesso ben poco.
Per far conoscere questi aspetti della nostra storia, all'interno della sede dell'Associazione Il Teatro degli Amici sono stati ricostruiti due ambienti di un'antica casa Tarantina, ovvero il Gineceo, il luogo in cui le donne tessevano, filavano, accudivano i figli e chiacchieravano tra loro e l'andròn, il luogo deputato esclusivamente agli uomini, in cui si svolgeva il simposio, durante il quale si parlava di storia, di arte, di filosofia, ci si divertiva consumando cibi prelibati e bevendo del delizioso vino. Questi due ambienti sono mostrati da un archeologo che consentirà ai visitatori di fare un tuffo nel passato, oltre a partecipare ad un piccolo simposio.
L'accesso è consentito a gruppi di massimo dieci persone dalle 20.30 alle 24.00.
L'Associazione Il Teatro degli Amici crede fortemente che il futuro di Taranto sia nella cultura, nel conoscere il suo passato glorioso, nello scoprire le bellezze storico-artistiche che possediamo per poter creare un futuro migliore e diverso per i nostri figli. Hanno fatto credere ad un'intera comunità, per oltre cinquant'anni, che non vi fosse altro modo di vivere se non quello di lavorare in fabbrica, che non ci fosse alcuna alternativa: le alternative ci sono, e possono davvero dare un impulso diverso a questa città.
La bellezza salverà Taranto. Lo speriamo tutti.

Per maggiori informazioni:
Gianpaola Gargiulo
347 9004217
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Pace
    Evento lo scorso 27 gennaio

    L'Albero della Pace ha ricordato la Shoah alla presenza della “Fiaccola della Pace”

    Ricordato il Cav. Di Franco, ultimo reduce sopravvissuto alla guerra, una pietra dedicata a "David Sassoli" e la posa al Muro dei testimoni del ritratto di Anna Frank.
    28 gennaio 2022 - Agnese Ginocchio (cantautrice per la Pace)
  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)