corteo

TARANTO: Bibliopride 2014 sceglie la biblioteca “Marco Motolese” “ESPERIENZE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE ATTRAVERSO BIBLIOTECHE E CENTRI DI DOCUMENTAZIONE E RUOLO DELLE FONTI DI INFORMAZIONE NEL DIRITTO AMBIENTALE”

11 ottobre 2014
ore 16:00

DOPO IL SUCCESSO DELLE PRIME DUE EDIZIONI SVOLTESI A NAPOLI NEL 2012 E A FIRENZE NEL 2013, L’AIB (ASSOCIAZIONE ITALIANA BIBLIOTECHE) PROMUOVE LA TERZA GIORNATA NAZIONALE DELLE BIBLIOTECHE IN PUGLIA, FOCALIZZANDOLA IN DIVERSE CITTÀ SCELTE COME SIMBOLI DEL VALORE SOCIALE DELLA BIBLIOTECA.

EVENTO CLOU DEL PROGRAMMA, CON IL QUALE PRENDERANNO IL VIA LE MANIFESTAZIONI, SARÀ IL CONVEGNO NAZIONALE “LE ECO-BIBLIOTECHE: L’APPORTO DELLE BIBLIOTECHE ALLA TUTELA ATTIVA E AL RISANAMENTO DELL’AMBIENTE. BUONE PRATICHE E PROBLEMATICHE”, CHE SI SVOLGERÀ SABATO PROSSIMO, 11 OTTOBRE, PRESSO LA BIBLIOTECA “MARCO MOTOLESE”, UN INCONTRO NAZIONALE FRA LE BIBLIOTECHE ITALIANE ATTIVE SUL FRONTE DELL’AMBIENTE IMPEGNANDO IN MODO PARTICOLARE LA RETE BIBLIOTECARIA DI CUI È CAPOFILA L’ISPRA DI ROMA. I LAVORI, INTRODOTTI E COORDINATI DALLA GIORNALISTA VALENTINA PETRINI, SARANNO APERTI DAI SALUTI DEL SINDACO IPPAZIO STEFANO E DI VINCENZO BAIO, ASSESSORE ALL’AMBIENTE COMUNE DI TARANTO, CLAUDIO FABRIZIO, DIRETTORE BIBLIOTECA COMUNALE “PIETRO ACCLAVIO” E ANGELA BARBANENTE, VICEPRESIDENTE REGIONE PUGLIA, MICHELE PELILLO DEPUTATO ALLA CAMERA. ANNA LAURA SASO, DELL’ISPRA, RELAZIONERÀ SU “L’ESPERIENZA DELLE BIBLIOTECHE E DEI CENTRI DOCUMENTAZIONE AMBIENTALE DELLA RETE ISPRA-ARPA-APPA”, CARMEN GALLUZZO, LA RESPONSABILE BIBLIOTECA “MARCO MOTOLESE”, SU “UNA BIBLIOTECA DI FRONTIERA NEL QUARTIERE TAMBURI”, PINUCCIA MONTANARI, DELL’UNIVERSITÀ DI MODENA E REGGIO EMILIA, SU “ESPERIENZE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE ATTRAVERSO BIBLIOTECHE E CENTRI DI DOCUMENTAZIONE E RUOLO DELLE FONTI DI INFORMAZIONE NEL DIRITTO AMBIENTALE” UNA TESTIMONIANZA, MARINO RUZZENENTI DELLA FONDAZIONE L. MICHELETTI SU “GLI ARCHIVI AMBIENTALI PRESSO LA FONDAZIONE LUIGI MICHELETTI DI BRESCIA” E, INFINE, WALDEMARO MORGESE, PRESIDENTE AIB PUGLIA, SU “LA BIBLIOTECONOMIA SOCIALE DECLINATA COME WELFARE AMBIENTALE”. A SEGUIRE SI TERRANNO GLI INTERVENTI PROGRAMMATI E IL DIBATTITO CUI PARTECIPERANNO ANCHE GLI SCRITTORI PUGLIESI SERGIO PARGOLETTI, DANIELA SPERA, DON ANTONIO PANICO,ETTORE RASCHILLÀ, TONIO ATTINO, ANGELO DI LEO, MICHELE TURSI, ROBERTO NISTRI.
http://www.jotv.tv/taranto-bibliopride-2014-sceglie-la-biblioteca-marco-motolese/

Per maggiori informazioni:
Carmen Motolese
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Garifuna sotto tiro

    Assassinato un altro difensore del territorio ancestrale garifuna
    3 febbraio 2023 - Giorgio Trucchi
  • CyberCultura

    Il Premier australiano sta solo fingendo di lavorare per liberare Julian Assange?

    Comincia a serpeggiare il sospetto che Anthony Albanese non si stia affatto interessando presso le autorità statunitensi, come invece egli ha preteso più volte, per il ritiro delle accuse contro il co-fondatore di WikiLeaks.
    2 febbraio 2023 - Patrick Boylan
  • Laboratorio di scrittura
    Chi fornisce a Taranto i dati orari del benzene?

    Antonio e i picchi del benzene

    Un esperto degli algoritmi da Londra manda i grafici dei picchi del benzene. Tra una pausa e l'altra del suo lavoro, sforna le cattive notizie che turbano la quotidianità degli ecotarantini che sanno leggere ascisse, ordinate e diagrammi cartesiani. Cronaca assurda in una città inquinata.
    2 febbraio 2023 - Alessandro Marescotti
  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)