manifestazione

MARCIA NAZIONALE PER LA PACE VINCI L’INDIFFERENZA E CONQUISTA LA PACE

31 dicembre 2015
ore 17:00

Programma
VINCI L’INDIFFERENZA E CONQUISTA LA PACE
MARCIA NAZIONALE PER LA PACE
MOLFETTA 31 DICEMBRE 2015
Ore 15,00-17,00
Accoglienza dei partecipanti – Basilica Madonna dei Martiri

Ore 17,00
Interventi introduttivi:
Paola Natalicchio, Sindaco di Molfetta
Mons. Ignazio de Gioia, Amministratore diocesano
Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia
Momento di preghiera interreligioso
Ore 17,45
Marcia verso la Cattedrale
Animazione a cura degli Operatori Caritas e dei Gruppi Scout
Posa a dimora di un ulivo, in Piazza Paradiso, con terreno di un bene confiscato alla mafia
Ore 18,30
Cattedrale
“VINCI L’INDIFFERENZA E CONQUISTA LA PACE”
don Luigi Ciotti, fondatore di Libera
Testimonianze di impegno a cura dell’Azione Cattolica e dell’Agesci
Ore 19,15
Marcia verso la Stazione
Passaggio dal sito dell’omicidio di Giovanni Carnicella, già sindaco di Molfetta
Animazione a cura di Libera
Ore 19,45
Stazione FS
“IMPARENTATI CON IL MONDO”
Testimonianze di:
Ibrahim Elsheikh, Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie
Don Gianni de Robertis e una Coppia di Coniugi della Parrocchia S. Marcello di Bari
Luisa Gissi, Forum Molfetta accogliente
S.E. Mons. Filippo Santoro, Presidente della Commissione Episcopale per i Problemi sociali e il Lavoro, la Giustizia e la Pace.
Ore 20,15
Marcia verso il Palafiorentini
Animazione a cura dell’OFS-Gi.Fra
Ore 20,45
Palafiorentini
“LA SOLIDARIETÀ NON È INDIFFERENTE”
Testimonianze di:
don Mimmo Francavilla, Delegato regionale Caritas Puglia
Fulvia Gravame, Peacelink
S.E. Mons. Luigi Bettazzi, già presidente di Pax Christi
Ore 21,45
Marcia verso la Parrocchia Madonna della Pace
Animazione a cura dell’Azione Cattolica
Ore 22,30
Parrocchia Madonna della Pace
S. Messa presieduta da
S.E. Mons. Giovanni Ricchiuti, presidente di Pax Christi
Trasmessa in diretta da TV 2000
Ore 23,50
Momento conviviale

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Biden e Putin siglano un comunicato congiunto “on Strategic Stability”

    Good News? La speranza continua

    "Gli Stati Uniti e la Russia avvieranno insieme un dialogo bilaterale integrato di stabilità strategica nel prossimo futuro, che sarà deliberato e solido. Attraverso questo Dialogo, cerchiamo di gettare le basi per future misure di controllo degli armamenti e di riduzione dei rischi.”
    17 giugno 2021 - Roberto Del Bianco
  • Sociale
    Siamo nel 2021 e le donne, qui, in Italia, italiane e straniere, ancora non possono dire no!

    Saman

    Saman non è stata uccisa per ordine del Corano. Saman è stata uccisa dal sistema patriarcale. La sua uccisione è un femminicidio come qualsiasi femminicidio che succede quotidianamente in Italia e ovunque a conseguenza di una mentalità maschilista marcia ed arretrata
    17 giugno 2021 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Sociale
    Ilaria Di Roberto: «non siamo un sesso debole, siamo sopravvissute».

    «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»

    La denuncia pubblica di quanto subisce da anni e dell’ultima molestia subita l’11 giugno e un drammatico appello, «ho bisogno di essere creduta e di aiuto».
    17 giugno 2021 - Alessio Di Florio
  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)