incontro

Primo incontro di progettazione partecipata - A Tamburi battenti

13 gennaio 2017
ore 17:00

Immagina uno spazio vuoto, un teatro che è più di un teatro: un luogo che può accogliere sogni e valorizzare talenti, dove incontrarsi e far nascere progetti. Insomma...un teatro artigiano da costruire insieme!
Vieni, partecipa e dì la tua venerdì 13 gennaio presso il Centro Polivalente Giovanni Paolo II al quartiere Tamburi: sarà il primo di una serie di incontri di progettazione partecipata, dove tutte e tutti, attraverso la tecnica del World Cafè, avranno lo spazio per poter proporre idee e condividere storie.

Percorso di partecipazione a cura di COMUNITAZIONE

tutti gli appuntamenti:
venerdi 13 gennaio h 17-20,30
venerdi 24 febbraio h 17-20,30
venerdi 3 marzo h 17-20,30

L'iniziativa si colloca nell'ambito del progetto "A Tamburi Battenti" promosso dalla Confraternita Maria SS.ma della Scala sostenuto dalla Fondazione con il Sud, bando Ambiente è Sviluppo
partner: Airone, Learning Cities, Caritas Christi, Marco Motolese, Nessuno Escluso onlus, Solirunners, Sant'Antonio, Ist. comprensivo Vico-De Carolis

Info evento: atamburibattenti@gmail.com
Info sul progetto www.esperienzeconilsud.it/atamburibattenti
fb A Tamburi Battenti
rif. Lucia Lazzaro e Alessandro Massaro

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Webinar di PeaceLink sul Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN)

    Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane

    Fra due giorni entra in vigore il TPAN. Sarà necessario un lavoro di ampia sensibilizzazione dell'opinione pubblica perché anche l'Italia aderisca. L'Educazione civica può diventare un'ora settimanale di formazione alla cittadinanza globale sulle tematiche dell'ambiente, della pace e del disarmo.
    20 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    A pochi giorni dall'uccisione di Agitu emerge un'altra storia di una donna dedita alla pastorizia

    Una donna controcorrente, la Pastora di Altamura

    Una storia che fa il paio con quella di Agitu e anche in Puglia si tratta di una donna. La mia generazione è cresciuta convinta che la terra non fosse un lavoro adatto alle donne anche se già allora c'erano delle eccezioni ed ora le ragazze del ventunesimo secolo sono in prima linea.
    19 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)