proiezione

Incontro: Sì-Amo l'Umanità

8 dicembre 2018
ore 18:00

Su iniziativa della Associazione Chico Mendes e Disarmisti Esigenti
Incontro: Sì-Amo l'Umanità
In concomitanza con la mobilitazione internazionale contro le Grandi Opere Inutili e Nocive - TAV, TAP, TRIV, MUOS, F35, Ilva eccetera

https://www.peacelink.it/pace/a/45921.html

Su iniziativa della Associazione Chico Mendes

e dei Disarmisti Esigenti

in collaborazione con: Campagna osm-dpn, Energia Felice, WILPF Italia, PeaceLink, Accademia Kronos, Il Sole di Parigi, ANPI di Nova Milanese, Terra Nuestra e altri

Antifascismo è Nonviolenza per il disarmo nucleare universale

in concomitanza con la mobilitazione internazionale contro le Grandi Opere Inutili e Nocive - TAV, TAP, TRIV, MUOS, F35, Ilva eccetera

nel 31° anniversario del Trattato sugli euromissili (i Cruise a Comiso) oggi rimesso il discussione da Donald Trump

sulla base della proiezione di spezzoni del film “The man who saved the world” dedicato alla vicenda di Stanislav Petrov, che il 26 settembre 1983 evitò lo scoppio di una guerra nucleare per errore

INCONTRO

Sì-Amo l'Umanità

COME SUPERARE LE LOGICHE APOCALITTICHE

DELLA DETERRENZA NUCLEARE?

MILANO 8 DICEMBRE 2018

ore 18.00 - 21.00

Casa delle Associazioni Municipio 1 – Primo Piano Sala A

via Marsala 8

Introduce: Alfonso Navarra, portavoce dei Disarmisti esigenti, Rete ICAN (Premio Nobel per la Pace 2017)

Interventi programmati: Antonio Marraffa, Laura Tussi e Fabrizio Cracolici

Con Prefazione di Adelmo Cervi il figlio di uno dei sette fratelli Cervi barbaramente assassinati dal regime nazifascista nel 1944

Antifascismo e Nonviolenza

Libro di Alfonso Navarra e Laura Tussi

Prefazione di Adelmo Cervi

Contributi di Fabrizio Cracolici e Alessandro Marescotti

MIMESIS Edizioni

RIFLESSIONI DI DISARMISTI ED ANTIFASCISTI SULLA NONVIOLENZA EFFICACE IN UN MONDO IN PERICOLO

Raccogliamo, in questo succinto e rapido pamphlet, augurandoci di aver dato corpo ad una comunicazione sintetica ed efficace, alcuni nostri interventi svolti in comune nel corso degli ultimi mesi, a testimonianza - speriamo - di un fecondo dialogo tra la pratica antimilitarista nonviolenta “storica” e la pratica dell’antifascismo vivente che, secondo l’auspicio di Stéphane Hessel, in “INDIGNATEVI!”, “impara a percorrere il cammino della nonviolenza”.

Abbiamo il dovere di avvertire che vi sono alcune piccole modifiche agli articoli e agli interventi originari, che completano e precisano pensieri ed informazioni.

Questo dialogo pacifismo-antifascismo si è svolto in un contesto temporale nel quale, da “nonviolenti alter-globalisti” (ma anche “glocalisti”) in cerca di coerenza, quali siamo, eravamo prioritariamente impegnati nella comune campagna antinucleare di cui ora festeggiamo un sostanzioso e straordinario successo (...)

Il libro di Alfonso Navarra e Laura Tussi intende raccogliere, in Italia, l'incitamento del partigiano francese Stéphane Hessel, rivolto in particolar modo ai giovani: “La nonviolenza è il cammino che dobbiamo imparare a percorrere”.

Il testo è una riflessione e discussione di attivisti sociali impegnati nei movimenti di base contemporanei, che cerca di tradurre in concreto l'istanza dell'attualità della Resistenza storica al nazifascismo, anche con i suoi programmi sociali di economia alternativa, la quale era il cuore del bestseller Indignatevi!.

La nuova Resistenza - è l'ipotesi proposta - si realizza con l' opposizione, consapevole e organizzata, basata sulla forza dell'unione popolare, contro le minacce che attentano alla vita dell'unica famiglia umana.

Si tratta di sopravvivere a: guerra nucleare, sbocco inevitabile dei conflitti tra Stati nazionali armati; catastrofe ambientale da riscaldamento climatico; disastri sociali provocati dalla disuguaglianza finanzcapitalistica che scava un baratro tra lavoratori e gente comune e l'oligarchia parassitaria dell'1%.

“Prima l'Umanità, prima le persone”: la bussola valoriale rappresentata dal motto opposto agli imperanti: “Prima gli americani, prima i francesi, prima gli italiani, ecc”, dovrebbe sostenere la capacità di tutte le cittadine ed i cittadini del mondo a superare il “crinale apocalittico della Storia” che stiamo attraversando.

L'”indignazione” dei ragionevoli e dei miti, al servizio del rispetto per la vita, potrà garantire un futuro, ed un futuro migliore, basato sui diritti dei popoli alle risorse fondamentali della Terra (beni comuni) e sulla forza del diritto internazionale.

La prefazione è di Adelmo Cervi, figlio di Aldo Cervi, uno dei sette fratelli assassinati dal nazifascismo. Il Libro propone contributi molto importanti di Fabrizio Cracolici, Presidente ANPI sezione di Nova Milanese (Monza e Brianza) e di Alessandro Marescotti, Presidente dell'Associazione ecopacifista PeaceLink - Telematica per la pace.

Per maggiori informazioni:
Virginio Bettini
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • giu
    19
    mer
    evento

    Il libro testimonianza di Medici per i Diritti Umani - Catania

    La Feltrinelli, Via Etnea 283/285/287 - Catania (CT)
    Il libro testimonianza di Medici per i Diritti Umani - Catania
    Modera: Giada Drocker Intervengono gli autori e membri del team Medu Sicilia Per ogni generazione c'è un momento in cui ogni certezza si ...
  • giu
    21
    ven
    manifestazione

    Manifestazione Regionale NO MUOS - Catania

    via etnea (villa bellini) - Catania (CT)
    Manifestazione Regionale NO MUOS - Catania
    Il movimento NoMuos prosegue le sue mobilitazioni con una manifestazione regionale in preparazione al campeggio NoMuos 2019, che si terrà a ...
  • giu
    22
    sab
    evento

    Il Caso Diciotti

    Tribunale di Catania, Piazza Giovanni Verga - Catania (CT)
    Il Caso Diciotti
    Approfondimento giuridico su un caso contemporaneo che ha appassionato opinione pubblica e comunità internazionale, coinvolto organi giudiziari ...
  • giu
    26
    mer
    evento

    XI Festa ANPI Provinciale Monza e Brianza

    JUN26Wed7:00 PM, JUN26Wed7:00 PMJUN27Thu7:00 PMJUN28Fri7:00 PM+2 - Besana Brianza (MB)
    XI Festa ANPI Provinciale Monza e Brianza
    A.N.P.I. MONZA e BRIANZA Festa provinciale - XI edizione PRIMA le PERSONE SOLIDARIETÀ, ACCOGLIENZA E GIUSTIZIA SOCIALE 26 - 30 giugno 2019 - ...
  • giu
    30
    dom
    assemblea

    30 giugno assemblea del forum #indivisibili e solidali

    Via del Porto Fluviale n. 12 - Roma (RM)
    30 giugno assemblea del forum #indivisibili e solidali
    Domenica 30 giugno assemblea del forum #indivisibili e solidali ore 11 presso Porto Fluviale occupato, via del Porto Fluviale n. 12 (Metro B - ...
  • lug
    23
    mar
    evento

    Summer school 2019

    Selva Di Fasano (br), Milan - Milano (MI)
    Summer school 2019
    SUMMER SCHOOL per giovani di età compresa tra 18 e 30 anni, IX edizione, dal 23 al 27 Luglio 2019 "Costruttori di un modello di sviluppo ...

Ricerca eventi

Dal sito

  • Migranti
    Testimonianza di un medico di frontiera

    Sanità di Frontiera, progetto "I colori del mondo"

    Un ambulatorio volontario, gratuito, per gli stranieri senza permesso di soggiorno, a Varese lavora alla luce del sole dal 2009, seguendo i dettami della legge Bossi-Fini, che prima fu Turco-Napolitano
    16 giugno 2019 - Laura Tussi
  • PeaceLink
    Avviso pubblico

    PeaceLink su Facebook

    Riportiamo gli unici riferimenti ufficiali di PeaceLink su Facebook. Il gruppo autodefinitosi "PEACELINK - Official Group" non è stato creato da PeaceLink
    14 giugno 2019 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    I negoziati commerciali usati da Trump come merce di scambio per risolvere la questione migratoria

    Messico: accordo capestro con gli Stati uniti

    Amlo ha accettato le condizioni di Trump trasformando il suo paese nel cortile di casa degli Usa
    13 giugno 2019 - David Lifodi
  • Latina

    I conti in sospeso del caso Berta Cáceres

    39 mesi dopo il suo omicidio non c’è ancora una sentenza scritta e gli autori intellettuali sono a piede libero. Intanto l’Honduras si rimilitarizza e gli USA riempiono di truppe la regione
    12 giugno 2019 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Il confronto con gli ambientalisti a Taranto

    Tiratori scelti per difendere i ministri del governo

    E' passata inosservata la notizia, e pertanto la riportiamo in questa pagina web. Ci chiediamo perché minacciare di togliere la scorta a Saviano e puntare invece i fucili di precisione in una città che è in pericolo sì, ma per altre ragioni, ben spiegate nel recente studio epidemiologico Sentieri.
    Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.23 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)