evento

Sabato 16/03/2019 difendiamo il bosco ai Prati di Caprara

16 marzo 2019
ore 14:30 (Durata: 2 ore)

Bicibus Calderara si unirà alla manifestazione degli abitanti del quartiere.

Programma

Dalle ore 14,30 appuntamento all’ex Cierrebi in via Marzabotto 24, partenza alle ore 15 in punto. Il secondo ritrovo è all'incrocio tra via Marzabotto e via Emilia alle ore 15,30. La marcia prosegue per via Saffi, via San Felice e via Ugo Bassi. Arrivo previsto in Piazza Maggiore ore 16,45.

Molti si travestiranno da alberi per spiegare con le parole del Machbeth di Shakespeare che il re governerà fino a che il bosco non si muoverà.

Il Comune ha cominciato ad abbattere l'unico bosco naturale della zona, e questo non è accettabile. Ci guadagneranno pochi imprenditori e sarà distrutto un bene comune inestimabile.

Bologna ha un numero spropositato di appartamenti vuoti che i proprietari non affittano perché hanno paura di non essere pagati dagli inquilini e per le tasse esagerate, eppure il Comune vorrebbe permettere la costruzione di altri palazzi.
Ci hanno raccontato che aumenteranno gli studenti (!?!) portando alla crisi le scuole esistenti, pertanto ne vorrebbero fare un'altra.

Ci hanno raccontato che serve una bonifica delle bombe ed armi della II Guerra. Pensate che crediamo alla favola del campo minato?

Il 16 marzo parleranno gli alberi e racconteranno che anche il governo di Bologna dovrà temere di essere estirpato se continuerà a prenderci in giro.

Visitate il gruppo Fb "Rigenerazione NO Speculazione", organizzatore dell'evento.

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • MediaWatch
    Cosa possiamo fare per lui

    David McBride, un nuovo caso Assange

    In questa pagina web puoi leggere la storia di questo coraggioso avvocato militare australiano che ha denunciato i crimini di guerra in Afghanistan. E' stato condannato per aver obbedito alla sua coscienza e rivelato la verità.
    22 maggio 2024 - Alessandro Marescotti
  • Editoriale
    L'arresto richiesto dal presidente della Corte Penale Internazionale del premier Netanyahu

    Quando cade un tabù: una democrazia può commettere crimini di guerra?

    La reazione indignata del primo ministro israeliano Netanyahu, che ha respinto con veemenza il paragone tra lo "Stato democratico di Israele" e Hamas, tocca la diffusa convinzione che una nazione considerata "democratica" sia immune dall'accusa di crimini contro l'umanità. Il caso di David McBride
    22 maggio 2024 - Alessandro Marescotti
  • MediaWatch
    PeaceLink sostiene la campagna per la liberazione del fondatore di Wikileaks

    "Una rara buona notizia per Julian Assange"

    Amnesty International valuta positivamente la decisione dell’Alta corte di Londra di garantire a Julian Assange la possibilità di appellarsi contro l’estradizione negli Usa. Wikileaks ha rivelato i crimini di guerra Usa e il movimento pacifista deve oggi sostenere la causa di Assange.
    21 maggio 2024 - Redazione PeaceLink
  • Pace
    Contro il militarismo e per la pace

    Manifesto per la diserzione civile

    La diserzione civile comincia con l’impegno a smentire la propaganda e a far circolare informazione veritiera. Contrastare i piani di riarmo vuol dire pretendere il finanziamento della spesa sociale per la sanità, la scuola, l’ambiente sottraendo fondi alla militarizzazione.
    20 maggio 2024
  • Disarmo
    Idiozia e disinformazione? O solo idiozia? Giudicate voi.

    Idiozia o disinformazione?

    Dal senatore USA Lindsey Graham, importante membro del Partito Repubblicano, una ricetta semplice ed efficace per risolvere la guerra tra Israele e Gaza...
    19 maggio 2024 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)