evento

Bombe su Belgrado: vent'anni dopo

6 aprile 2019
ore 09:30 (Durata: 2 ore)

PROGRAMMA AGGIORNATO al 18/3/2019:

All'origine delle guerre umanitarie. Nel XX Anniversario della aggressione NATO contro la Repubblica Federale di Jugoslavia

promuovono:
Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia ONLUS
rivista e sito MarxVentuno
rivista e sito Contropiano


MATTINO ORE 10:00–13:15 [solo le sessioni del mattino saranno bilingui, in italiano ed inglese]:

Apertura
Proiezione video
Introduzione: Andrea Catone (direttore della rivista MarxVentuno – presenta il numero speciale sul tema edito in collaborazione con Jugocoord ONLUS)
Saluti: rappresentanza della Ambasciata di Serbia

Sessione ATTACCO AL LAVORO:
Proiezione video
Stefano Verzegnassi (presidente, Non Bombe Ma Solo Caramelle ONLUS)
Rajko Blagojević (segretario sindacato metalmeccanici Kragujevac e segretario della Jedinstvena sindikalna organizacija alla Zastava)
Rajka Veljović (sindacalista, Associazione per la Solidarietà Internazionale tra i Lavoratori -UMRS-, Kragujevac)
Sergio Bellavita (sindacalista, USB)

Sessione VENTI ANNI DOPO:
Proiezione video
Jean Toschi Marazzani Visconti (saggista, membro giuria premio "Torre")
Živadin Jovanović (ex Ministro degli Esteri della R.F. di Jugoslavia, presidente del Forum di Belgrado per un Mondo di Eguali)
Michel Chossudovsky (presidente del Global Research Institute)
Sergio Cararo (rivista e sito Contropiano)


PAUSA PRANZO ORE 13:15-14:40
[informazioni su menu e modalità di prenotazione seguiranno su questa pagina]


POMERIGGIO ORE 14:40–17:30:

Proiezione video: stralci dal documentario "De Zaak Milosevic" ("Il caso Milosevic", di Jos de Putter / VPRO, Olanda 2003, V.O. sottotitolata)

Sessione SCIENZA E CULTURA DENUNCIANO:
Rosa D'Amico (storica dell'arte, membro del Com. scientifico-artistico di Jugocoord ONLUS – sui danni arrecati al tesoro artistico-architettonico serbo)
Carlo Pona (fisico, membro del Com. scientifico-artistico di Jugocoord ONLUS – illustra le esperienze del "Tribunale Clark" e del "Comitato Scienziate/i contro la guerra")
Proiezione video

Sessione MICROFONO APERTO
[la priorità degli interventi sarà data alle organizzazioni aderenti e a chi si è annunciato precedentemente agli organizzatori]

Sessione LOTTARE CONTRO LE GUERRE:
Proiezione video: stralci dal documentario "Tutto sarà dimenticato?"
Marinella Correggia (giornalista, Rete No War)
Conclusioni: Andrea Martocchia (segretario Jugocoord ONLUS)


Sono altresì invitati a intervenire:
Siniša Mihajlović (allenatore del Bologna Calcio)
Aleksandar Djordjević (allenatore Virtus Basket Bologna)


Aderiscono:
Associazione di amicizia Italia-Cuba, Circolo di Parma
Associazione di solidarieta con Cuba "La Villetta", Bologna
Associazione Notti Rosse, Casalgrande (RE)
Circolo Agorà di Pisa
Comitato Ucraina Antifascista Bologna
Partito Comunista Italiano
Patria Socialista
Rete dei Comunisti
Unione Sindacale di Base

*** Si raccolgono altre libere adesioni di gruppi, associazioni, partiti, fino al 25 marzo 2019 ***

Per ulteriori aggiornamenti si faccia riferimento alla pagina: http://www.cnj.it/home/it/informazione/24-marzo-1999/9096-bologna-6-4-2019-bombe-su-belgrado,-vent-anni-dopo.html

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1925: Accordo internazionale per mettere al bando i gas velenosi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)