dibattito

Iniziativa con Giovanni Impastato a Grottaglie (TA)

6 aprile 2019
ore 18:00

Sabato 6 aprile alle ore 18:00, presso il Castello Episcopio di Grottaglie, organizziamo l’ultima iniziativa inserita nel programma delle anteprime per La notte dei briganti. Un calendario che ha avuto come "filo rosso" la resistenza in tutte le sue forme, in linea con il tema della XIII Edizione della manifestazione che si terrà nella giornata del 25 aprile alle Cave di Fantiano.

Ospite della serata sarà Giovanni Impastato con il suo ultimo libro “Oltre i cento passi”, nel quale ripercorre la storia di suo fratello Peppino Impastato e concede ai lettori un’analisi della mafia e dell’antimafia in Italia a partire dall’osservatorio di Casa Memoria e del Centro Impastato.

Era il 9 maggio ’78 quando Peppino fu trovato morto, ucciso dalla mafia che combatteva dentro e fuori le mura di casa; seguirono una serie di depistaggi sul suo caso, venne tacciato di terrorismo e chi insabbiò la verità fece anche carriera. Da quarant’anni suo fratello Giovanni, la rete di amici, le associazioni e i singoli cittadini fanno fronte comune contro la criminalità organizzata.

Assieme all’autore interverranno Valentina Pierro criminologa e referente per la Puglia di Casa Memoria ed Antonio Fanelli Direttore editoriale di Mama Dunia edizioni, i quali ci guideranno nell’apparente sottobosco attraverso cui la mafia si sviluppa. Peppino voleva dare il suo contributo per rendere migliore la sua Terra – dichiara Chiara Intermite, segretaria del Sud in Movimento - il sogno di un ragazzo che rappresentava quello di tanti altri che a Cinisi lottavano per contrastare il male della mafia.

E la mafia non si esprimeva soltanto attraverso atti efferati e cruenti, ma era spesso silente e ammutoliva le coscienze. Così Peppino, attraverso la sua voce, ha scosso l’intera Sicilia, perché solo in questo modo è possibile guardare le cose per quello che sono, generando consapevolezza, l’elemento primario ed essenziale in cui credono le donne e gli uomini del Sud in Movimento. Abbiamo fortemente voluto Giovanni Impastato nell’ultima anteprima – prosegue Michele Nuzzo, Presidente del Sud in Movimento- perché, attraverso la memoria del fratello Peppino, rappresenta un reale esempio di Resistenza civile. L’iniziativa vedrà anche la partecipazione del Sindaco avv. Ciro D'Alò.

Per maggiori informazioni:
Vedi anche:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Pace
    Basta difenderlo, ora attacchiamo!

    Scendere in campo per Julian Assange: una nuova strategia

    Invece di essere sempre sulla difensiva, cercando di smontare le accuse false fatte contro Julian Assange dai governi USA/UK, due gruppi di attivisti, suoi estimatori – uno a Londra e l’altro a Roma – hanno deciso di passare all'attacco.
    16 ottobre 2021 - Patrick Boylan
  • MediaWatch
    Per la verità e la nonviolenza

    Giornalisti per Julian Assange (Speak up for Assange)

    Il 27 ottobre, provato da anni di cattività e abusi che un inviato ONU considera ormai torture, Assange potrebbe essere consegnato agli USA. La speranza è nella mobilitazione dei giornalisti e di chiunque si opponga a un futuro di menzogne e di violenza
    7 settembre 2021 - Lidia Giannotti
  • Disarmo
    Sulla legalità delle armi nucleari USA schierate in Italia

    Armi nucleari, uno studio giuridico promosso da “Abbasso la guerra”

    Il Centro di Documentazione “Abbasso la Guerra OdV”, assieme ad altre associazioni, ha deciso di finanziare questo studio. L'iniziativa ha il sostegno anche del missionario comboniano Alex Zanotelli e di don Luigi Ciotti.
    14 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Cultura
    Abdulzarak Gurnah, premio Nobel per la Letteratura 2021

    Nelle onde della storia

    L'opera di Abdulzarak Gurnah descrive in che modo il colonialismo e la perdita della terra natale lacerano l'essere umano. La prosa del Premio Nobel è sobria e introspettiva.
    14 ottobre 2021 - Karsten Levihn-Kutzler
  • Cultura
    Mimesis Edizioni al salone internazionale del libro di Torino

    Il salone internazionale del libro di Torino

    L’importanza delle migliaia di libri esposti al salone internazionale della fiera del libro di Torino per l’alto valore e ideale della conoscenza e del sapere che si tramandano di generazione in generazione nella storia dell’umanità
    14 ottobre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)