evento

Presidio in difesa della salute e dell'ambiente

6 settembre 2019
ore 10:30 (Durata: 2 ore)

Ultimi aggiornamenti del 24 luglio:
COMUNICATO STAMPA DEL COMITATO "STOP ALLO SCEMPIO AMBIENTALE - GIUGLIANO":
ufficialmente rinviata la Conferenza di Servizi su Cava Giuliani.

Da qualche ora ci è giunta la comunicazione ufficiale dalla Regione Campania sul rinvio, in data da destinarsi, della Conferenza di Servizi che ha ad oggetto la possibilità di stoccare nuove balle di rifiuti a Giugliano, nella Cava Giuliani.

In funzione di ciò è rinviato anche il presidio che era stato organizzato per domani, per cui manteniamo alta l’attenzione sulla vicenda. Il Comitato seguirà tappa dopo tappa l’evoluzione della situazione e terrà i cittadini informati sulle prossime iniziative.

Intanto invitiamo i cittadini a partecipare al consiglio comunale di Giugliano, che si terrà oggi pomeriggio alle ore 19.00. Sarà un ulteriore momento per organizzare le prossime scadenze della mobilitazione popolare.

Facciamo girare tutti il messaggio e, soprattutto, non arretriamo di un solo passo!
---------------------------------------------------------------------------------------

Raccogliamo la spinta popolare dell’assemblea che si è tenuta martedì 16 luglio a Piazza Matteotti per rilanciare la mobilitazione in difesa della nostra terra.

Questa volta, a causa del blocco che interesserà l’inceneritore di Acerra tra agosto e settembre, Giugliano si candida a ospitare le balle che dovrebbero essere smaltite nel suddetto impianto.

Il Comitato “Stop allo scempio ambientale” di Giugliano si fa promotore della partecipazione alla Conferenza di Servizi, indetta per il giorno 25 luglio alle ore 10:30 per l’autorizzazione di un sito di stoccaggio dei rifiuti a Cava Giuliani, in Località Masseria del Pozzo, e coordina, raccogliendo la volontà popolare emersa dall’assemblea di Piazza Matteotti, un presidio presso il Centro Direzionale di Napoli, Isola C5, luogo in cui si terrà la Conferenza.

Giugliano ha già dato troppo, ma ci teniamo ad affermare che lo scempio ambientale va fermato ovunque, per cui siamo contrari all’ipotesi di stoccaggio in tutte le terre che hanno subito l’inquinamento incondizionato degli ultimi decenni, soprattutto in Campania!

Aggiungiamo che va rimesso seriamente in discussione tutto il ciclo di smaltimento della Regione, considerando che, al di là delle balle che dovrebbero essere stoccate a Cava Giuliani, l’ente regionale sta procedendo in maniera spedita per la costruzione di un nuovo impianto nella ex centrale Enel Turbogas sita sulla circonvallazione esterna di Giugliano, che dovrà servire per smaltire le annose e dannose balle di Taverna del Re!

Pretendiamo l’applicazione e l’estensione della legge n. 87/2007, in cui è scritto a chiare lettere che “nell’area «Flegrea» – ricompresa nei comuni di Giugliano in Campania, Villaricca, Qualiano e Quarto in provincia di Napoli, per il territorio contermine a quello della discarica «Masseria Riconta» – e nelle aree protette e nei siti di bonifica di interesse nazionale, non possono essere localizzati ulteriori siti di smaltimento finale di rifiuti”.

Ora basta. Basta scempio. Basta sciacallaggio politico. Basta lucro!

Partecipa e promuovi il prossimo incontro, che terremo lunedì 22 luglio a Piazza Matteotti ore 20.00. Costruiamo una netta opposizione all’ennesimo stupro del territorio!
Discuteremo dei contenuti del presidio e dell’organizzazione logistica (con eventuale organizzazione di un pullman che parta da Giugliano). Tutta la cittadinanza è chiamata alla partecipazione!

Comitato “Stop allo scempio ambientale – ovunque”

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Il Campeggio Internazionale dei Popoli è a pochi chilometri a nord di Otranto

    Le iniziative di contestazione del G7 cominciano oggi a Frassanito

    PeaceLink, piattaforma di informazione aperta e plurale, fornirà una copertura inclusiva e dettagliata di tutte le realtà che animano il movimento di contestazione agli impresentabili che hanno preferito spendere in armi le risorse che potevano cancellare le morti per fame nel mondo
    12 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
  • Pace
    La contestazione al vertice dei G7

    Per un mondo di pace e di giustizia

    Gli organizzatori: "Ci sono dei momenti in cui si avverte che non è più possibile né etico delegare, restare alla finestra senza assumere posizioni e che è necessario impegnarsi con determinazione per sostenere quelle giuste''.
    12 giugno 2024 - Adnkronos
  • MediaWatch

    Le "statue itineranti" di Assange, Snowden e Manning ora a Bologna

    Arriva nel capoluogo dell'Emilia Romagna la scultura “Anything to say?” di Davide Dormino, penultima tappa di un tour che ha visto impegnate le città di Milano, Napoli e Roma. L’opera in bronzo sarà esposta in piazza del Nettuno il 13 e il 14 giugno, dalle ore 11 alle ore 21, poi tornerà a Milano.
    11 giugno 2024 - Free Assange Bologna
  • Pace
    Venerdì 14 giugno in occasione del G7 in Puglia

    La contestazione del Contro Forum G7

    È prevista una conferenza stampa e una manifestazione. Al centro i temi della pace, della giustizia e dei diritti globali. Persone, associazioni, movimenti e comitati non intendono delegare e danno voce alla protesta nonviolenta.
    11 giugno 2024 - Ansa
  • Editoriale
    L'obiezione di coscienza è garantita dal Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici

    PeaceLink esprime riprovazione e sdegno per i reclutamenti forzati a Mosca

    Pieno sostegno alle organizzazioni pacifiste internazionali che stanno condannando fermamente queste pratiche. Le autorità russe devono rispettare pienamente il diritto all'obiezione di coscienza e cessare immediatamente le azioni repressive contro i coscritti.
    10 giugno 2024 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)