evento

5° Sciopero Globale per il Clima - Fridays for Future

24 aprile 2020
ore 07:00 (Durata: 2 ore)

Nessuno agisce, noi continuiamo a marciare.

Abbiamo meno di 8 anni per agire a livello globale prima che il processo di riscaldamento globale rischi di diventare irreversibile.
⏰ Guarda il countdown https://climateclock.world/

Possiamo ancora emettere 332 GigaTonnellate di CO2 prima di raggiungere i fatidici +1,5°C.

Sappiamo che questa riduzione delle emissioni è geofisicamente possibile. Eppure non stiamo agendo abbastanza rapidamente

Il mondo vede eventi estremi sempre più frequenti.
Incendi in Siberia, Africa, Amazzonia e Australia
Miliardi di persone allagate dai mari che salgono a causa dello scioglimenti dei ghiacci - e in milioni se la sono già trovata
Temperature di 19° registrare in Antartide
L'intero sistema economico che conosciamo rischia di collassare

❓ Cosa avrai di più importante da fare venerdì 24 maggio?
❓ Più importante un giorno di lavoro o far sentire la tua voce?
❓ Più importante un giorno di scuola o scendere in piazza?

L'ultima volta eravamo più di 7 milioni di persone in tutto il mondo.
Eppure eravamo ancora pochissimi: sul pianeta siamo più di 7 miliardi.

E si, tocca necessariamente a noi paesi più ricchi cominciare a tagliare le nostre emissioni.

✂️ Dovremmo azzerare le nostre emissioni nette prima del 2035.
Ma come pensiamo di farlo se mancano ancora i piani per arrivare a emissioni nette zero nel 2050?

Abbiamo ancora margini per fare tantissimo, e la transizione sta già avvenendo.
Ma non sta accadendo abbastanza in fretta.
Dobbiamo mobilitarci a livello personale, ma questo non è più MINIMAMENTE sufficiente!
Servono scelte politiche a livello istituzionale!

⚡ Chiediamo un FU.TU.RO.
- FUori dal fossile
- TUtti insieme, nessuno escluso
- ROmpiamo il silenzio, diamo voce alla scienza

Come se non bastasse, questa transizione altro non farebbe che creare più benessere e più giustizia per tutti.

Un mondo più giusto, ma soprattutto ancora un mondo ospitale per la specie umana.

Quel venerdì, fatti un favore.
Vieni in piazza con tutte le persone che conosci, e salviamo insieme il nostro futuro.

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina

    Crisi climatica e il rischio di difendere i beni comuni

    Rapporto di Global Witness evidenzia drammatico aumento degli attacchi mortali
    19 settembre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)