Conflitti

Attentato ai danni di tre elicotteri ONU: tre feriti e un morto

Repubblica Democratica del Congo. Attacco ai caschi blu

In Ituri un'imboscata da parte di miliziani non identificati causa tre feriti e un morto tra i caschi blu nepalesi. Rapiti anche un impiegato di Medici Senza Frontiere e il suo autista nei pressi di Bunia, il capoluogo della regione.
6 giugno 2005
Matteo Fagotto

--------------------------------------------------------------------------------
Congo: attacco ai Caschi Blu in Ituri, 1 morto e 3 feriti
Congo R.D.
Scritto da Matteo Fagotto

venerdì, 03 giugno 2005 10:04
Giovedì pomeriggio tre elicotteri della MONUC (la missione ONU in Congo) sono rimasti vittima di un'imboscata da parte di alcuni miliziani non identificati, che avrebbero aperto il fuoco contro i tre apparecchi al momento del decollo nella località di Lugo, in Ituri. Gli scontri a fuoco che sono seguiti all'attacco, durati almeno due ore, avrebbero portato al ferimento di 4 Caschi Blu nepalesi.

Stamane però portavoce della MONUC hanno riferito alla Reuters che uno dei Caschi Blu sarebbe deceduto durante la notte in séguito alle ferite riportate, che inizialmente erano state definite "non preoccupanti". La MONUC non è stata in grado di accertare con sicurezza l'identità degli assalitori, che dovrebbero comunque far parte del FNI (Fronte Nazionalista Integrazionista), una delle milizie più attive della regione.

Sempre in Ituri ieri un impiegato francese di Medici Senza Frontiere sarebbe stato rapito assieme al suo autista da uomini armati non identificati, secondo quanto riferito dall'AFP. Testimoni oculari avrebbero visto i due uomini prima essere fermati da un gruppo di uomini armati e poi seguirli a piedi verso una destinazione sconosciuta. L'imboscata sarebbe avvenuta a circa 30 km dal capoluogo Bunia.

(M.F.)

Articoli correlati

  • L’attentato di Ankara, ipocrisia e complicità occidentali nella guerra contro il Kurdistan
    Conflitti

    L’attentato di Ankara, ipocrisia e complicità occidentali nella guerra contro il Kurdistan

    La narrazione mediatica anche italiana ancora una volta ha dimostrato chi è contro il terrorismo e chi è complice nella guerra contro il popolo curdo, l’unico a combattere e ad aver vinto contro l’ISIS, che vede il governo turco in prima fila
    13 ottobre 2015 - Alessio Di Florio
  • PeaceLink Abruzzo

    Operazione dei carabinieri contro lo spaccio di una “nuova droga”

    Le organizzazioni criminali sono fortemente radicate e riescono a coinvolgere sempre nuove leve e ad incrementare i loro traffici con sostanze sempre più pericolose e prima non presenti. Tentano quindi di non farsi fermare dalle numerose inchieste di questi anni e dallo smantellamento di numerose reti criminali presenti nel Vastese.
    23 agosto 2014 - Alessio Di Florio
  • Sul rogo alla pizzeria della famiglia Impastato
    Sociale
    Comunicato stampa

    Sul rogo alla pizzeria della famiglia Impastato

    Esprimiamo preoccupazione per tutto ciò che sta accadendo a partire dal mese di Settembre di quest'anno, con il susseguirsi di ben 3 incendi che hanno interessato dapprima zone adiacenti ai locali di proprietà della famiglia Impastato e stavolta i locali stessi
    12 dicembre 2011 - Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato
  • Conflitti
    La risposta hutu alle prime operazioni della missione "Falcon Sweep"

    Congo Rd: i ribelli assaltano un villaggio nel Sud Kivu

    I caschi blu distruggono un campo militare a pochi chilometri dal villaggio di Kigalama, a sud-ovest di Bukawu: la reazione è quasi immediata.
    23 luglio 2005 - Ottavio Pirelli
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.27 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)