Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

L'uomo che verrà

Furono uccise centinaia di persone, a Monte Sole e negli altri paesi vicini a Marzabotto. Di quei fatti parla un film veramente notevole
30 settembre 2014

Tra il 29 settembre e i primi giorni di ottobre del 1944, a Monte Sole e in altri paesi vicini a Marzabotto, truppe tedesche guidate dal maggiore Walter Reader rastrellarono e uccisero almeno 770 civili, che si aggiunsero alle vittime di recenti altri eccidi compiuti nella zona.  

"L'Uomo che verrà", girato nel 2009, è un film notevole, che parla di quei giorni così come può averli vissuti Martina, una bambina di 8 anni. Giorgio Diritti, dopo essere riuscito ad avere a disposizione proprio i volti e le figure che aveva immaginato, si è accorto che il film non poteva che essere girato nell'autentico dialetto di quelle terre. Anche per effetto di questi dialoghi, lenti e diretti, in pochi minuti si viene trasportati totalmente all’interno e nei colori di quelle case e terre contadine, ad accompagnare fino in fondo il destino dei protagonisti - presenti e futuri - arrivati così vicino a noi, da quel periodo intenso e drammatico. 

Non è un film che si può perdere.

Un'immagine da "L'uomo che verrà" (2009)

Il trailer del film

https://www.youtube.com/watch?v=PmfEkqP_DUI

Articoli correlati

  • "Il cortile degli oleandri"
    Cultura
    Racconto antifascista di Rosaria Longoni

    "Il cortile degli oleandri"

    Questo è il nuovo racconto di Rosaria Longoni tratto dal suo ultimo romanzo Il cortile degli oleandri, che narra la storia di una famiglia, immigrata in Brianza durante la seconda guerra mondiale, solidale con Resistenti, Renitenti e Partigiani nel periodo nefasto dell'incubo nazifascista
    19 agosto 2021 - Laura Tussi
  • Moni Ovadia in Rai per la strage di Bologna
    Pace
    Moni Ovadia commemora la strage di Bologna

    Moni Ovadia in Rai per la strage di Bologna

    La Rai ha realizzato un filmato nel 2011 incentrato sullo straziante monologo di Moni Ovadia in ricordo delle vittime innocenti del terrorismo per la strage alla stazione di Bologna di comprovata matrice fascista
    4 agosto 2021 - Laura Tussi
  • Di terra e di pietra
    Cultura
    Libro

    Di terra e di pietra

    Recensione al volume di Gianmarco Pisa, Di terra e di pietra. Forme estetiche negli spazi del conflitto, dalla Jugoslavia al presente, Multimage, Firenze 2021
    31 luglio 2021 - Laura Tussi
  • Il cortile degli oleandri
    Cultura
    Libro

    Il cortile degli oleandri

    È stata per noi una grande sorpresa e un immenso piacere, poter leggere "Il cortile degli oleandri", opera della cara amica Rosaria Longoni. Un libro intenso, scritto con il cuore e con la consapevole volontà di tramandare una memoria importante: una memoria capace di trasmettere emozioni e valori
    23 luglio 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)