Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

L'uomo che verrà

Furono uccise centinaia di persone, a Monte Sole e negli altri paesi vicini a Marzabotto. Di quei fatti parla un film veramente notevole
30 settembre 2014

Tra il 29 settembre e i primi giorni di ottobre del 1944, a Monte Sole e in altri paesi vicini a Marzabotto, truppe tedesche guidate dal maggiore Walter Reader rastrellarono e uccisero almeno 770 civili, che si aggiunsero alle vittime di recenti altri eccidi compiuti nella zona.  

"L'Uomo che verrà", girato nel 2009, è un film notevole, che parla di quei giorni così come può averli vissuti Martina, una bambina di 8 anni. Giorgio Diritti, dopo essere riuscito ad avere a disposizione proprio i volti e le figure che aveva immaginato, si è accorto che il film non poteva che essere girato nell'autentico dialetto di quelle terre. Anche per effetto di questi dialoghi, lenti e diretti, in pochi minuti si viene trasportati totalmente all’interno e nei colori di quelle case e terre contadine, ad accompagnare fino in fondo il destino dei protagonisti - presenti e futuri - arrivati così vicino a noi, da quel periodo intenso e drammatico. 

Non è un film che si può perdere.

Un'immagine da "L'uomo che verrà" (2009)

Il trailer del film

https://www.youtube.com/watch?v=PmfEkqP_DUI

Articoli correlati

  • Cosa succede in America Centrale?
    Latina

    Cosa succede in America Centrale?

    Registrazione della trasmissione sulla situazione delle lotte sociali e popolari in El Salvador, Honduras e Guatemala
    21 maggio 2021 - Giorgio Trucchi
  • L’informazione della libertà
    Pace
    I social network etici consentono un’informazione realmente universale e immediata nella popolazione

    L’informazione della libertà

    I manifesti, i volantini, i giornali murali, hanno svolto e svolgono una funzione propagandistica, informativa e organizzativa molto importante. Si pensi al ruolo durante la prima guerra e la seconda guerra mondiale o nella lotta della Resistenza.
    1 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Memoria e futuro
    Cultura
    In tutte le librerie dal 6 maggio 2021

    Memoria e futuro

    Il libro Memoria e futuro di Alfonso Navarra, Luigi Mosca, Laura Tussi, Fabrizio Cracolici è frutto di un impegno collettivo portato avanti dai Disarmisti Esigenti con i contributi di Vittorio Agnoletto, Moni Ovadia, Alex Zanotelli e molti altri
    25 aprile 2021 - Laura Tussi
  • "Ma cosa c'entri col 25 aprile?"
    Pace
    Da una donna, italiana "con il cuore". Una riflessione.

    "Ma cosa c'entri col 25 aprile?"

    Se non ci fosse stato il 25 aprile, io non sarei qui ora, non avrei potuto avere l’accoglienza che mi è stata data e godere di questa libertà e democrazia di cui beneficiamo tutti, anche tu che mi poni tale domanda!
    24 aprile 2021 - Gulala Salih
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)