CyberCultura

Riapre Napster sotto il segno di Microsoft

Napster ha firmato un accordo con la Microsoft per creare un nuovo servizio di download a pagamento da novembre.
6 ottobre 2003
Linux Help

Napster ha firmato un accordo con la Microsoft per creare un nuovo servizio di download a pagamento.
A due anni di distanza dalla chiusura ufficiale del programma che ha dato uno scossone all'industria musicale americana, Napster fa quindi il suo rientro sul web con la versione 2.0 e questa volta sarà legale.
Il marchio e il dominio sono stati acquisiti dalla Roxio per 5 milioni di dollari, l'inventore del software Shawn Fanning è stato assunto come consulente e la Microsoft come piattaforma di lancio.

Articoli correlati

  • CyberCultura
    copyright

    La comunità del tubo

    21 settembre 2006 - Sarah Tobias
  • CyberCultura
    Musiche da scaricare. I tribunali affrontano il nodo dei sistemi peer to peer

    La rivolta degli smanettoni

    Negli Usa una serie di leggi stanno cercando di limitare «il diritto» di scaricare musica gratuitamente dalla rete. Una sentenza, per la prima volta, dà ragione al popolo di Internet. L'esempio di Napster è seguito da molti altri siti musicali
    7 gennaio 2004 - Sara Menafra
  • CyberCultura
    Musiche da scaricare

    A poco meno di un dollaro a canzone

    Wal-Mart abbassa i prezzi Con un catalogo di 200 mila brani e 88 cent a pezzo, il colosso Usa si prepara a sbaragliare la concorrenza. Ma titoli e testi online sono spesso censurati e «ripuliti»
    6 gennaio 2004 - Francesco Adinolfi - Stefano Colelli
  • CyberCultura

    Attenti ai personal computer spioni

    Intervista all'esperto informatico pinna, attivista che combatte contro le leggi del copyright
    7 gennaio 2004 - Sara Menafra
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)