Disarmo

RSS logo

Mailing-list Disarmo

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Disarmo

...

Articoli correlati

Il piano di riorganizzazione dell’U.S. Army in Europa: trasferimenti e chiusure in Italia e Germania

La maggior parte dei paesi europei ora sono produttori di sicurezza, piuttosto che consumatori
7 marzo 2013 - Rossana De Simone

manifestazione

Il Dipartimento della Difesa USA, con la riduzione del numero delle truppe americane in Europa, ci comunica che uno dei risultati del nuovo orientamento USA, quello riguardante il suo riposizionamento geo-strategico globale, è in piena attuazione.
http://www.defense.gov/releases/release.aspx?releaseid=15842

"La maggior parte dei paesi europei ora sono produttori di sicurezza, piuttosto che consumatori" ha detto Leon Panetta, inoltre, la diminuzione delle truppe in Iraq e in Afghanistan che ha creato la possibilità di rivedere l'investimento militare USA in Europa, e il passaggio del focus dai conflitti in corso alle capacità future, ha permesso l'evolversi della nuova strategia.
Viene quindi confermato il ritiro di due brigate della US Army dall'Europa, la 99th Movement Control Team di Aviano in Italia e la 42nd Engineer Company in Germania, e il trasferimento di unità di battaglioni dalla Germania all'Italia e dalla Caserma Ederle di Vicenza alla Caserma Del Din (Dal Molin) di Vicenza, dietro una rassicurazione che vi saranno soldati che continueranno a ruotare per continuare la formazione e le missioni.
Il Segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen ha lodato questa nuova strategia definendola coerente con la visione che ha l'Alleanza sulla difesa collettiva. "L'annuncio segue una consultazione con gli alleati", ha detto, e "gli Stati Uniti continueranno a investire nella NATO perché l'Alleanza ha dimostrato più e più volte - da ultimo in Libia - che è un moltiplicatore di forza."
Nel 2007, le riduzioni previste erano state sospese a causa delle preoccupazioni dovute al deterioramento delle relazioni fra NATO e Russia, ma la guerra di Libia ha ricordato a tutti il ruolo di supporto di EUCOM soprattutto in Africa e in Medio Oriente. Queste regioni si trovano più vicine all'Europa che agli Stati Uniti, ma gli sviluppi negativi della sicurezza non colpiscono tutti gli alleati della NATO.
Inoltre gli alleati si avvarranno di più accordi di difesa tra i diversi paesi. Per esempio uno recente nel Regno Unito-Francese prevede congiunte attività operative, capacità nucleari, addestramento, logistica e programmi di armamento. Ci saranno raggruppamenti dei mezzi militari della NATO, ad esempio gli aerei AWACS con sede in Germania che sono equipaggiati da 14 nazioni, e che possono utilizzare le basi avanzate in Italia, Grecia, Turchia e Norvegia. Un altro esempio è lo sviluppo del caccia F-35.

1 Marzo 2013- HEIDELBERG, Germany – Il Dipartimento della Difesa ha annunciato in data odierna il piano di riorganizzazione dell’U.S. Army Europe del 2013 che coinvolge unità della 173 Brigata Aviotrasportata.

Il Comando della Brigata e il Comando Compagnia della 173 Brigata Aviotrasportata, il 2o Battaglione, il 503o Reggimento Fanteria, entrambi di stanza presso la Caserma Ederle di Vicenza, verranno trasferiti alla Caserma Del Din (già nota come Dal Molin) di Vicenza.

Il 173o Battaglione Truppe Speciali e il 173o Battaglione Supporto alla Brigata, entrambi di stanza alla sede tedesca di Bamberga, saranno trasferiti presso la Caserma Del Din di Vicenza.

Il 1o Squadrone, 91o Reggimento di Cavalleria di stanza a Schweinfurt e il 4o Battaglione, 319o Reggimento di Artiglieria, di Bamberga, saranno trasferiti a Grafenwoehr.

Il 1o Battaglione, 503o Reggimento Fanteria resterà presso la sede della Caserma Ederle.

Gli spostamenti delle unità da Bamberga a Schweinfurt permetteranno all’Esercito Americano il proseguimento del processo di ristrutturazione della presenza in Europa, in linea con la strategia di difesa statunitense e in supporto ai comandi operativi, alla NATO e agli alleati europei.
Nell’ottica del contenimento delle spese, queste misure consentiranno di rispettare i tempi previsti per la chiusura delle basi americane di Bamberga e Schweinfurt.

Il personale in arrivo della 173a Brigata Aviotrasportata sarà immediatamente assegnato a queste nuove sedi. In Italia, le truppe saranno assegnate a Del Din a partire da marzo con piena operabilità della base prevista per giugno 2013. Prevediamo che tali trasferimenti continueranno fino all’autunno per consentire la reintegrazione di tutte le unità.

L’annuncio del Dipartimento della Difesa del febbraio 2012, relativo alla riduzione del personale militare di circa 2.500 uomini appartenenti a unità di supporto della truppe terrestri in Europa, insieme alla disattivazione di due brigate di fanteria, ha permesso ai vertici dell’Esercito Americano in Europa una riorganizzazione tesa ad ottimizzare l’uso delle strutture più moderne sia in Italia che in Germania.

L’Esercito Americano in Europa utilizzerà al meglio le nuove strutture in fase di completamento a Del Din, la cui realizzazione, iniziata nel 2008, ha creato opportunità di impiego nel territorio.

Il trasferimento dei due battaglioni dalla Germania e la crescita stimata della comunità entro i prossimi due anni, porterà il numero dei soldati di stanza a Vicenza dagli attuali 2.700 a circa 3.700.

Il trasferimento del 1-91o Reggimento di Cavalleria e del 4-319o Battaglione di Artiglieria a Grafenwoehr, consentirà di collocare tali unità in una sede dove è possibile raggiungere facilmente le strutture di addestramento più all’avanguardia, prima fra tutte quella del Joint Multinational Training Command di Grafenwoehr. Tale misura porterà a un miglioramento della qualità di vita e di addestramento in generale, ottimizzando l’uso delle nuove strutture presenti.

Il numero dei dipendenti del personale civile di Vicenza resterà inalterato.

Come già annunciato oggi dal Dipartimento della Difesa, sono state individuate le seguenti unità di supporto in Europa da cui ridurre il totale di 2.500 militari, in aggiunta al personale del V Corps Headquarters (Quinta Armata) e le 170a e 172a Brigate di Fanteria. Tali misure ridurranno la presenza dei militari statunitensi in Europa da 40.000 a 30.000 unità, di 31 civili americani e un dipendente civile del paese ospitante.

Nel 2012:
170th Infantry Brigade, Smith Barracks, Baumholder, Germania - disattivata
167th Medical Detachment (Optometry), Grafenwoehr, Germania - disattivato

Nel 2013:
535th Engineer Company, Warner Barracks, Bamberga, Germania - da disattivare
12th Chemical Company, Conn Barracks, Schweinfurt, Germania - da disattivare
V Corps Headquarters, Clay Kaserne, Wiesbaden, Germania - da disattivare
17 nd Infantry Brigade, Grafenwoehr, Germania Germania - da disattivare
Headquarters e Headquarters Comapny, 301st Combat Service Support Battaglion, Warner Barracks, Bamberga, Germania Germania - da disattivare
B Detachment, 106th Finance Company, Katterbach Kaserne, Ansbach, Germania – da disattivare
42nd Engineer Company, Warner Barracks, Bamberga, Germania – da riassegnare negli Stati Uniti
99th Movement Control Team, Aviano Air Base, Italia – da riassegnare negli Stati Uniti

Nel 2014:
Headquarters, 18th Engineer Brigade, Conn Barracks, Schweinfurt, Germania – da disattivare
243th Engineer Detachment, Conn Barracks, Schweinfurt, Germania – da disattivare
54th Engineer Battalion, Warner Barracks, Bamberga, Germania – da disattivare
370th Engineer Company, Warner Barracks, Bamberga, Germania – da disattivare
7th Signal Brigade, Ledward Barracks, Schweinfurt, Germania, da disattivare
72nd Signal Battaglion, , Ledward Barracks, Schweinfurt, Germania, da disattivare
Headquarters e Headquarters Detachment, 95th Military Police Station, Sembach Kaserne, Kaiserslautern – da disattivare
630th Military Police Company, Warner Barracks, Bamberga, Germania – da disattivare
464th Military Police Platoon, Camp Ederle, Italia – da disattivare
511st Military Police Platoon, Livorno, Italia – da disattivare
541st Engineer Company, Warner Barracks, Bamberga, Germania – da riassegnare negli Stati Uniti

Nel 2015:
230th Military Police Company, Sembach Barracks, Kaiserslautern, Germania, da disattivare
3rd Battalion, 58th Aviation Regiment (Airflild Operations Battalion), Storck Barracks, Illesheim, Germania – rientra negli Stati Uniti

Nel 2016:
69th Signal Battalion, Grafenwoehr, Germania, da disattivare
525th Military Police Detachment (Military Working dogs), Baumholder, Germania – rientrerà negli Stati Uniti

1st Battalion, 214th General Support Aviation Regiment, riduzione del personale militare di 190 unità presso la Clay Kaserne, Wiesbaden e di 50 unità presso il Landstuhl Heliport.

Ulteriori informazioni riguardo il futuro di altre unità coinvolte nella chiusura delle comunità militari di Bamberga e Schweinfurt saranno rese note non appena disponibili.

Per ulteriori informazioni su questo comunicato stampa, si prega di contattare l’Ufficio delle Relazioni Pubbliche dell’Esercito Americano in Europa allo 011-49-6221-57-8628.

About us: U.S. Army Europe is uniquely positioned to advance American strategic interests across Eurasia, building teams, assuring allies and deterring enemies. The relationships we build during more than 1,000 theater security cooperation events in more than 40 countries each year lead directly to support for U.S. actions such as in Kosovo, Iraq, Afghanistan, and Libya.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)