Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Ci sarà oggi a Roma

Incontro pacifisti con ministro della Difesa

Ci auguriamo che in questo incontro il Ministro Elisabetta Trena chiarisca la posizione dell'Italia sulle armi nucleari.
12 novembre 2018

Ci auguriamo che in questo incontro il Ministro Elisabetta Trena chiarisca la posizione dell'Italia sulle armi nucleari. L'Italia ospita ad Aviano armi nucleari americane di cui è previsto un ammodernamento.

L'Italia non ha ancora aderito ad trattato per la proibizione delle armi nucleari. Parliamo del trattato che ha consentido alla campagna pacifista ICAN di ottenere il premio Nobel per la Pace.

Ricordiamo i tanti parlamentari che hanno condiviso la campagna ICAN e che si sono impegnati per la ratifica del trattato per la proibizione della rmi nucleari.

Nell'incontro che si terrà oggi fra esponenti della Rete Italiana Disarmo e il ministro della Difesa Elisabetta Trenta ci suguriamo che su tale questione emerga una posizione chiara da parte del ministro della Difesa.

Armi nucleari e M5s

Articoli correlati

  • La Germania rinuncia agli F-35: troppo costosi
    Disarmo
    Il governo tedesco ha detto no alla Lockheed Martin e a Donald Trump

    La Germania rinuncia agli F-35: troppo costosi

    Sceglierà caccia più economici: o l'Eurofighter (che costa quasi la metà dell'F-35) o il caccia F/A-18 della Boeing (che costa un terzo dell'F-35).
    16 febbraio 2019 - Redazione PeaceLink
  • "Ilva, vittoria del Movimento"
    Ecologia
    Il M5s in Italia presenta il caso ILVA come un successo

    "Ilva, vittoria del Movimento"

    Ma a Taranto Di Maio non mette piede, anche perché c'è il Wind Day
    13 febbraio 2019 - Alessandro Marescotti
  • Su Taranto Wind Day fortissimo
    Ecologia
    Ecco come appariva oggi il quartiere Tamburi

    Su Taranto Wind Day fortissimo

    Venti a 50 km/h hanno sradicato alberi e fatto volare su Taranto le polveri dell'ILVA. Oggi è il secondo giorno di Wind Day a Taranto. Domani si preannuncia un'altra giornata terribile.
    13 febbraio 2019 - Redazione PeaceLink
  • Cambio di strategia del M5s sugli F-35, il governo chiede di costruirne di più in Italia
    Disarmo
    La richiesta all'amministrazione Trump: "Aiutateci a realizzare in Italia gli F-35 di altri Paesi"

    Cambio di strategia del M5s sugli F-35, il governo chiede di costruirne di più in Italia

    Il M5s aveva criticato la scelta di produrre gli F-35 in Italia: "Sono predisposti per le bombe nucleari". Invece il sottosegretario pentastellato alla Difesa, Angelo Tofalo, è andato negli USA a chiedere di ampliare la produzione di F-35 in Italia. Intanto via libera del M5s anche ai droni militari
    8 febbraio 2019 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.10 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)