Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Docufilm di Alvaro Orus a Varese

L'inizio della fine delle armi nucleari

Questo documentario evidenza gli sforzi fatti per trasformare il Trattato per vietare le armi nucleari in legge internazionale e il ruolo in questo della Campagna Internazionale per Abolire le Armi Nucleari – ICAN, Premio Nobel per la Pace 2017.
24 novembre 2019
Fonte: Comitato varesino promotore della 2^ Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

29.11.2019 ore 21 - Sala Montanari, Varese

No nuclear war



Il Comitato varesino promotore della 2^ Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, in preparazione del passaggio dei marciatori in Varese il 1° Marzo 2020, vi invita a partecipare alla proiezione del docufilm “L'inizio della fine delle Armi Nucleari”.

La proiezione avrà luogo venerdì 29 novembre 2019 alle ore 21, presso la Sala Montanari di Varese, Largo Bersaglieri, 1.

L'ingresso è gratuito.

A presentare la 2^ Marcia mondiale ed il film sarà presente Giovanna Pagani (presidente onorario di WILPF - Women's International League for Peace and Freedom – Italia, partner di ICAN - International Campaign to Abolish Nuclear Weapons).

La proiezione è possibile grazie al significativo contributo organizzativo di FilmStudio90, che ha inserito il film all'interno della sua rassegna cinematografica “Un posto nel Mondo”.


Il Film è di Alvaro Orus, Spagna, 2019 ed ha una durata di 59 minuti.
Il film a Varese

Trama


Il 7 luglio 2017, 122 paesi, in ambito ONU, hanno votato a favore del Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari.

I Paesi che non hanno armi nucleari ma che vivono sotto la loro minaccia hanno votato a favore del divieto.

Al contrario, tenendo all'oscuro i propri cittadini, i Governi delle potenze nucleari non hanno votato.

Nonostante questo la procedura per rendere operativo il divieto è andata avanti.

Sta succedendo qualcosa di nuovo.

Questo documentario evidenza gli sforzi fatti per trasformare il Trattato per vietare le armi nucleari in legge internazionale e il ruolo in questo della Campagna Internazionale per Abolire le Armi Nucleari – ICAN, Premio Nobel per la Pace 2017.

Nel film si alternano gli interventi degli attivisti di spicco di diverse organizzazioni e paesi oltre a quello del Presidente della specifica Conferenza di negoziazione ONU.



Articoli correlati

  • Vittorio Agnoletto: il costituzionalismo terrestre
    Pace
    Intervista: Dal profitto a una società della cura e della pace

    Vittorio Agnoletto: il costituzionalismo terrestre

    La nostra comune umanità e il sentimento e il sentire umano della nostra specie sono chiamate a affrontare e risolvere le gravi sfide globali, l'intreccio tra minaccia nucleare e militare, ecologica e climatica e della disuguaglianza e delle oppressioni sociali
    6 giugno 2021 - Laura Tussi
  • Il Premio Nobel per la pace per il futuro dell'umanità
    Disarmo
    Premio Nobel per la pace 2017 per il disarmo nucleare universale

    Il Premio Nobel per la pace per il futuro dell'umanità

    ICAN, una campagna per rafforzare l’impegno antinucleare, oggi sottovalutato e tralasciato, che è impegno per un mondo fondato sulla forza dei diritti umani e dell’umanità
    15 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Memoria e futuro
    Cultura
    In tutte le librerie dal 6 maggio 2021

    Memoria e futuro

    Il libro Memoria e futuro di Alfonso Navarra, Luigi Mosca, Laura Tussi, Fabrizio Cracolici è frutto di un impegno collettivo portato avanti dai Disarmisti Esigenti con i contributi di Vittorio Agnoletto, Moni Ovadia, Alex Zanotelli e molti altri
    25 aprile 2021 - Laura Tussi
  • TPAN: che fare adesso
    Pace
    Trattato ONU di Proibizione Armi Nucleari

    TPAN: che fare adesso

    Comunicato stampa: incontro su Internet svoltosi il 22 gennaio 2021 - azione non celebrazione
    23 gennaio 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)