Ecodidattica

Rete di scuole per uno sviluppo sostenibile

Educarsi al Futuro e Agenda 2030

Educarsi al Futuro promuove la campagna SUSTAIN per coinvolgere le scuole italiane in partenariati con scuole africane, finalizzati, fra l’altro, a donare Kit fotovoltaici per illuminare aule, fornire acqua ed assicurare servizi sanitari di base alle scuole dei villaggi rurali.
Sustain ed Ecodidattica cooperano nella scuola per la realizzazione degli obiettivi dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell'ONU.
4 settembre 2016

Educarsi al Futuro, rete di scuole per lo sviluppo sostenibile

Il progetto Educarsi al Futuro ha già realizzato diversi passi significativi tramite Sustain, la campagna per creare accordi di cooperazione con scuole africane per promuovere lo sviluppo sostenibile.

In questo video si può vedere il decollo di Sustain e delle prime attività che hanno portato alla formazione di tecnici fotovoltaici in Burkina Faso. Sulla rivista Mosaico di Pace è riportato un articolo che illustra lo spirito di Sustain. 

L'IISS Righi di Taranto ha coordinato la rete di scuole che hanno collaborato.  Le scuole della Rete di Scuole di Taranto Per un Futuro sostenibile sono: RIGHI, CABRINI, MARIA PIA, MONDELLI, ARISTOSSENO, CALO'-LISIPPO, PITAGORA, EINAUDI. 

Agenda dell'ONU per lo Sviluppo Sostenibile

Nell'Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile 2030 si legge:

"Il 25 settembre 2015, 193 leader mondiali hanno sottoscritto 17 obiettivi globali per raggiungere 3 traguardi fondamentali tra oggi e l’anno 2030. Porre fine alla povertà estrema. Combattere la disuguaglianza e l’ingiustizia. Porre rimedio al cambiamento climatico. Gli obiettivi globali per lo sviluppo sostenibile possono portare risultati positivi. In tutti i paesi. Per tutte le persone".

"La forza del progetto sta nel lavoro di squadra della rete", dice il prof. Giustino Melchionne, docente dell'IISS Righi di Taranto. 

Nel sito di Sustain sono esposte le attività e le finalità volte a coinvolgere le scuole italiane in partenariati con scuole africane, finalizzati, fra l’altro, a donare Kit fotovoltaici per illuminare aule, fornire acqua ed assicurare servizi sanitari di base alle scuole dei villaggi rurali.

Sustain ed Ecodidattica collaborano per sviluppare un'Educazione alla Cittadinanza Globale, così come auspicato dalle Nazioni Unite, da diverse associazioni e dalle regioni italiane con l'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Articoli correlati

  • La scuola per il futuro, corso di educazione ambientale
    Ecodidattica
    Corso per insegnanti ed educatori dal 27 al 29 agosto presso l’Oasi di Cavoretto (TO) oppure online

    La scuola per il futuro, corso di educazione ambientale

    Casacomune propone la seconda edizione di una formazione per insegnanti ed educatori su cambiamenti climatici, biodiversità, conflitti ambientali, cibo e salute. Si offriranno spunti di riflessione su stili di vita e di azione incontrando testimoni di esperienze virtuose o di impegno collettivo.
    1 agosto 2021 - Casa Comune
  • Unep–Fao: ogni dollaro investito in ripristino della natura ne porta 30 di benefici
    Ecologia
    ONU, 2021-2030 dedicato al ripristino degli ecosistemi

    Unep–Fao: ogni dollaro investito in ripristino della natura ne porta 30 di benefici

    La situazione è grave, il nostro pianeta sempre più inquinato, in forte crescita l’uso di plastica, prodotti chimici e pesticidi. La pandemia ha intensificato il rilascio di rifiuti nell’ambiente.
    29 giugno 2021 - Maria Pastore
  • Scritti di Giorgio Nebbia
    Ecodidattica
    Un'antologia a cura di Altronovecento

    Scritti di Giorgio Nebbia

    Giorgio Nebbia era un chimico e ha insegnanto merceologia all'Università di Bari. E' stato un ecologista fin dalla metà degli anni Sessanta e qui trovate in forma di antologia i suoi scritti che riguardano la storia dell’ambiente e dell’ambientalismo.
  • "La nuvola di smog"
    Cultura
    Commento di alcuni brani tratti dal racconto di Italo Calvino del 1958

    "La nuvola di smog"

    Una impietosa descrizione della polvere, frutto di una città industriale dominata da una fabbrica di ghisa. Il protagonista è un giornalista che arriva in città e che non riesce ad adattarsi alla polverosità della sua stanza, presa in affitto, e del suo ufficio.
    20 maggio 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)