Ecodidattica

Ecodidattica

Slides del Wwf Taranto sull'Ecomuseo Palude La Vela e Mar Piccolo

Nella seconda fase formazione docenti per Ecodidattica abbiamo incontrato il Wwf di Taranto che ci ha parlato del progetto di "ecomuseo" a Taranto
27 novembre 2016

Oasi Wwf a Taranto


Nella seconda fase del corso di formazione docenti per Ecodidattica, esattamente nel'incontro del 15 novembre 2016, abbiamo incontrato il Wwf di Taranto che ci ha parlato del progetto di "ecomuseo" a Taranto.

Ma cosa è questo progetto di ECOMUSEO?

L’obiettivo del progetto è la realizzazione di una rete locale no profit che operi per la protezione, fruizione e promozione della Riserva Palude La Vela e per la creazione di una buffer zone socio-economica per la riqualificazione dell’area protetta e dell’intera zona del Mar Piccolo nella direzione della sostenibilità ambientale, economica e socioculturale.

L’idea è di creare un ecomuseo diffuso sul territorio in grado di documentare, conservare, valorizzare la biodiversità della Riserva oltre che le numerose manifestazioni di cultura materiale e immateriale della zona.

Queste sono le 4 macroazioni d’intervento:

1. conoscenza del territorio per realizzare la mappa di comunità (un insieme di mappe riportanti le principali comunità animali che caratterizzano l’area), propedeutica alla messa in opera di un ecomuseo;

Wwf Taranto

2. riqualificazione ambientale e presidio della Riserva, con l’attivazione di un servizio di vigilanza antibracconaggio e di monitoraggio del randagismo, per proteggere e preservare l’intera area;

3. partecipazione, educazione ed informazione, per stimolare la consapevolezza della comunità locale nella valorizzazione, protezione e fruizione dell’area;

4. consolidamento e promozione, finalizzati alla fruizione turistica dell’area nella direzione di uno sviluppo sostenibile.

 

Queste sono le slides del dott. Marco D'Errico (Comitato Scientifico Wwf Taranto). 

Articoli correlati

  • Democratizzazione dei dati ambientali
    Ecodidattica
    Il software Omniscope

    Democratizzazione dei dati ambientali

    A scuola abbiamo fatto un’esperienza di Ecodidattica con un software di business intelligence realizzato da Antonio Poggi, un esperto del settore che vive a Londra ma che - essendo nato a Taranto - ha pensato di adattare il suo software all’analisi dei dati ambientali.
    22 febbraio 2019 - Alessandro Marescotti
  • Seminario sull'auto elettrica e sulla mobilità a zero emissioni
    Ecodidattica
    Un'esperienza all'IISS Righi di Taranto

    Seminario sull'auto elettrica e sulla mobilità a zero emissioni

    La mobilità a zero emissioni nell'ambito del percorso di Ecodidattica finalizzato a combattere il cambiamento climatico
    29 marzo 2019 - Alessandro Marescotti
  • Le otto competenze chiave di cittadinanza
    Ecodidattica
    Non violenza, intercultura e lotta ai pregiudizi sono nella Raccomandazione europea

    Le otto competenze chiave di cittadinanza

    Scarica l'allegato a questa pagina web con l'infografica delle otto competenze chiave trasversali per la scuola. Le competenze di cittadinanza sono state riconosciute come competenze da valutare nell'esame di Stato. Riportiamo stralci dalla recente Raccomandazione europea
    Redazione PeaceLink
  • Ecco come puoi aiutare PeaceLink
    PeaceLink
    Con bonifico su Banca Etica o alla Posta con il bollettino

    Ecco come puoi aiutare PeaceLink

    Da ora una novità: puoi donare anche con PayPal, carta di credito o carta prepagata PostePay. O con la carta Evo di Banca Etica.
    Redazione Peacelink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.23 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)