Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

    Saluggia radioattiva

    Sposteranno il Campo Pozzi del Monferrato

    Si spostano i pozzi non si bonifica la zona
    17 febbraio 2008 - Enrico Miceli
    Fonte: comune di Saluggia

    E' stato effettuato pochi giorni fa a Saluggia un sopralluogo per ricollocare l'attuale perimetro Campo Pozzi dell'acquedotto del Monferrato, ad oggi situato sul territorio comunale, in località Cascina Giarrea, a valle degli impianti nucleari. Al sopralluogo erano presenti l'Assessore alle Risorse Idriche della Provincia di Vercelli, e Sindaco di Saluggia, Marco Pasteris, il presidente dell'Acquedotto del Monferrato Aldo Quilico, il direttore dell'Ato 5 'Astigiano Monferrato' Giuseppe Giuliano e i docenti del Politecnico di Torino Domenico De Luca e Luciano Masciocco.
    "Il ricollocamento del Campo Pozzi è una proposta che io e il Presidente Quilico abbiamo formulato e che consentirebbe di prelevare acqua dalla falda profonda in un punto sicuro al di fuori dell'area contaminata superficialmente" ha dichiarato Pasteris.
    L'obiettivo del protocollo definito tra il Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università degli Studi di Torino e l'Autorità d'Ambito Astigiano 5, è quello di individuare un sito alternativo a Cascina Giarrea adatto alla realizzazione di un nuovo Campo Pozzi in relazione alla situazione di rischio potenziale derivante dalla presenza del sito nucleare di Saluggia (in particolare per la perdita di radioattività degli impianti Eurex e Sorin-Avogadro).
    La ricerca, che partirà nei prossimi giorni, interesserà l'area di pianura a monte degli impianti Sogin ed Avogadro a Saluggia nella piana del tratto terminale della Dora Baltea, entro circa 10 km dall'attuale campo Cascina Giarrea. I risultati verranno divulgati nel corso di una conferenza stampa che verrà organizzata dal Comune di Saluggia.

    In sostanza: si spostano i pozzi e non si bonifica la zona. Le radiazioni nel frattempo continuano ad estendersi.

    micelienrico@yahoo.it

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)