Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

    ENI cita in giudizio il consigliere comunale di Milazzo, Giuseppe Marano

    La citazione scaturisce da alcune pubblicazione sui social network dove Marano denuncia l'inquinamento e i rischi sulla salute
    29 ottobre 2013 - Luciano Manna

    giuseppe marano Luglio 2013, Peacelink chiede a Marano la situazione ambientale di Milazzo e cosa pensa dell'impatto ambientale della raffineria ENI di Taranto, video in allegato. Oggi il consigliere comunale viene citato in giudizio da ENI. Lui stesso ci spiega come sono andati i fatti.

    "Sono stato citato in giudizio dalla Raffineria di Milazzo per avere rappresentato – come fanno tantissimi altri utenti di Facebook, abitanti dei siti inquinati della Sicilia e non solo (vedi Taranto) – il grido di dolore e di allarme conseguente alla conoscenza dei dati diffusi dagli studi epidemiologici sugli eccessi di malattie e morti osservati in queste aree, attribuiti proprio da questi studi ad «esposizioni professionali ed ambientali legate ai numerosi impianti industriali ed al conseguente inquinamento delle matrici ambientali». Non posso fare a meno di denunciare il profondo disagio e sofferenza arrecati in me da una simile azione giudiziaria che vuole evidentemente scoraggiare e tentare di fermare le mie iniziative promosse nel solo interesse della collettività per la salvaguardia dell’ambiente, sicurezza e della salute pubblica".

    "La nostra azione politica a difesa del popolo degli inquinati di Milazzo, della Valle del Mela, di Gela, di Priolo, di Siracusa, di Melilli, di Augusta, di Niscemi, continuerà senza se e senza ma. Per Le 3 zone ad alto rischio di crisi ambientale della Sicilia, dove la gente continua ad ammalarsi e morire di Inquinamento industriale, Come Verdi/ Green Italia metteremo in campo una grande azione legale di risarcimento dei danni biologici, morali, esistenziali e Patrimoniali, chiederemo inoltre la cessazione delle emissioni Inquinanti mettendo sul campo una azione Inibitoria. Bonifiche, Risanamento e Riconversione ecologica dei siti altamente inquinati in realtà produttive ecocompatibili, sarà la nostra battaglia. Lavoreremo affinchè si adotti il Principio Europeo che "CHI INQUINA DEVE PAGARE". Mettiamo al primo punto la Sicurezza del territorio di Milazzo e della Valle del Mela nell'ottica che questa realtà possa vivere una nuova era ecocompatibile".

    La redazione di Peacelink dimostra solidarietà a Giuseppe Marano augurandogli di poter proseguire con serenità il suo lavoro per proteggere la propria terra.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)