Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

La Commissione Europea scrive a Peacelink

Nuova Lettera del Commissario Europeo Janez Potocnik a Peacelink
20 agosto 2014
Redazione Peacelink

logo commissione europea Il 14 agosto 2014 il Commissario Europeo Janez Potocnik ha scritto a Peacelink nell'ambito della procedura di infrazione nei confronti dell'Italia sulla questione Ilva.

Di seguito il testo originale e la traduzione in italiano.

 

Janez Potocnik, Commissario Europeo 

Bruxelles, 14 agosto 2014 

 

Ms Antonia Battaglia, Mr Alessandro Marescotti, Mr Luciano Manna
Peacelink
Post Box 2009
Taranto
ITALY

Dear Madam, dear Sirs,
Thank you for your letter of 7 July 2014 in which you express your worries about the
conclusions of the latest update of the "Sentieri" study, confirming the sanitary critical situation in Taranto and Statte.

I would like to reassure you that the European Commission continues to closely monitor the situation with the aim to ensure that Italian authorities take the necessary measures for the actual implementation of the ILVA permit, in order to comply with all relevant emission limits imposed for environmental and health reasons. I consider that some limited progress has already been made after the start of the infringement procedure, but I am committed to pursuing this case until full satisfaction is found for the people directly affected and the environment in Taranto in line with existing EU law.

I also share your concerns relating to the need of urgent measures, but there is no
easy solution to the longstanding environmental pollution in Taranto the control and cleanup of which will need serious efforts by the Italian authorities. Finally, I want to confirm that, on the basis of all the information in its possession, the
European Commission will rapidly decide what further action to take in the framework of the infringement procedure, with the aim of protecting the environment and citizens' health in Taranto.

Yours sincerely

firma Janez Potocnik

 

 

 

 

 

 

Janez Potocnik,

Commissario Europeo

                                                                                  Bruxelles, 14 agosto 2014

 

Signora Antonia Battaglia

Signor Alessandro Marescotti

Signor Luciano Manna

Peacelink

Taranto

 

 

Cara Signora, Cari Signori,

Vi ringrazio per la lettera del 7 luglio 2014 nella quale esprimete preoccupazione riguardo le conclusioni dell’aggiornamento dello studio “Sentieri”, che conferma la criticità della situazione sanitaria di Taranto e di Statte.

Ci tengo a rassicurarvi sul fatto che la Commissione Europea continua a monitorare da vicino la situazione, al fine di assicurare che le Autorità Italiane prendano le misure necessarie per una effettiva realizzazione del permesso ILVA ( AIA), in modo da garantire il rispetto dei limiti delle emissioni rilevanti, così come imposti per ragioni di natura ambientale e sanitaria. 

Credo che un progresso seppur limitato sia stato realizzato dopo il lancio della procedura di infrazione, ma sono intenzionato a portare avanti il caso finché piena soddisfazione sia stata data alla popolazione direttamente colpita e all’ambiente a Taranto, così come garantisce il diritto europeo in materia.

Io condivido inoltre le vostre preoccupazioni relative alla necessità di misure urgenti, ma non ci sono soluzioni facili all’annoso inquinamento ambientale di Taranto, il cui controllo e la cui rimozione richiederanno uno sforzo molto serio da parte delle autorità italiane.

Infine, tengo a confermare che, sulla base delle informazioni in Suo possesso, la Commissione Europea deciderà rapidamente quale ulteriore azione intraprendere nel quadro della procedura di infrazione, con il fine di proteggere l’ambiente e la salute dei cittadini di Taranto.

 

Cordiali saluti,  

Janek Potocnik 

Note: insieme alla lettera è stata in conferenza stampa è presentata un'analisi dei dati ipa di arpa puglia http://www.tarantosociale.org/tarantosociale/a/40518.html

Allegati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.19 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)