Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

    Ilva: violazione su modalità di gestione discariche disciplinata dal DL. 1/2015

    La nota di Arpa Puglia inviata in Procura e ad Ispra e i documenti relativi alla trasmissione esiti preliminari visita ordinaria del 28- 31 luglio 2015
    29 ottobre 2015 - Luciano Manna

    Nota Arpa Puglia Il documento relativo allo stato di attuazione delle prescrizioni AIA non è pubblico e a conferma di tale ritardo c'è la lettera che ISPRA ha inviato a Peacelink in risposta ai chiarimenti che l'associazione aveva avanzato per comprendere i motivi di tale ritardo.

    Il Ministero dell'Ambiente pubblica comunque i verbali dell'ispezione di luglio e la trasmissione degli esiti preliminari relativi alla visita del 28-31 luglio 2015. Da questi documenti si evince che a seguito di quella visita ispettiva, ISPRA accerta due violazioni: mancata identificazione di big-bags nelle aree di produzione silos polveri di stock house AFO2 e superamento dei limiti di legge (60gg) per l'invio delle modalità di monitoraggio della rete piezometrica

    In allegato i documenti relativi alla "trasmissione esiti preliminari visita ordinaria del 28- 31 luglio 2015" con la nota Arpa Puglia "Violazione inerente le modalità di gestione e costruzione delle discariche per rifiuti pericolosi e non pericolosi disciplinate dal DL. 1/2015" e  alla "Prima diffida ai sensi dell'art. 29- decies, comma 9, del D. Lgs. 152/06 e s. m. i. per inosservanza delle prescrizioni autorizzative di cui alla nota ISPRA prot. n. 43374 del 2/10/2015 - gestione del rifiuto CER 100208 (polveri Stock house AFO 2)"

     

    Di seguito la nota di Arpa Puglia inviata alla Procura della Repubblica di Taranto ed a Ispra.

    OGGETTO: Stabilimento ILVA di Taranto - nota ILVA DIR 289/15 - Violazione inerente le
    modalità di gestione e costruzione delle discariche per rifiuti pericolosi e non pericolosi
    disciplinate dal DL. 1/2015.

    In relazione alla comunicazione in oggetto (allegato 1), con cui ILVA ha trasmesso ì Piani dì Sorveglianza e Controllo (PSC) e le planimetrie con l'ubicazione dei pozzi spia rispettivamente delle discariche per rifiuti pericolosi e per rifiuti non pericolosi approvate con DL n. 1 del 05.01.2015 convertito con Legge n. 20 del 04.03.2015, sì riporta la seguente violazione.


    Il DL 1/2015 ha approvato le modalità dì costruzione e gestione delle discariche, presentate dal sub
    Commissario ILVA, con ì documenti dì cui al prot. 5/U/19-12-2014 e prot. 6/U/19-12-2014, rispettivamente per la discarica per Rifiuti Speciali Non Pericolosi e quella per Rifiuti Speciali Pericolosi. Entrambi ì documenti all'art. 1 comma 2 lettera c) citano testualmente che "i/ conferimento dei rifiuti in discarica, ... , potrà avvenire ... solo dopo /'esecuzione di una campagna di monitoraggio sulla rete piezometrica del comprensorio discariche ILVA, le cui modalità di campionamento ed il set analitica dovranno essere preventivamente concordate con l'Ente di accertamento e controllo entro 60 giorni dall'entrata in vigore del presente provvedimento".


    Si osserva pertanto la violazione dei tempi dettati dal testo dì legge, avendo ILVA trasmesso la
    proposta dì monitoraggio soltanto con nota DIR 289/15 del 03/08/2015, a seguito dì richiesta specifica
    sollevata in occasione della visita ispettiva ordinaria AIA del 30 luglio u.s. compiuta ad opera del GI
    congiunto ISPRA/ARPA Puglia, come verificabile dal relativo verbale di sopralluogo (allegato 2).


    Inoltre, dalla documentazione trasmessa da ILVA emerge che mentre le planimetrie sono aggiornate a
    luglio 2015, ì PSC delle due discariche risalgono a dicembre 2013, non facendo proprie, pertanto, tutte le disposizioni e le prescrizioni riportate nell'articolato del decreto di approvazione delle modalità di costruzione e gestione delle discariche, così come presentate in data 19 dicembre 2014 dal subcommissario.


    Infine, si comunica che ARPA ha comunque risposto alla nota ILVA in oggetto con parere prot. 48274
    del 3/9/2015 (allegato 3).

    Allegati

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)