Diritti senza confini - riunione del 31 marzo 2005

Le decisioni del comitato "Diritti senza confini"
1 aprile 2005
Franco Russo

Carissimi/e,
si è svolta ieri 31 marzo la riunione del comitato Diritti senza confini (cittadinanza di residenza+ ratifica convenzione ONU sui migranti), in cui, dopo una comune valutazione positiva sull'iniziativa del 14 marzo all'ex Hotel Bologna di presentazione della campagna, si sono assunte le seguenti decisioni:
- raccogliere subito firme 'eccellenti', come Scalfaro, Ingrao, Prodi, segretari dei sindacati, dei partiti, del mondo religioso, dell'associazionismo, ecc.;
- sondare Trentin per verificare la possibilità di averlo come presidente del Comitato;
- stampare centralmente 50.000 brochures e due mila fogli per la raccolta delle firme;
- impegnare le rispettive organizzazioni nella costruzione dei comitati locali per la raccolta delle firme, e utilizzare tutti gli incontri anche interni per la sottoscrizione delle petizioni;
- organizzare tre assemblee - Milano, Firenze, Napoli - per discutere e diffondere su scala nazionale le petizioni;
- presentare la campagna e far partire la raccolta delle firme a Firenze in occasione di 'terrafutura' (9/10 aprile), utilizzando gli stand delle organizzazioni che fanno parte del Comitato;
- far conoscere e utilizzare il sito www.dirittisenzaconfini.it , su cui si pubblicheranno i materiali, compresi le bochure e gli strumenti di propaganda che potranno essere riprodotti in loco;
- attivare tutti i canali di comunicazioni anche locali (radio giornali tv ecc.).

La prossima riunione del Comitato si terrà il 18 aprile alle 15.30 presso la CGIL a Roma Corso d' Italia 25

Saluti
Franco Russo

Articoli correlati

  • Fyffes, crescita e sostenibilità per chi?
    Latina
    Honduras

    Fyffes, crescita e sostenibilità per chi?

    Promuove un "marchio sostenibile" e mantiene i lavoratori in condizioni insostenibili
    14 giugno 2024 - Giorgio Trucchi
  • Presentate le osservazioni al dissalatore presso il fiume Tara
    Ecologia
    La cittadinanza jonica si è mobilitata

    Presentate le osservazioni al dissalatore presso il fiume Tara

    Oltre dieci associazioni della provincia di Taranto si sono attivate per salvare il fiume Tara dal progetto di dissalatore che lo distruggerebbe e aumenterebbe la contaminazione delle acque del mare. “Ci si salva soltanto assieme!”, come ha detto Papa Francesco.
    19 marzo 2024 - Fulvia Gravame
  • Dissalatore al fiume Tara: che succede ora?
    Ecologia
    Comunicato stampa

    Dissalatore al fiume Tara: che succede ora?

    E' nato il Comitato per la Difesa del Territorio Jonico che si è riunitoo inizialmente per combattre contro il progetto del dissalatore al fiume Tara, ma ha in programma un'azione più ampia.
    13 marzo 2024 - Fulvia Gravame
  • Mozione contro il dissalatore previsto al fiume Tara
    Ecologia
    La mozione che sarà discussa il 31 gennaio

    Mozione contro il dissalatore previsto al fiume Tara

    Il consigliere comunale di Taranto, Antonio Lenti, ha presentato una mozione elaborata a partire da un percorso di confronto con associazioni e cittadini.
    30 gennaio 2024 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)