FSM 2007. Korogocho e l'Europa. Intervista a Giulietto Chiesa

Abbiamo raccolto alcune impressioni dal parlamentare europeo Giulietto Chiesa che e' intervenuto assieme a Padre Alex Zanotelli e a Mercedes Frias durante il seminario Terra e case svoltosi nella baraccopoli Korogocho a Nairobi.

Korogocho, 23 gennaio 2007

Nairobi World Social Forum

NV. Quali sono le tue impressioni dopo aver visto la baraccopoli Korogocho?

GC. Nel mondo miliardi di persone non hanno la minima percezione di cosa succede. Dobbiamo esigere che le nostre televisioni e i nostri giornali ci diano una rappresentazione corretta del mondo. Il mondo dell'informazione nel quale noi viviamo e' una grande fabbrica di sogni e menzogne che ci restituisce un mondo falsato e ci fa vivere nell'illusione del nostro benessere. La battaglia per una informazione democratica e' fondamentale per cambiare il comportamento di miliardi di persone.

NV. Cosa puo' fare l'Europa?

GC. L'Europa potrebbe fare moltissimo. L'Europa ha mezzi sconfinati a disposizione che non utilizza o che utilizza in direzioni sbagliate. Per le elezioni irachene, ad esempio, l'Unione europea ha speso 30 milioni di euro. Se tale somma fosse stata spesa qui a Korogocho avrebbe avuto un grande ritorno in termini di risultati concreti.

NV. E qual'e' la tua opinione sul processo costituente europeo ?

GC. Sono per un'Europa che si rafforzi e che diventi democratica e rispettosa dei diritti civili nel mondo. Sono favorevole al processo costituente europeo perche' se cambia l'Europa possiamo dare un contributo positivo al resto del mondo.

Intervista realizzata a Korogocho, Nairobi alle ore 12 del 23 gennaio 2007

Articoli correlati

  • L’informazione della libertà
    Pace
    I social network etici consentono un’informazione realmente universale e immediata nella popolazione

    L’informazione della libertà

    I manifesti, i volantini, i giornali murali, hanno svolto e svolgono una funzione propagandistica, informativa e organizzativa molto importante. Si pensi al ruolo durante la prima guerra e la seconda guerra mondiale o nella lotta della Resistenza.
    1 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Come 14 milioni di automobili
    Disarmo
    L'impatto ambientale della militarizzazione in Europa

    Come 14 milioni di automobili

    E' stato pubblicato uno studio pioneristico ma parziale, per via della mancanza di dati in questo ambito, e che getta un primo allarmante sguardo sul reale impatto ambientale delle attività militari. Gli autori si sono concentrati su 6 stati dell'Unione Europea, tra cui l'Italia.
    12 marzo 2021 - Francesco Iannuzzelli
  • Nicoletta ha bisogno del nostro aiuto, sosteniamola!
    Sociale

    Nicoletta ha bisogno del nostro aiuto, sosteniamola!

    L'accorata richiesta di aiuto di Nicoletta Genova, donna vittima di violenza la cui "triste storia" è iniziata dopo aver denunciato quattro anni di violenza fisica e psicologica.
    2 marzo 2021 - Alessio Di Florio
  • La spesa militare al tempo del Covid-19: così la pandemia aumenta le diseguaglianze
    Disarmo
    Potenti attori che spingono per l’avventurismo e per le spese militari

    La spesa militare al tempo del Covid-19: così la pandemia aumenta le diseguaglianze

    La crisi globale causata dalla pandemia del COVID-19 potrebbe avere ripercussioni geostrategiche significative
    8 dicembre 2020 - Rossana De Simone
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)