Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Il nostro vicino nucleare

    Il nostro vicino nucleare

    La così detta Françafrique è ancora oggi il pilastro del neocolonialismo francese e della sua stessa grandezza economico/militare
    11 maggio 2018 - Rossana De Simone
  • La sfida fra le grandi potenze mondiali per la supremazia tecnologica. Oltre la guerra commerciale e militare
    I casi di Google, Amazon, KAIST

    La sfida fra le grandi potenze mondiali per la supremazia tecnologica. Oltre la guerra commerciale e militare

    “sistemi di apprendimento autonomo, processi decisionali collaborativi uomo-macchina, operazioni umane assistite, operazioni avanzate con sistemi senza equipaggio e reti di armi autonome”
    3 maggio 2018 - Rossana De Simone
  • "L'Italia espelle diplomatici russi in servile ossequio alla fedeltà atlantica e sulla base di fake news!"
    Dal comunicato della Rete NoWar:

    "L'Italia espelle diplomatici russi in servile ossequio alla fedeltà atlantica e sulla base di fake news!"

    Con l'affare Skripal, la Gran Bretagna aizza la Guerra Fredda. Orchestra una grossolana montatura contro la Russia e poi, all'unisono, quasi tutti i paesi della NATO espellono “per solidarietà” oltre 100 diplomatici russi. Eppure la GB ha emesso un verdetto senza prove, senza inchiesta indipendente, senza far vedere i rilievi del laboratorio. Un linciaggio bell'e buono.
    31 marzo 2018 - Rete NoWar - Roma
  • F-35
    La Relazione speciale della Corte dei Conti e la cupa posizione dei sindacati confederali

    F-35

    Verranno finanziati con 150 milioni di dollari i laboratori software degli Stati Uniti occupati quasi per il 50% da personale statunitense
    1 settembre 2017 - Rossana De Simone

FSM 2007. Korogocho e l'Europa. Intervista a Giulietto Chiesa

Abbiamo raccolto alcune impressioni dal parlamentare europeo Giulietto Chiesa che e' intervenuto assieme a Padre Alex Zanotelli e a Mercedes Frias durante il seminario Terra e case svoltosi nella baraccopoli Korogocho a Nairobi.

Korogocho, 23 gennaio 2007

Nairobi World Social Forum

NV. Quali sono le tue impressioni dopo aver visto la baraccopoli Korogocho?

GC. Nel mondo miliardi di persone non hanno la minima percezione di cosa succede. Dobbiamo esigere che le nostre televisioni e i nostri giornali ci diano una rappresentazione corretta del mondo. Il mondo dell'informazione nel quale noi viviamo e' una grande fabbrica di sogni e menzogne che ci restituisce un mondo falsato e ci fa vivere nell'illusione del nostro benessere. La battaglia per una informazione democratica e' fondamentale per cambiare il comportamento di miliardi di persone.

NV. Cosa puo' fare l'Europa?

GC. L'Europa potrebbe fare moltissimo. L'Europa ha mezzi sconfinati a disposizione che non utilizza o che utilizza in direzioni sbagliate. Per le elezioni irachene, ad esempio, l'Unione europea ha speso 30 milioni di euro. Se tale somma fosse stata spesa qui a Korogocho avrebbe avuto un grande ritorno in termini di risultati concreti.

NV. E qual'e' la tua opinione sul processo costituente europeo ?

GC. Sono per un'Europa che si rafforzi e che diventi democratica e rispettosa dei diritti civili nel mondo. Sono favorevole al processo costituente europeo perche' se cambia l'Europa possiamo dare un contributo positivo al resto del mondo.

Intervista realizzata a Korogocho, Nairobi alle ore 12 del 23 gennaio 2007

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)