Convenzione europea

"L'Europa ripudia la guerra" emendamento Paciotti Spini

Durante i lavori della Convenzione europea i membri supplenti Elena Paciotti e Valdo Spini hanno presentato un emendamento volto a inserire nell'articolo 3 il ripudio della guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali. L'emendamento non è passato.
27 agosto 2004
Nicola Vallinoto
Fonte: Convenzione europea

Proposition d'amendement à l'Article 3
Déposée par Madame Elena Paciotti et Monsieur Valdo Spini, Suppléants

Convenzione europea
Art.3

Obiettivi dell'Unione

1. L'Unione promuove la pace, i valori comuni e il benessere dei suoi popoli.

2. L'Unione promuove in Europa uno sviluppo sostenibile fondato su una crescita economica equilibrata e sulla giustizia sociale, nel contesto di un'economia sociale di mercato, di un mercato senza frontiere interne e di un'unione economica e monetaria, con l'obiettivo della piena occupazione e di elevati livelli di competitività, di tenore di vita, di protezione sociale e di qualità del lavoro.
Promuove la coesione economica, sociale e territoriale, lo sviluppo di servizi pubblici di alta qualità, la protezione e il miglioramento dell'ambiente e la sicurezza alimentare. Favorisce il progresso scientifico e tecnologico. Incoraggia la solidarietà tra le generazioni e tra gli Stati e le pari opportunità per tutti. Promuove la parità tra donne e uomini, il rispetto della diversità culturale e protegge i diritti dei bambini. Lotta contro la povertà e l'esclusione sociale e contro tutte le forme di discriminazione.

3. L'Unione costituisce uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia, all'interno del quale è garantita la libera circolazione delle persone, l'esercizio di ogni attività che non sia in contrasto con le norme dell'Unione e dei suoi Stati membri. Assicura il diritto di asilo, adotta misure appropriate in materia di immigrazione e di controllo delle frontiere esterne.
L'Unione promuove il diritto di accesso alla giustizia, la lotta contro il razzismo e la
xenofobia e il mutuo riconoscimento delle misure adottate dagli Stati membri in materia di prevenzione e repressione della criminalità.

4. L'Unione ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali e contribuisce alla pace fra gli Stati nel rispetto della Carta delle Nazioni Unite e nella rigorosa osservanza degli obblighi internazionali. L'Unione difende l'indipendenza e gli interessi dell'Europa, e si adopera per promuovere i suoi valori sulla scena mondiale. Contribuisce allo sviluppo sostenibile della terra, alla solidarietà e al rispetto reciproco tra i popoli.

5. Questi obiettivi sono perseguiti con i mezzi appropriati, in funzione delle ( 1 parola soppressa) competenze che la presente Costituzione attribuisce all'Unione e nel rispetto del principio di trasparenza. Essi vincolano le istituzioni dell'Unione nell'ambito delle politiche adottate.

Explication éventuelle:
Le aggiunte non hanno bisogno di spiegazione: sono in gran parte tratte dagli obiettivi presenti nei Trattati attuali e nella Carta dei diritti fondamentali.

Allegati

  • Emendamento Paciotti Spini

    17 Kb - Formato pdf
    Emendamento presentato da Elena Paciotti e Valdo Spini per inserire il ripudio della guerra nel trattato costituzionale

Articoli correlati

  • Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica
    Cultura
    5 giugno Giornata Mondiale dell'Ambiente

    Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica

    Le ferite della Terra trovano musica e parole. Chi non conosce Earth Song la ascolti prima di vederne il video o le riprese del concerto live in cui Jackson trovò anche il modo di onorare gli studenti di Piazza Tienanmen
    5 giugno 2020 - Lidia Giannotti
  • Dialoghi con Moni Ovadia
    Pace
    Riflessioni sulle minacce alla pace

    Dialoghi con Moni Ovadia

    Su Israele parla di "politica del totale dispregio per le risoluzioni internazionali e, conseguentemente, per le istituzioni internazionali preposte alla pace". E sulla situazione internazionale dice: "Bisogna che la smettiamo per prima cosa di concedere cittadinanza ai linguaggi dell’odio".
    15 aprile 2020 - Laura Tussi
  • Schede
    Poesia

    Generale

    Bertolt Brecht
  • Schede
    Breve scheda

    Alessandro Ruffini (1893 - 1917)

    Non si toglie il sigaro dalla bocca al passaggio del superiore. L'atto viene considerato un grave atto di insubordinazione. Viene fucilato per ordine del generale Andrea Graziani durante la prima guerra mondiale.
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)