Costituzione europea ratificata in Camera

Dopo il voto alla Camera occorre ripartire da una mobilitazione dei cittadini europei tramite l'articolo sulla democrazia partecipativa
26 gennaio 2005
Monica Poddighe (Amisnet)

L'aula della Camera ha approvato ieri il ddl di ratifica della Costituzione Ue con 436 sì, 28 no e 5 astenuti. Il voto trasversale (i Verdi si sono astenuti, Lega e Prc hanno votato contro) è stato accolto con un applauso dell'Assemblea. Per soli 9 voti la Camera ha respinto l'ordine del giorno, presentato dagli onn. Pietro Folena (DS) ed Ermete Realacci (Margherita), che impegnava il governo a introdurre nella Costituzione Europea il ripudio della guerra (contenuto nell'art.11 della Costituzione italiana).

Secondo Nicola Vallinoto di Europace, grazie all'art.47, che apre alla democrazia partecipativa, i cittadini europei possono modificare la costituzione a partire dal ripudio della guerra.

- http://www.amisnet.org/audio/260105vallinoto.mp3

Ma non è solo la pace che manca alla costituzione, anche il riferimento alle politiche sociali è carente. Anche secondo Paolo Vernaglione di GlobalEurope, i cittadini europei devono farsi avanti nei processi di interpretazione del trattato.

- http://www.amisnet.org/audio/260105vernaglione.mp3

L'opinione di Antonio Varsori, prof.ordinario di storia delle relazioni internazionali a Padova, intervistato da Lorenzo Anania sul significato della memoria storica del post-conflitto mondiale nei processi di integrazione europea.

http://www.rainews24.it

E proprio oggi il governo di Londra ha annunciato il quesito che verrà posto ai cittadini britannici in occasione del referendum sulla nuova Costituzione europea, indetto per il 2006: "Il Regno Unito deve approvare il trattato che stabilisce una nuova Costituzione per l'Unione Europea?":

Note: - Trattato Ue. Bocciato per soli nove voti il ripudio della guerra
http://italy.peacelink.org/europace/articles/art_9303.html

- Rilanciare la campagna "L'Europa ripudia la guerra". Appoggiare il Trattato costituzionale europeo
http://italy.peacelink.org/europace/articles/art_9157.html

- Costituzione UE Agnoletto: 1 milione di firme per il ripudio della guerra
http://italy.peacelink.org/europace/articles/art_9070.html

- Aminet
http://www.amisnet.org/articolo.php?id=2252

Allegati

Articoli correlati

  • Dialoghi con Moni Ovadia
    Pace
    Riflessioni sulle minacce alla pace

    Dialoghi con Moni Ovadia

    Su Israele parla di "politica del totale dispregio per le risoluzioni internazionali e, conseguentemente, per le istituzioni internazionali preposte alla pace". E sulla situazione internazionale dice: "Bisogna che la smettiamo per prima cosa di concedere cittadinanza ai linguaggi dell’odio".
    15 aprile 2020 - Laura Tussi
  • Schede
    Poesia

    Generale

    Bertolt Brecht
  • Schede
    Breve scheda

    Alessandro Ruffini (1893 - 1917)

    Non si toglie il sigaro dalla bocca al passaggio del superiore. L'atto viene considerato un grave atto di insubordinazione. Viene fucilato per ordine del generale Andrea Graziani durante la prima guerra mondiale.
  • Schede
    Un libro di Tiziano Terzani

    Lettere contro la guerra

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)