Dal sito

  • Ecologia
    Emendamento Ilva nel decreto Venezia

    L'accusa del sen. Gregorio De Falco: compriamo dalla società Arcelor Mittal la Arcelor Mittal Italia

    Nascosto in un emendamento all'articolo 3 del decreto Venezia, si affida ad Invitalia, e quindi ad Arcuri, il compito di costituire una società (capitale 70.000.000 di euro) per acquisire la società Arcelor Mittal Italia, per 750.000.000 di euro.
    5 agosto 2021
  • Ecologia
    Il caso di Livorno nord e di Calambrone di Pisa

    Gemellare di SIN per riaffermare il diritto alla salute

    I siti di interesse nazionale (SIN) per legge dovrebbero essere bonificati. Dovrebbe essere particolarmente tutelata la salute pubblica e per questo è previsto lo studio epidemiologico SENTIERI. Ciò nonostante nei SIN la popolazione si trova a “lottare” quotidianamente per i diritti fondamentali.
    5 agosto 2021 - Redazione PeaceLink
  • MediaWatch
    E' importante salvaguardare l'informazione locale

    Gazzetta del Mezzogiorno, comunicato Fnsi-Associazioni di Stampa

    Anche Peacelink tifa per il ritorno della Gazzetta del Mezzogiorno
    #IoStoConLaGazzetta
    Arrivederci a presto!
    5 agosto 2021
  • Ecologia
    Gli ambientalisti siciliani si organizzano contro gil incendi spesso dolosi

    Esposto congiunto a 10 procure siciliane

    Il Coordinamento SalviAmo i Boschi nasce come reazione alle centinaia di roghi che hanno interessato l’isola a partire dal mese di marzo distruggendo migliaia di ettari di aree boschive e aree protette, Riserve e Parchi Regionali e i siti archeologici di Pantaliaca, Himera, Cave di Cusa.
    26 luglio 2021
  • Editoriale
    Ma la storia continua, come i danni e le sofferenze per tutti i test nucleari succeduti negli anni.

    Il nuovo Hibakusha

    Una piccola notizia che passa in secondo piano, mentre commemoriamo il bombardamento di Hiroshima il 6 agosto di 76 anni fa. Che però ribalta l’anniversario al di là del solo ricordo storico e lo riporta ancora una volta alla sua concretezza.
    5 agosto 2021 - Roberto Del Bianco
  • Il governo non è riuscito a far diventare legge la riforma Cartabia. Ieri la maggioranza alla Camera dei Deputati si è spaccata sugli ecoreati. Il testo è stato approvato alla Camera ma non al Senato. E i tempi si sono allungati: la riforma slitta a settembre. A settembre ritorniamo alla carica con i senatori che si vorranno battere sugli ecoreati. Nel frattempo continuiamo la raccolta di firme, dobbiamo coinvolgere anche le associazioni e i sindaci. Clicca qui per firmare.
    Il governo non è riuscito a far diventare legge la riforma Cartabia. Ieri la maggioranza alla Camera dei Deputati si è spaccata sugli ecoreati. Il testo è stato approvato alla Camera ma non al Senato. E i tempi si sono allungati: la riforma slitta a settembre. A settembre ritorniamo alla carica con i senatori che si vorranno battere sugli ecoreati. Nel frattempo continuiamo la raccolta di firme, dobbiamo coinvolgere anche le associazioni e i sindaci. Clicca qui per firmare.
  • La riforma della giustizia proposta dalla ministra Cartabia rischia di vanificare il prezioso lavoro della magistratura nel perseguire i cosiddetti ecoreati, e in particolare quelli per "disastro ambientale". Siamo ancora in tempo per far sentire la nostra voce, ma il tempo è poco. Clicca qui per firmare la petizione e impegnati per promuoverla attivamente. Domani è già troppo tardi.
    La riforma della giustizia proposta dalla ministra Cartabia rischia di vanificare il prezioso lavoro della magistratura nel perseguire i cosiddetti ecoreati, e in particolare quelli per "disastro ambientale". Siamo ancora in tempo per far sentire la nostra voce, ma il tempo è poco. Clicca qui per firmare la petizione e impegnati per promuoverla attivamente. Domani è già troppo tardi.
  • Per uscire dal labirino occorre farne la mappa, la più particolareggiata possibile, come diceva Calvino. E per uscire dal labirinto della guerra occorre informarsi, documentare, proporre e agire, unendo le forze e le intelligenze. Clicca qui per scaricare un VADEMECUM PER LA PACE.
    Per uscire dal labirino occorre farne la mappa, la più particolareggiata possibile, come diceva Calvino. E per uscire dal labirinto della guerra occorre informarsi, documentare, proporre e agire, unendo le forze e le intelligenze. Clicca qui per scaricare un VADEMECUM PER LA PACE.
  • A 20 anni esatti dal G8 di Genova del luglio 2001, la Corte europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) ha dichiarato ‘inammissibili’ i ricorsi presentati da alcuni poliziotti condannati per l’irruzione alla scuola Diaz. La CEDU, infatti, ha stabilito che non è ammissibile il ricorso di Massimo Nucera (che dichiarò di aver ricevuto una coltellata durante l’irruzione nella scuola Diaz), e Maurizio Panzieri (che siglò il verbale su quello che i giudici ritennero fosse un finto accoltellamento).
    A 20 anni esatti dal G8 di Genova del luglio 2001, la Corte europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) ha dichiarato ‘inammissibili’ i ricorsi presentati da alcuni poliziotti condannati per l’irruzione alla scuola Diaz. La CEDU, infatti, ha stabilito che non è ammissibile il ricorso di Massimo Nucera (che dichiarò di aver ricevuto una coltellata durante l’irruzione nella scuola Diaz), e Maurizio Panzieri (che siglò il verbale su quello che i giudici ritennero fosse un finto accoltellamento).
  • Italia-Libia: NO ad accordi che calpestano i diritti umani. L’Italia abbandoni le politiche di deterrenza e contenimento e si concentri piuttosto sulla salvaguardia e protezione di uomini donne e bambini nel rispetto dei loro diritti umani. È quanto hanno chiesto le organizzazioni ActionAid, Amnesty International e Medici Senza Frontiere, in audizione alle commissioni congiunte esteri e difesa di Camera e Senato. Gravi i profili di criticità, avvertono le organizzazioni, riscontrati nel Decreto Missioni, varato dal governo.
    Italia-Libia: NO ad accordi che calpestano i diritti umani. L’Italia abbandoni le politiche di deterrenza e contenimento e si concentri piuttosto sulla salvaguardia e protezione di uomini donne e bambini nel rispetto dei loro diritti umani. È quanto hanno chiesto le organizzazioni ActionAid, Amnesty International e Medici Senza Frontiere, in audizione alle commissioni congiunte esteri e difesa di Camera e Senato. Gravi i profili di criticità, avvertono le organizzazioni, riscontrati nel Decreto Missioni, varato dal governo.
  • Mao Valpiana: "I dati ci dicono che esportiamo all’estero sistemi militari (2,5 miliardi di euro all’anno) e importiamo strumenti e apparecchiature mediche (6,5 miliardi). Un saldo positivo per le armi, un deficit per la sanità".
    Mao Valpiana: "I dati ci dicono che esportiamo all’estero sistemi militari (2,5 miliardi di euro all’anno) e importiamo strumenti e apparecchiature mediche (6,5 miliardi). Un saldo positivo per le armi, un deficit per la sanità".
  • L’inquinamento dello stabilimento ILVA è associato non solo a un danno ambientale ma anche a un eccesso di rischio cancerogeno certificato dall’ultima VDS (Valutazione Danno Sanitario).
    L’inquinamento dello stabilimento ILVA è associato non solo a un danno ambientale ma anche a un eccesso di rischio cancerogeno certificato dall’ultima VDS (Valutazione Danno Sanitario).
  • Il Consiglio di Stato dà ragione ad ArcelorMittal e a ILVA in amministrazione straordinaria. Clicca qui per leggere il comunicato stampa del Comitato Cottadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto.
    Il Consiglio di Stato dà ragione ad ArcelorMittal e a ILVA in amministrazione straordinaria. Clicca qui per leggere il comunicato stampa del Comitato Cottadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto.
  • "La più grande debolezza della violenza è l’essere una spirale discendente che dà vita proprio alle cose che cerca di distruggere. Invece di diminuire il male, lo moltiplica". Martin Luther King
    "La più grande debolezza della violenza è l’essere una spirale discendente che dà vita proprio alle cose che cerca di distruggere. Invece di diminuire il male, lo moltiplica". Martin Luther King
  • Il 13 maggio il Consiglio di Stato si esprimerà sulla sentenza del Tar Puglia che ha sancito il fermo dell'area a caldo dell'ILVA per il suo impatto sanitario inaccettabile. Il 12 e 13 maggio vi sarà una manifestazione nazionale per la chiusura dell'area a caldo dell'ILVA. Se vuoi partecipare e se vuoi sostenerla con una donazione clicca qui
    Il 13 maggio il Consiglio di Stato si esprimerà sulla sentenza del Tar Puglia che ha sancito il fermo dell'area a caldo dell'ILVA per il suo impatto sanitario inaccettabile. Il 12 e 13 maggio vi sarà una manifestazione nazionale per la chiusura dell'area a caldo dell'ILVA. Se vuoi partecipare e se vuoi sostenerla con una donazione clicca qui
  • Sei sul sito di PeaceLink, una rete nata trent'anni fa per promuovere la pace e la solidarietà. Ci siamo occupati di ecologia e cittadinanza attiva. Abbiamo immaginato che le comunità potessero usare i computer per comunicare in modo più efficace. Abbiamo pensato che si potesse dare voce a chi non ne aveva. Oggi il viaggio continua. Se ci vuoi sostenere clicca qui. Grazie.
    Sei sul sito di PeaceLink, una rete nata trent'anni fa per promuovere la pace e la solidarietà. Ci siamo occupati di ecologia e cittadinanza attiva. Abbiamo immaginato che le comunità potessero usare i computer per comunicare in modo più efficace. Abbiamo pensato che si potesse dare voce a chi non ne aveva. Oggi il viaggio continua. Se ci vuoi sostenere clicca qui. Grazie.
  • Scriveva il partigiano olandese Henk nell’ultima sua lettera al padre: "Caro papà, peccato che non ci sarò più il giorno della pace. Ho sempre sperato di contribuire allora con tutta la mia forza ed energia alla ricostruzione, non soltanto materiale, ma anche spirituale. Il nostro lavoro propriamente detto non comincia che dopo la guerra: eliminare l’odio fra i popoli. Perché, solo quando questo non esiste più, la vera pace può venire. Solo allora il fondamento della pace, la fiducia, può fare il suo ingresso nel mondo. Fa’ di contribuirvi anche tu come meglio potrai. Per rendere migliore il mondo dobbiamo cominciare da noi stessi".
    Scriveva il partigiano olandese Henk nell’ultima sua lettera al padre: "Caro papà, peccato che non ci sarò più il giorno della pace. Ho sempre sperato di contribuire allora con tutta la mia forza ed energia alla ricostruzione, non soltanto materiale, ma anche spirituale. Il nostro lavoro propriamente detto non comincia che dopo la guerra: eliminare l’odio fra i popoli. Perché, solo quando questo non esiste più, la vera pace può venire. Solo allora il fondamento della pace, la fiducia, può fare il suo ingresso nel mondo. Fa’ di contribuirvi anche tu come meglio potrai. Per rendere migliore il mondo dobbiamo cominciare da noi stessi".
  • Sei sul sito di PeaceLink, una rete nata trent'anni fa per promuovere la pace e la solidarietà. Ci siamo occupati di ecologia e cittadinanza attiva. Abbiamo immaginato che le comunità potessero usare i computer per comunicare in modo più efficace. Abbiamo pensato che si potesse dare voce a chi non ne aveva. Oggi il viaggio continua. Se ci vuoi sostenere clicca qui. Grazie.
    Sei sul sito di PeaceLink, una rete nata trent'anni fa per promuovere la pace e la solidarietà. Ci siamo occupati di ecologia e cittadinanza attiva. Abbiamo immaginato che le comunità potessero usare i computer per comunicare in modo più efficace. Abbiamo pensato che si potesse dare voce a chi non ne aveva. Oggi il viaggio continua. Se ci vuoi sostenere clicca qui. Grazie.
  • PeaceLink partecipa alla capagna #SocialSìCretiniNo. Ma è davvero necessario accedere ai social tramite SPID? Per la prima volta in Italia la #PixelArt da' colore a una campagna #social di resistenza emotiva contro il culto del “vietato ai minori”! Clicca qui per leggere il fumetto e gli approfondimenti (non fanno molto male). ;-)
    PeaceLink partecipa alla capagna #SocialSìCretiniNo. Ma è davvero necessario accedere ai social tramite SPID? Per la prima volta in Italia la #PixelArt da' colore a una campagna #social di resistenza emotiva contro il culto del “vietato ai minori”! Clicca qui per leggere il fumetto e gli approfondimenti (non fanno molto male). ;-)
  • Per il 2021 abbiamo progetti importanti e possiamo realizzarli meglio con il tuo sostegno. Educare alla pace è una prospettiva che richiede impegno, dedizione e competenza. Se vuoi essere un nostro sostenitore, clicca qui e fai una donazione. Se vuoi collaborare attivamente scrivi a volontari@peacelink.it
    Per il 2021 abbiamo progetti importanti e possiamo realizzarli meglio con il tuo sostegno. Educare alla pace è una prospettiva che richiede impegno, dedizione e competenza. Se vuoi essere un nostro sostenitore, clicca qui e fai una donazione. Se vuoi collaborare attivamente scrivi a volontari@peacelink.it
  • Per il 2021 abbiamo progetti importanti e possiamo realizzarli meglio con il tuo sostegno. Educare alla pace è una prospettiva che richiede impegno, dedizione e competenza. Se vuoi essere un nostro sostenitore, clicca qui e fai una donazione. Se vuoi collaborare attivamente scrivi a volontari@peacelink.it
    Per il 2021 abbiamo progetti importanti e possiamo realizzarli meglio con il tuo sostegno. Educare alla pace è una prospettiva che richiede impegno, dedizione e competenza. Se vuoi essere un nostro sostenitore, clicca qui e fai una donazione. Se vuoi collaborare attivamente scrivi a volontari@peacelink.it
  • Per il 2021 abbiamo progetti importanti e possiamo realizzarli meglio con il tuo sostegno. Dare ai cittadini più potere e più voce, sviluppando la cittadinanza digitale, è una prospettiva che richiede impegno, slancio e competenza. Se vuoi essere un nostro sostenitore, clicca qui e fai una donazione. Se vuoi collaborare attivamente scrivi a volontari@peacelink.it
    Per il 2021 abbiamo progetti importanti e possiamo realizzarli meglio con il tuo sostegno. Dare ai cittadini più potere e più voce, sviluppando la cittadinanza digitale, è una prospettiva che richiede impegno, slancio e competenza. Se vuoi essere un nostro sostenitore, clicca qui e fai una donazione. Se vuoi collaborare attivamente scrivi a volontari@peacelink.it
  • Giornata Internazionale dei Diritti Umani. Articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza".
    Giornata Internazionale dei Diritti Umani. Articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza".
  • Oggi, ci piace ricordiare la staffetta partigiana "Bruna" con le sue parole, quelle di un'intervista che ci rilasciò quindici anni fa. Il tema, sempre attuale è la questione di genere, partendo dal suffragio universale del 2 giugno 1946
    Oggi, ci piace ricordiare la staffetta partigiana "Bruna" con le sue parole, quelle di un'intervista che ci rilasciò quindici anni fa. Il tema, sempre attuale è la questione di genere, partendo dal suffragio universale del 2 giugno 1946
  • Sociale.network è la piattaforma etica e senza pubblicità su cui stiamo portando associazioni, cittadini, iniziative e campagne per la pace, la solidarietà e l'ecologia. Abbiamo scelto il koala come simbolo di ciò che vogliamo tutelare: la biodiversità, la libertà e la fragilità.
    Sociale.network è la piattaforma etica e senza pubblicità su cui stiamo portando associazioni, cittadini, iniziative e campagne per la pace, la solidarietà e l'ecologia. Abbiamo scelto il koala come simbolo di ciò che vogliamo tutelare: la biodiversità, la libertà e la fragilità.
  • Il 17 dicembre 1999, con la risoluzione numero 54/134, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.
    Il 17 dicembre 1999, con la risoluzione numero 54/134, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.
  • Stiamo promuovendo un social network etico, senza pubblicità, libero dalla mercificazione dell'informazione; un network sociale per chi ha a cuore un mondo pulito, pacifico e solidale. Si chiama Sociale.network e se clicchi qui puoi già fare il tuo account.
    Stiamo promuovendo un social network etico, senza pubblicità, libero dalla mercificazione dell'informazione; un network sociale per chi ha a cuore un mondo pulito, pacifico e solidale. Si chiama Sociale.network e se clicchi qui puoi già fare il tuo account.
  • Mercoledì prossimo Webinar di PeaceLink sul Social Network Etico. Per registrarti e prenotarti clicca qui. In caso di problemi o difficoltà manda un messaggio al 3471463719.
    Mercoledì prossimo Webinar di PeaceLink sul Social Network Etico. Per registrarti e prenotarti clicca qui. In caso di problemi o difficoltà manda un messaggio al 3471463719.
  • Il premio Nobel per la pace 2020 è stato assegnato al World Food Programme. Il Programma alimentare mondiale (World Food Programme - WFP) è l'agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza alimentare e la più grande organizzazione umanitaria del mondo. L'agenzia assiste una media di 100 milioni di persone in 78 paesi del mondo. Gli obiettivi principali sono quelli di aiutare le persone che non riescono a trovare o produrre cibo per sé e le proprie famiglie. L'agenzia ha la sede centrale a Roma e uffici in diversi paesi del mondo.
    Il premio Nobel per la pace 2020 è stato assegnato al World Food Programme. Il Programma alimentare mondiale (World Food Programme - WFP) è l'agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza alimentare e la più grande organizzazione umanitaria del mondo. L'agenzia assiste una media di 100 milioni di persone in 78 paesi del mondo. Gli obiettivi principali sono quelli di aiutare le persone che non riescono a trovare o produrre cibo per sé e le proprie famiglie. L'agenzia ha la sede centrale a Roma e uffici in diversi paesi del mondo.
  • La Presidente Nazionale ANPI Carla Nespolo non è più con noi. L'Italia democratica e antifascista perde tantissimo! Ci rimane l'eredità dei nostri padri e dei nostri nonni, delle staffette partigiane, ci rimane l'impegno per un'Italia libera e più giusta.
    La Presidente Nazionale ANPI Carla Nespolo non è più con noi. L'Italia democratica e antifascista perde tantissimo! Ci rimane l'eredità dei nostri padri e dei nostri nonni, delle staffette partigiane, ci rimane l'impegno per un'Italia libera e più giusta.
  • Clicca qui per leggere il testo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani
    Clicca qui per leggere il testo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani
  • Seminario online sulla cittadinanza attiva e sulle strategie per comunicare ed agire in modo efficace. Per partecipare al webinar del 30 settembre 2020 clicca qui e compila la prenotazione. Il webinar è gratuito.
    Seminario online sulla cittadinanza attiva e sulle strategie per comunicare ed agire in modo efficace. Per partecipare al webinar del 30 settembre 2020 clicca qui e compila la prenotazione. Il webinar è gratuito.
  • Drammatica emergenza umanitaria nel campo profughi di Moria, sull'isola greca di Lesbo, dove in 12 mila migranti sono rimasti senza riparo per un incendio. Fra essi 3.800 bambini. L'ONU: "I Paesi europei debbono aiutare di più". Abbiamo pubblicato un appello. Clicca qui.
    Drammatica emergenza umanitaria nel campo profughi di Moria, sull'isola greca di Lesbo, dove in 12 mila migranti sono rimasti senza riparo per un incendio. Fra essi 3.800 bambini. L'ONU: "I Paesi europei debbono aiutare di più". Abbiamo pubblicato un appello. Clicca qui.
  • Nuovo webinar di PeaceLink mercoledì prossimo. L'inquinamento marino da microplastiche è al centro del seminario online. Puoi prenotarti cliccando qui.
    Nuovo webinar di PeaceLink mercoledì prossimo. L'inquinamento marino da microplastiche è al centro del seminario online. Puoi prenotarti cliccando qui.
  • PeaceLink ha realizzato uno spazio per studenti e docenti. Un'area didattica piena di link e spunti per la scuola. Puoi accedere cliccando qui. Troverai subito una frase di Italo Calvino.
    PeaceLink ha realizzato uno spazio per studenti e docenti. Un'area didattica piena di link e spunti per la scuola. Puoi accedere cliccando qui. Troverai subito una frase di Italo Calvino.
  • Lui seppe disobbedire a Hitler. Quando studierete la seconda guerra mondiale, ricordatevi di lui: Josef Mayr-Nusser. Era nato a Bolzano e finì in campo di concentramento.
    Lui seppe disobbedire a Hitler. Quando studierete la seconda guerra mondiale, ricordatevi di lui: Josef Mayr-Nusser. Era nato a Bolzano e finì in campo di concentramento.
  • Riprendono i webinar di PeaceLink. Alle ore 21 di mercoledì 2 settembre in videoconferenza collegatevi cliccando qui e potrete anche fare le vostre proposte a PeaceLink. Potete cliccare qui anche per prenotarvi: riceverete il link per partecipare. Se vi collegate da PC non avete bisogno di scaricare alcun software. Per questi video-incontri consigliamo di usare cuffie e microfono: è meglio.
    Riprendono i webinar di PeaceLink. Alle ore 21 di mercoledì 2 settembre in videoconferenza collegatevi cliccando qui e potrete anche fare le vostre proposte a PeaceLink. Potete cliccare qui anche per prenotarvi: riceverete il link per partecipare. Se vi collegate da PC non avete bisogno di scaricare alcun software. Per questi video-incontri consigliamo di usare cuffie e microfono: è meglio.
  • Se vuoi collaborare con PeaceLink clicca qui e compila il form. PeaceLink si occupa di pace, ecologia, solidarietà, cittadinanza attiva e cittadinanza digitale. Promuove gli ideali della nonviolenza e della cooperazione fra i popoli, ripudia la guerra e fa una scelta preferenziale per i più poveri. Se anche tu hai a cuore questi valori, unisciti a noi.
    Se vuoi collaborare con PeaceLink clicca qui e compila il form. PeaceLink si occupa di pace, ecologia, solidarietà, cittadinanza attiva e cittadinanza digitale. Promuove gli ideali della nonviolenza e della cooperazione fra i popoli, ripudia la guerra e fa una scelta preferenziale per i più poveri. Se anche tu hai a cuore questi valori, unisciti a noi.
  • Per mercoledì 22 luglio PeaceLink organizza un seminario online sulla cittadinanza attiva con il fondatore di Openpolis Vittorio Alvino. Interverrà Chiara Castellani, dottoressa e missionaria laica in Congo, per fare un breve intervento sulla cittadinanza globale. Appuntamento per le ore 21.
    Per mercoledì 22 luglio PeaceLink organizza un seminario online sulla cittadinanza attiva con il fondatore di Openpolis Vittorio Alvino. Interverrà Chiara Castellani, dottoressa e missionaria laica in Congo, per fare un breve intervento sulla cittadinanza globale. Appuntamento per le ore 21.
  • Via d'Amelio. 19 luglio 1992.
    Via d'Amelio. 19 luglio 1992.
  • Nelson Mandela: “Non mi giudicate per i miei successi ma per tutte quelle volte che sono caduto e sono riuscito a rialzarmi”.
    Nelson Mandela: “Non mi giudicate per i miei successi ma per tutte quelle volte che sono caduto e sono riuscito a rialzarmi”.
  • Ti invitiamo al webinar di PeaceLink di mercoledì prossimo sulla cittadinanza globale. Mercoledì 1 luglio alle ore 21 ti proponiamo di partecipare a un seminario con Marco Oberosler e Chiara Mastroserio sui temi della cittadinanza globale, dell’educazione alla pace e alla sostenibilità ambientale. Introduzione di Alessandro Marescotti. Per partecipare basta cliccare su www.peacelink.it/riunione e riceverai per email un link con il quale puoi collegarti alle ore 21 di mercoledì prossimo.
    Ti invitiamo al webinar di PeaceLink di mercoledì prossimo sulla cittadinanza globale. Mercoledì 1 luglio alle ore 21 ti proponiamo di partecipare a un seminario con Marco Oberosler e Chiara Mastroserio sui temi della cittadinanza globale, dell’educazione alla pace e alla sostenibilità ambientale. Introduzione di Alessandro Marescotti. Per partecipare basta cliccare su www.peacelink.it/riunione e riceverai per email un link con il quale puoi collegarti alle ore 21 di mercoledì prossimo.
  • Strage di Ustica, i parenti della vittime: “Dopo 40 anni aspettiamo ancora la verità”. Nell’anniversario, la presidente dell’associazione Daria Bonfietti accusa: «Non è possibile che nessuno ci dica chi ha lanciato quel missile contro l’aereo»
    Strage di Ustica, i parenti della vittime: “Dopo 40 anni aspettiamo ancora la verità”. Nell’anniversario, la presidente dell’associazione Daria Bonfietti accusa: «Non è possibile che nessuno ci dica chi ha lanciato quel missile contro l’aereo»
  • "Non soltanto sono pacifista, sono un pacifista militante. Sono disposto a lottare per la pace". ALBERT EINSTEIN
    "Non soltanto sono pacifista, sono un pacifista militante. Sono disposto a lottare per la pace". ALBERT EINSTEIN
  • Lucia Morselli, ad di ArcelorMittal Italia, durante la trasmissione Porta a Porta condotta da Bruno Vespa, ha dichiarato: "Dobbiamo essere tutti orgogliosi di questo impianto, il più bell'impianto d'Europa, il più moderno, il più potente, tutti ce lo invidiano".
    Lucia Morselli, ad di ArcelorMittal Italia, durante la trasmissione Porta a Porta condotta da Bruno Vespa, ha dichiarato: "Dobbiamo essere tutti orgogliosi di questo impianto, il più bell'impianto d'Europa, il più moderno, il più potente, tutti ce lo invidiano".
  • Da tempo scrivevamo che ArcelorMittal per l'ILVA avrebbe richiesto una "cura da cavallo" che non avrebbe risollevato lo stabilimento ma che lo avrebbe fatto definitivamente stramazzare morto per terra. E allora la domanda è: possibile che questa cosa non sia stata compresa subito? E che non sia stato progettato per tempo un Piano B per togliere i lavoratori dalla morsa del ricatto occupazionale?
    Da tempo scrivevamo che ArcelorMittal per l'ILVA avrebbe richiesto una "cura da cavallo" che non avrebbe risollevato lo stabilimento ma che lo avrebbe fatto definitivamente stramazzare morto per terra. E allora la domanda è: possibile che questa cosa non sia stata compresa subito? E che non sia stato progettato per tempo un Piano B per togliere i lavoratori dalla morsa del ricatto occupazionale?
  • Poliziotti americani violenti. Quello che c’è di nuovo è che nell’era digitale odierna queste violenze sono più visibili.
    Poliziotti americani violenti. Quello che c’è di nuovo è che nell’era digitale odierna queste violenze sono più visibili.
  • Buone regole di distanziamento sociale
    Buone regole di distanziamento sociale
  • La responsabilità sociale spiegata con un'immagine. La responsabilità sociale è la base della cultura nonviolenta e della cittadinanza attiva.
    La responsabilità sociale spiegata con un'immagine. La responsabilità sociale è la base della cultura nonviolenta e della cittadinanza attiva.
  • Dopo l'uccisione dell'afroamericano George Floyd (un poliziotto bianco lo ha lentamente asfissiato con la complicità dei suoi colleghi) dilagano le proteste negli Stati Uniti. Trump: "Potere illimitato all’esercito". Ma cì sono anche poliziotti che si inchinano davanti ai manifestanti. Un gesto che rimarrà nella storia della nonviolenza.
    Dopo l'uccisione dell'afroamericano George Floyd (un poliziotto bianco lo ha lentamente asfissiato con la complicità dei suoi colleghi) dilagano le proteste negli Stati Uniti. Trump: "Potere illimitato all’esercito". Ma cì sono anche poliziotti che si inchinano davanti ai manifestanti. Un gesto che rimarrà nella storia della nonviolenza.
  • “Bisogna che la Repubblica sia giusta e incorrotta, forte e umana: forte con tutti i colpevoli, umana con i deboli e i diseredati.” Discorso di insediamento di Sandro Pertini, 1978
    “Bisogna che la Repubblica sia giusta e incorrotta, forte e umana: forte con tutti i colpevoli, umana con i deboli e i diseredati.” Discorso di insediamento di Sandro Pertini, 1978
  • In questi anni abbiamo prodotto video, abbiamo promosso campagne, abbiamo vissuto storie e passioni che vorremmo racchiudere in questo canale video perché non vadano disperse. Le abbiamo classificate e siamo andati alla ricerca dei filmati che possano servire a costruire una migliore conoscenza della cultura della nonviolenza e a promuovere un'educazione alla pace e allo sviluppo sostenibile.
    In questi anni abbiamo prodotto video, abbiamo promosso campagne, abbiamo vissuto storie e passioni che vorremmo racchiudere in questo canale video perché non vadano disperse. Le abbiamo classificate e siamo andati alla ricerca dei filmati che possano servire a costruire una migliore conoscenza della cultura della nonviolenza e a promuovere un'educazione alla pace e allo sviluppo sostenibile.
  • Piazza della Loggia, Brescia, 28 maggio 1974, attentato neofascista
    Piazza della Loggia, Brescia, 28 maggio 1974, attentato neofascista
  • I principi a cui si ispira l'Associazione sono: la promozione della cultura della solidarietà in tutte le sue forme, la difesa dei diritti umani, l'educazione alla pace, il coordinamento informativo delle attività di volontariato, la cooperazione internazionale, il supporto ad azioni umanitarie, la sensibilità alle questioni del disagio e della sofferenza, il ripudio del razzismo e della mafia, la difesa dell'ambiente, la cultura della legalità e dei diritti civili.
    I principi a cui si ispira l'Associazione sono: la promozione della cultura della solidarietà in tutte le sue forme, la difesa dei diritti umani, l'educazione alla pace, il coordinamento informativo delle attività di volontariato, la cooperazione internazionale, il supporto ad azioni umanitarie, la sensibilità alle questioni del disagio e della sofferenza, il ripudio del razzismo e della mafia, la difesa dell'ambiente, la cultura della legalità e dei diritti civili.
  • E' stata liberata. "Sono stata forte, ho resistito", ha detto Silvia Romano, volontaria italiana che dedicava assistenza ai più poveri in Africa.
    E' stata liberata. "Sono stata forte, ho resistito", ha detto Silvia Romano, volontaria italiana che dedicava assistenza ai più poveri in Africa.
  • Sono iniziate da qualche settimana le Giornate Globali di Azione sulle Spese Militari (Global Days of Action on Military Spending - GDAMS) per il 2020 che intendono attirare l'attenzione sul grande costo-opportunità degli attuali livelli di spesa militare. È tempo di spostare il bilancio militare verso i veri bisogni umani. La riallocazione dei bilanci della difesa contribuirebbe a finanziare una transizione davvero e con ogni evidenza necessaria verso società ed economie più pacifiche, giuste e sostenibili.
    Sono iniziate da qualche settimana le Giornate Globali di Azione sulle Spese Militari (Global Days of Action on Military Spending - GDAMS) per il 2020 che intendono attirare l'attenzione sul grande costo-opportunità degli attuali livelli di spesa militare. È tempo di spostare il bilancio militare verso i veri bisogni umani. La riallocazione dei bilanci della difesa contribuirebbe a finanziare una transizione davvero e con ogni evidenza necessaria verso società ed economie più pacifiche, giuste e sostenibili.
  • Su queste strade se vorrai tornare - ai nostri posti ci ritroverai - morti e vivi collo stesso impegno - popolo serrato intorno al monumento - che si chiama - ora e sempre - RESISTENZA -  Pietro Calamandrei
    Su queste strade se vorrai tornare - ai nostri posti ci ritroverai - morti e vivi collo stesso impegno - popolo serrato intorno al monumento - che si chiama - ora e sempre - RESISTENZA - Pietro Calamandrei
  • E' il momento della solidarietà e della responsabilità sociale.
    E' il momento della solidarietà e della responsabilità sociale.
  • PeaceLink aderisce alla Giornata della Memoria e dell'Impegno del 21 marzo indetta da Libera. Quest'anno, con l'emergenza del coronavirus, non sarà possibile alcuna manifestazione. Libera tuttavia invita a fotografare un fiore per ricordare le tante vittime, condividendo sui social le foto.
    PeaceLink aderisce alla Giornata della Memoria e dell'Impegno del 21 marzo indetta da Libera. Quest'anno, con l'emergenza del coronavirus, non sarà possibile alcuna manifestazione. Libera tuttavia invita a fotografare un fiore per ricordare le tante vittime, condividendo sui social le foto.
  • Coronavirus: l'unica guerra che vale la pena vincere.
    Coronavirus: l'unica guerra che vale la pena vincere.
  • 8 marzo, Giornata internazionale dei diritti della donna
    8 marzo, Giornata internazionale dei diritti della donna
  • Cambia il tuo punto di vista. Per aderire a PeaceLink clicca qui.
    Cambia il tuo punto di vista. Per aderire a PeaceLink clicca qui.
  • "L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio". (Italo Calvino) Nella foto: manifestanti a Taranto contro il disastro ambientale e per la difesa della salute.
    "L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio". (Italo Calvino) Nella foto: manifestanti a Taranto contro il disastro ambientale e per la difesa della salute.
  • Manifestazione a Taranto, 26 febbraio, ore 17 raduno in piazza Immacolata. Nella foto Aurelio Rebuzzi. Scenderà in piazza per ricordare suo figlio Alessandro. Tanti sono i genitori che hanno perso i propri figli nella città dove attuamente si celebra un proceso per disastro ambientale. E mentre il governo tenta di prolungare l'agonia dell'ILVA, i cittadini chiedono lo stop dell'inquinamento killer.
    Manifestazione a Taranto, 26 febbraio, ore 17 raduno in piazza Immacolata. Nella foto Aurelio Rebuzzi. Scenderà in piazza per ricordare suo figlio Alessandro. Tanti sono i genitori che hanno perso i propri figli nella città dove attuamente si celebra un proceso per disastro ambientale. E mentre il governo tenta di prolungare l'agonia dell'ILVA, i cittadini chiedono lo stop dell'inquinamento killer.
  • Nuova sessione del seminario online sul giornalismo partecipativo. Appuntamento a mercoledì prossimo ore 21. Clicca qui per registrarti.
    Nuova sessione del seminario online sul giornalismo partecipativo. Appuntamento a mercoledì prossimo ore 21. Clicca qui per registrarti.
  • Procedono nel deserto dell’Arizona i lavori di costruzione della barriera anti-migranti che divide USA e Messico. Sono iniziate le esplosioni controllate all’interno dell’Organ Pipe Cactus National Monument, sito sacro per la cultura indiana e protetto dall’UNESCO.
    Procedono nel deserto dell’Arizona i lavori di costruzione della barriera anti-migranti che divide USA e Messico. Sono iniziate le esplosioni controllate all’interno dell’Organ Pipe Cactus National Monument, sito sacro per la cultura indiana e protetto dall’UNESCO.
  • Don Lorenzo Milani costituisce un punto di riferimento per la storia della pace e per la pedagogia degli oppressi. In una pagina web abbiamo cercato di raccogliere alcuni video su di li. Clicca qui per vederli.
    Don Lorenzo Milani costituisce un punto di riferimento per la storia della pace e per la pedagogia degli oppressi. In una pagina web abbiamo cercato di raccogliere alcuni video su di li. Clicca qui per vederli.
  • Ogni mercoledì alle ore 21 PeaceLink realizza un incontro telematico in videoconferenza sul giornalismo partecipativo e la cittadinanza attiva. Questa modalità si chiama "webinar". PeaceLink la offre in forma gratuita. Per registrarti al prossimo webinar clicca qui.
    Ogni mercoledì alle ore 21 PeaceLink realizza un incontro telematico in videoconferenza sul giornalismo partecipativo e la cittadinanza attiva. Questa modalità si chiama "webinar". PeaceLink la offre in forma gratuita. Per registrarti al prossimo webinar clicca qui.
  • Contro la rassegnazione, per un impegno di cittadinanza attiva
    Contro la rassegnazione, per un impegno di cittadinanza attiva
  • Per Natale puoi fare una donazione a PeaceLink cliccando qui
    Per Natale puoi fare una donazione a PeaceLink cliccando qui
  • Proponiamo un video per promuovere nella scuola un dibattito sulla cittadinanza attiva e la responsabilità individuale. E' un video contro la rassegnazione e l'ignavia. Può essere accompagnato da una riflessione su questa frase di Albert Schweitzer: "Non aspettare che le cose succedano, falle accadere".
    Proponiamo un video per promuovere nella scuola un dibattito sulla cittadinanza attiva e la responsabilità individuale. E' un video contro la rassegnazione e l'ignavia. Può essere accompagnato da una riflessione su questa frase di Albert Schweitzer: "Non aspettare che le cose succedano, falle accadere".
  • "La carneficina della prima guerra mondiale fa maturare in Albert Einstein un pacifismo istintivo e, via via sempre più radicale. Al punto da spingere il già noto professore di fisica a prendere posizione, in piena guerra, per l'obiezione di coscienza totale. Non basta essere pacifisti - diceva. Bisogna essere pacifisti militanti. Il ragionamento di Einstein era che se una moltitudine di giovani si fossero rifiutati di arruolarsi nell'esercito, lo Stato avebbe avuto difficoltà a punirli tutti con il carcere, e lo spirito bellico si sarebbe dileguato". (Luca Carra)
    "La carneficina della prima guerra mondiale fa maturare in Albert Einstein un pacifismo istintivo e, via via sempre più radicale. Al punto da spingere il già noto professore di fisica a prendere posizione, in piena guerra, per l'obiezione di coscienza totale. Non basta essere pacifisti - diceva. Bisogna essere pacifisti militanti. Il ragionamento di Einstein era che se una moltitudine di giovani si fossero rifiutati di arruolarsi nell'esercito, lo Stato avebbe avuto difficoltà a punirli tutti con il carcere, e lo spirito bellico si sarebbe dileguato". (Luca Carra)
  • Venezia affonda nell’acqua alta: l’alta marea non è una conseguenza dei cambiamenti climatici, bensì del fallimento della politica italiana.
    Venezia affonda nell’acqua alta: l’alta marea non è una conseguenza dei cambiamenti climatici, bensì del fallimento della politica italiana.
  • No. I pacifisti non si sono dimenticati del Cile. Siamo vigili e in contatto con la popolazione. Manteniamo il nostro adagio di essere lo "slow-food" dell'informazione. Ora le informazioni sono tante. Le stiamo raccogliendo, traducendo e organizzando. Ma non dimentichiamo nessuno
    No. I pacifisti non si sono dimenticati del Cile. Siamo vigili e in contatto con la popolazione. Manteniamo il nostro adagio di essere lo "slow-food" dell'informazione. Ora le informazioni sono tante. Le stiamo raccogliendo, traducendo e organizzando. Ma non dimentichiamo nessuno
  • Il 9 e 10 novembre c'è stata grande partecipazione ai seminari formativi organizzati da PeaceLink a Tavarnuzze (FI). Donne e uomini provenienti da ogni regione d'Italia e con le più varie competenze hanno dato vita ad un incontro formativo che è stato l'occasione per annodare rapporti di amicizia e di collaborazione. Abbiamo deciso di non fermarci e di proseguire. Clicca qui per partecipare anche tu.
    Il 9 e 10 novembre c'è stata grande partecipazione ai seminari formativi organizzati da PeaceLink a Tavarnuzze (FI). Donne e uomini provenienti da ogni regione d'Italia e con le più varie competenze hanno dato vita ad un incontro formativo che è stato l'occasione per annodare rapporti di amicizia e di collaborazione. Abbiamo deciso di non fermarci e di proseguire. Clicca qui per partecipare anche tu.
  • PeaceLink For Future - Seminario formativo sulla cittadinanza attiva
    PeaceLink For Future - Seminario formativo sulla cittadinanza attiva
  • Seminario formativo di PeaceLink nella Casa della Pace di Tavarnuzze, sulle splendide colline toscane vicino a Firenze. Per info: volontari@peacelink.it
    Seminario formativo di PeaceLink nella Casa della Pace di Tavarnuzze, sulle splendide colline toscane vicino a Firenze. Per info: volontari@peacelink.it
  • Ci piace fare di questo ecologista (prima che attore) il nostro "ragazzo copertina" in questi giorni così terribili per il nostro pianeta
    Ci piace fare di questo ecologista (prima che attore) il nostro "ragazzo copertina" in questi giorni così terribili per il nostro pianeta
  • Con le ONG (Organizzazioni Non Governative) che salvano vite umane. Contro il razzismo insorga l'Italia nonviolenta.
    Con le ONG (Organizzazioni Non Governative) che salvano vite umane. Contro il razzismo insorga l'Italia nonviolenta.
  • Il 6 agosto 1945 a Hiroshima gli Stati Uniti lanciavano la prima bomba atomica. Il 9 agosto agosto fu la volta di Nagasaki. L'effetto fu devastante. Il momento di agire è oggi. In tutto il mondo le nazioni discutono la messa al bando per le armi atomiche, alcune hanno già aderito al bando approvato dall'Assemblea Generale dell'ONU. Ma in Italia è silenzio totale. Arriveranno le nuove armi nucleari per gli F-35. Nessun dibattito parlamentare è previsto. Il M5s, un tempo favorevole alla denuclearizzazione, tace. PeaceLink ritiene invece che invece la questione vada ripresa e discussa nelle sedi opportune.
    Il 6 agosto 1945 a Hiroshima gli Stati Uniti lanciavano la prima bomba atomica. Il 9 agosto agosto fu la volta di Nagasaki. L'effetto fu devastante. Il momento di agire è oggi. In tutto il mondo le nazioni discutono la messa al bando per le armi atomiche, alcune hanno già aderito al bando approvato dall'Assemblea Generale dell'ONU. Ma in Italia è silenzio totale. Arriveranno le nuove armi nucleari per gli F-35. Nessun dibattito parlamentare è previsto. Il M5s, un tempo favorevole alla denuclearizzazione, tace. PeaceLink ritiene invece che invece la questione vada ripresa e discussa nelle sedi opportune.
  • Perché la Germania ha rinunciato agli F-35 (giudicandoli troppo costosi) e l'Italia ne ha acquistato recentemente altri 22 con il "Governo del Cambiamento"?
    Perché la Germania ha rinunciato agli F-35 (giudicandoli troppo costosi) e l'Italia ne ha acquistato recentemente altri 22 con il "Governo del Cambiamento"?
  • Quando la capitana Carola Rackete ha concluso la manovra attraccando a Lampedusa, si è affacciata sul ponte di comando ed è stata accolta da un lungo applauso delle persone arrivate sul molo, tra cui don Carmelo, parroco di Lampedusa, e le persone che avevano solidarizzato in questi giorni con la Sea Watch dormendo sul sagrato della chiesa. L'art. 54 c.p. così dispone: “Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo".
    Quando la capitana Carola Rackete ha concluso la manovra attraccando a Lampedusa, si è affacciata sul ponte di comando ed è stata accolta da un lungo applauso delle persone arrivate sul molo, tra cui don Carmelo, parroco di Lampedusa, e le persone che avevano solidarizzato in questi giorni con la Sea Watch dormendo sul sagrato della chiesa. L'art. 54 c.p. così dispone: “Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo".
  • Carola Rackete, il capitano della Sea Watch, per aver salvato vite umane ha ricevuto pesantissimi insulti che non meritano d'essere riportati in nessuna sede. Noi possiamo dire soltanto una cosa: pagheremmo per avere il coraggio e la schiena dritta di Carola che - a partire da oggi - è la nostra ragazza copertina, l'immagine che ci ricorda quello che vorremmo tanto essere. Grazie Carola, per avercelo ricordato.
    Carola Rackete, il capitano della Sea Watch, per aver salvato vite umane ha ricevuto pesantissimi insulti che non meritano d'essere riportati in nessuna sede. Noi possiamo dire soltanto una cosa: pagheremmo per avere il coraggio e la schiena dritta di Carola che - a partire da oggi - è la nostra ragazza copertina, l'immagine che ci ricorda quello che vorremmo tanto essere. Grazie Carola, per avercelo ricordato.
  • Attorno a ogni tematica sono stati organizzati vari video che spaziano dalla pace, all'ecologia, alla solidarietà e alla libertà di informazione. Scopri l'elenco delle playlist che PeaceLink offre per conoscere le grandi sfide culturali, sociali e storiche del nostro tempo
    Attorno a ogni tematica sono stati organizzati vari video che spaziano dalla pace, all'ecologia, alla solidarietà e alla libertà di informazione. Scopri l'elenco delle playlist che PeaceLink offre per conoscere le grandi sfide culturali, sociali e storiche del nostro tempo
  • Caro papà, peccato che non ci sarò più il giorno della pace. Ho sempre sperato di contribuire allora con tutta la mia forza ed energia alla ricostruzione, non soltanto materiale, ma anche spirituale. Il nostro lavoro propriamente detto non comincia che dopo la guerra: eliminare l'odio fra i popoli. Fa' di contribuirvi anche tu come meglio potrai. Per rendere migliore il mondo dobbiamo cominciare da noi stessi. Tuo figlio Henk (ultima lettera al padre, aprile 1945)
    Caro papà, peccato che non ci sarò più il giorno della pace. Ho sempre sperato di contribuire allora con tutta la mia forza ed energia alla ricostruzione, non soltanto materiale, ma anche spirituale. Il nostro lavoro propriamente detto non comincia che dopo la guerra: eliminare l'odio fra i popoli. Fa' di contribuirvi anche tu come meglio potrai. Per rendere migliore il mondo dobbiamo cominciare da noi stessi. Tuo figlio Henk (ultima lettera al padre, aprile 1945)
  • Medici Senza Frontiere (MSF) esprime grave preoccupazione per i civili intrappolati nei combattimenti in corso a Tripoli, compresi migranti e rifugiati bloccati nei centri di detenzione. Migliaia di persone che abitano nelle aree del conflitto sono fuggite in altre aree della città. Ma i migranti bloccati nei centri non hanno alcuna possibilità di fuga.
    Medici Senza Frontiere (MSF) esprime grave preoccupazione per i civili intrappolati nei combattimenti in corso a Tripoli, compresi migranti e rifugiati bloccati nei centri di detenzione. Migliaia di persone che abitano nelle aree del conflitto sono fuggite in altre aree della città. Ma i migranti bloccati nei centri non hanno alcuna possibilità di fuga.
  • Armi italiane uccidono i bambini e i civili. Fanno finta di commuoversi per gli 85mila bambini morti di fame o malattia dall'intensificarsi della guerra in Yemen, come denunciato da Save the Children. Lacrime di coccodrillo. Perché se c'è una tragedia senza eguali dalla fine della Seconda guerra mondiale, per la quale la comunità internazionale, e in essa l'Occidente, porta una responsabilità vergognosa, questa tragedia si chiama Yemen. L'Italia continua a vendere armi al Paese maggiormente responsabile della mattanza yemenita: l'Arabia Saudita.
    Armi italiane uccidono i bambini e i civili. Fanno finta di commuoversi per gli 85mila bambini morti di fame o malattia dall'intensificarsi della guerra in Yemen, come denunciato da Save the Children. Lacrime di coccodrillo. Perché se c'è una tragedia senza eguali dalla fine della Seconda guerra mondiale, per la quale la comunità internazionale, e in essa l'Occidente, porta una responsabilità vergognosa, questa tragedia si chiama Yemen. L'Italia continua a vendere armi al Paese maggiormente responsabile della mattanza yemenita: l'Arabia Saudita.
  • Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.  Insieme per ricordare le oltre 900 vittime innocenti delle mafie con la lettura dei loro nomi e per farsi portavoce di una richiesta di verità e giustizia. Organizza anche tu un Luogo di memoria!
    Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Insieme per ricordare le oltre 900 vittime innocenti delle mafie con la lettura dei loro nomi e per farsi portavoce di una richiesta di verità e giustizia. Organizza anche tu un Luogo di memoria!
  • La mission di PeaceLink si struttura mediante azioni di informazione per favorire conoscenza critica, cittadinanza attiva, empowerment e resistenza nonviolenta all’ingiustizia. Il metodo a cui PeaceLink si ispira è quello della nonviolenza, che prevede la non cooperazione con il potere quando mette in atto azioni ingiuste. Ecco quello che puoi fare tu con PeaceLink: clicca qui.
    La mission di PeaceLink si struttura mediante azioni di informazione per favorire conoscenza critica, cittadinanza attiva, empowerment e resistenza nonviolenta all’ingiustizia. Il metodo a cui PeaceLink si ispira è quello della nonviolenza, che prevede la non cooperazione con il potere quando mette in atto azioni ingiuste. Ecco quello che puoi fare tu con PeaceLink: clicca qui.
  • Global Strike for Climate, in Italia 100 città aderiscono allo sciopero del 15 marzo. Le città mobilitate per i Fridays For Future vogliono sensibilizzare sui cambiamenti climatici. Protagonisti sono soprattutto gli studenti che, seguendo l'esempio di Greta Thunberg, si ritroveranno in piazza.
    Global Strike for Climate, in Italia 100 città aderiscono allo sciopero del 15 marzo. Le città mobilitate per i Fridays For Future vogliono sensibilizzare sui cambiamenti climatici. Protagonisti sono soprattutto gli studenti che, seguendo l'esempio di Greta Thunberg, si ritroveranno in piazza.
  • I bambini di Taranto hanno accerchiato il municipio. ArcelorMittal sta gestendo l'ILVA di Taranto. Le emissioni cancerogene del 2019 risultano in aumento. Lo attestano le centraline Arpa. PeaceLink ha elaborato i dati.
    I bambini di Taranto hanno accerchiato il municipio. ArcelorMittal sta gestendo l'ILVA di Taranto. Le emissioni cancerogene del 2019 risultano in aumento. Lo attestano le centraline Arpa. PeaceLink ha elaborato i dati.
  • Carcerogeni in aumento a Taranto
    Carcerogeni in aumento a Taranto
  • Omniscope - Una piattaforma per il monitoraggio dell'inquinamento ambientale a Taranto e provincia. I dati sono quelli dell'Arpa Puglia. La piattaforma online consente di interrogarli con grande facilità ed estraendo informazioni significative.
    Omniscope - Una piattaforma per il monitoraggio dell'inquinamento ambientale a Taranto e provincia. I dati sono quelli dell'Arpa Puglia. La piattaforma online consente di interrogarli con grande facilità ed estraendo informazioni significative.
  • A Taranto lunedì 25 febbraio alle ore 18 fiaccolata con partenza da Via Di Palma (ingresso Arsenale Militare). Per ricordare i bambini morti di cancro e per dire no all'inquinamento. Giorgio voleva vivere, amava il mare, la pesca e i motori. Syria voleva vivere, amava il mare e voleva incontrare Alessandra Amoruso; Alessandro voleva vivere e respirare, amava la sua citta', e per Taranto si e' battuto scendendo in piazza contro l'inquinamento; Ambra voleva vivere, desiderava un costumino nuovo per andare a mare.
    A Taranto lunedì 25 febbraio alle ore 18 fiaccolata con partenza da Via Di Palma (ingresso Arsenale Militare). Per ricordare i bambini morti di cancro e per dire no all'inquinamento. Giorgio voleva vivere, amava il mare, la pesca e i motori. Syria voleva vivere, amava il mare e voleva incontrare Alessandra Amoruso; Alessandro voleva vivere e respirare, amava la sua citta', e per Taranto si e' battuto scendendo in piazza contro l'inquinamento; Ambra voleva vivere, desiderava un costumino nuovo per andare a mare.
  • "Nel tempo dell’inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario", scriveva George Orwell. La manipolazione della comunicazione è l'oggetto di una tesi di laurea che ti proponiamo. Vuoi saperne di più sulle bugie di guerra e sulla manipolazione della comunicazione? Clicca qui.
    "Nel tempo dell’inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario", scriveva George Orwell. La manipolazione della comunicazione è l'oggetto di una tesi di laurea che ti proponiamo. Vuoi saperne di più sulle bugie di guerra e sulla manipolazione della comunicazione? Clicca qui.
  • In direzione ostinata e contraria, usando le parole di De André, per un mondo libero dalle armi nucleari, ispirato ai valori di pace della Carta dell'ONU, radicato nella memoria di chi si è battuto contro le guerre. Per formare cittadini di pace e di legalità che costruiscano un futuro di giustizia, di dialogo e di tolleranza.
    In direzione ostinata e contraria, usando le parole di De André, per un mondo libero dalle armi nucleari, ispirato ai valori di pace della Carta dell'ONU, radicato nella memoria di chi si è battuto contro le guerre. Per formare cittadini di pace e di legalità che costruiscano un futuro di giustizia, di dialogo e di tolleranza.
  • "Ho condiviso - racconta Mimmo Lucano parlando della sue esperienza con i migranti - l’idea di raggiungere un senso di giustizia che è una prospettiva, è una prerogativa di tutti gli esseri umani a prescindere dalla provenienza e dalla nazionalità. Attraverso di loro ho capito l’importanza che le nostre realtà non devono essere chiuse, ma destinate dalla storia a accogliere chi ha un sogno nella propria vita".
    "Ho condiviso - racconta Mimmo Lucano parlando della sue esperienza con i migranti - l’idea di raggiungere un senso di giustizia che è una prospettiva, è una prerogativa di tutti gli esseri umani a prescindere dalla provenienza e dalla nazionalità. Attraverso di loro ho capito l’importanza che le nostre realtà non devono essere chiuse, ma destinate dalla storia a accogliere chi ha un sogno nella propria vita".
  • Il giudice Benedetto Ruberto ha sollevato questione di legittimità costituzionale sui diversi provvedimenti emessi dai Governi per salvare lo stabilimento siderurgico. Il magistrato del tribunale di Taranto ha emesso un’ordinanza di ben 33 pagine nelle quali chiede alla Consulta di pronunciarsi sulla violazione degli articoli 3, 24, 32, 35, 41, 112 e 117 della Costituzione
    Il giudice Benedetto Ruberto ha sollevato questione di legittimità costituzionale sui diversi provvedimenti emessi dai Governi per salvare lo stabilimento siderurgico. Il magistrato del tribunale di Taranto ha emesso un’ordinanza di ben 33 pagine nelle quali chiede alla Consulta di pronunciarsi sulla violazione degli articoli 3, 24, 32, 35, 41, 112 e 117 della Costituzione
  • L'F-35A entro il 2022 dovrebbe ottenere la capacità di trasportare internamente la bomba nucleare B61-12. Ogni bomba dell'F-35 ha una potenza regolabile: da un massimo equivalente di 50.000 tonnellate di tritolo ad un minimo di 300. La resa esplosiva della bomba può essere ridotta elettronicamente attraverso un sistema di calibrazione. L'obiettivo è quello di rendere "accettabile" un'esplosione atomica. La nuova bomba nucleare B61-12 è efficare per distruggere un bunker nemico, perché penetra in profondità nel terreno distruggendo il cuore centrale del comando dell'avversario. Perché il M5s, adesso che è al governo, non sta dicendo nulla su queste armi nucleari di nuova generazione che arriveranno anche in Italia?
    L'F-35A entro il 2022 dovrebbe ottenere la capacità di trasportare internamente la bomba nucleare B61-12. Ogni bomba dell'F-35 ha una potenza regolabile: da un massimo equivalente di 50.000 tonnellate di tritolo ad un minimo di 300. La resa esplosiva della bomba può essere ridotta elettronicamente attraverso un sistema di calibrazione. L'obiettivo è quello di rendere "accettabile" un'esplosione atomica. La nuova bomba nucleare B61-12 è efficare per distruggere un bunker nemico, perché penetra in profondità nel terreno distruggendo il cuore centrale del comando dell'avversario. Perché il M5s, adesso che è al governo, non sta dicendo nulla su queste armi nucleari di nuova generazione che arriveranno anche in Italia?
  • Oggi a Taranto è Wind Day. La città viene investita dalle polveri dell'ILVA. E' bene limitare l'esposizione per i soggetti più fragili e vulnerabili. Quindi devono evitare sforzi fisici intensi e attività sportive nel quartiere Tamburi le seguenti categorie di persone: bambini, anziani (sopra 65 anni), cardiopatici, immunodepressi, asmatici. Ma non è finita qui: i lavori di copertura dei parchi minerali (che dovrebbero essere completati entro fine aprile da Arcelor Mittal) in realtà si sono quasi fermati e le polveri vengono portate via dall'erosione del vento. Ultima notizia: Arpa Puglia ha scoperto che le "collinette ecologiche" (che avrebbero dovuto proteggere la popolazione dalle polveri ILVA) erano in realtà costituite di rifiuti pericolosi che hanno inquinato la falda. La pioggia che le dilava porta nelle acque sotterranee una grave contaminazione chimica di cui Arpa Puglia ha potuto verificare la pericolosità.
    Oggi a Taranto è Wind Day. La città viene investita dalle polveri dell'ILVA. E' bene limitare l'esposizione per i soggetti più fragili e vulnerabili. Quindi devono evitare sforzi fisici intensi e attività sportive nel quartiere Tamburi le seguenti categorie di persone: bambini, anziani (sopra 65 anni), cardiopatici, immunodepressi, asmatici. Ma non è finita qui: i lavori di copertura dei parchi minerali (che dovrebbero essere completati entro fine aprile da Arcelor Mittal) in realtà si sono quasi fermati e le polveri vengono portate via dall'erosione del vento. Ultima notizia: Arpa Puglia ha scoperto che le "collinette ecologiche" (che avrebbero dovuto proteggere la popolazione dalle polveri ILVA) erano in realtà costituite di rifiuti pericolosi che hanno inquinato la falda. La pioggia che le dilava porta nelle acque sotterranee una grave contaminazione chimica di cui Arpa Puglia ha potuto verificare la pericolosità.
  • "La vostra felicità è nel bene che farete, nella gioia che diffonderete, nel sorriso che farete fiorire, nelle lacrime che avrete asciugato". (Raoul Follereau) --- "La solidarietà è l’unico investimento che non fallisce mai". (Henry David Thoreau)
    "La vostra felicità è nel bene che farete, nella gioia che diffonderete, nel sorriso che farete fiorire, nelle lacrime che avrete asciugato". (Raoul Follereau) --- "La solidarietà è l’unico investimento che non fallisce mai". (Henry David Thoreau)
  • Padre Alex Zanotelli contro il razzismo: «I nostri nipoti diranno di noi quello che noi diciamo dei nazisti. Come cristiani non possiamo rimanere in silenzio davanti a questo genocidio che avviene sotto i nostri occhi: sono i nuovi crocifissi della storia».
    Padre Alex Zanotelli contro il razzismo: «I nostri nipoti diranno di noi quello che noi diciamo dei nazisti. Come cristiani non possiamo rimanere in silenzio davanti a questo genocidio che avviene sotto i nostri occhi: sono i nuovi crocifissi della storia».
  • Nuovo procedimento penale per ILVA. PeaceLink si costituisce parte civile
    Nuovo procedimento penale per ILVA. PeaceLink si costituisce parte civile
  • Il Giorno della Memoria è celebrato il 27 gennaio di ogni anno per commemorare le vittime dell'Olocausto. In quel giorno del 1945 le truppe dell'Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Il termine Olocausto indica il genocidio di cui furono responsabili i nazisti e i loro alleati nei confronti degli ebrei e, per estensione, lo sterminio di tutte le categorie di persone dai nazisti ritenute "indesiderabili" o "inferiori" per motivi politici o razziali.
    Il Giorno della Memoria è celebrato il 27 gennaio di ogni anno per commemorare le vittime dell'Olocausto. In quel giorno del 1945 le truppe dell'Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Il termine Olocausto indica il genocidio di cui furono responsabili i nazisti e i loro alleati nei confronti degli ebrei e, per estensione, lo sterminio di tutte le categorie di persone dai nazisti ritenute "indesiderabili" o "inferiori" per motivi politici o razziali.
  • Governo forte con di deboli e debole con i forti. Mai un dispiacere a Trump. Accoglie le atomiche e respinge i migranti
    Governo forte con di deboli e debole con i forti. Mai un dispiacere a Trump. Accoglie le atomiche e respinge i migranti

PeaceLink News

Archivio pubblico

Dal sito

  • Ecologia
    Emendamento Ilva nel decreto Venezia

    L'accusa del sen. Gregorio De Falco: compriamo dalla società Arcelor Mittal la Arcelor Mittal Italia

    Nascosto in un emendamento all'articolo 3 del decreto Venezia, si affida ad Invitalia, e quindi ad Arcuri, il compito di costituire una società (capitale 70.000.000 di euro) per acquisire la società Arcelor Mittal Italia, per 750.000.000 di euro.
    5 agosto 2021
  • Ecologia
    Il caso di Livorno nord e di Calambrone di Pisa

    Gemellare di SIN per riaffermare il diritto alla salute

    I siti di interesse nazionale (SIN) per legge dovrebbero essere bonificati. Dovrebbe essere particolarmente tutelata la salute pubblica e per questo è previsto lo studio epidemiologico SENTIERI. Ciò nonostante nei SIN la popolazione si trova a “lottare” quotidianamente per i diritti fondamentali.
    5 agosto 2021 - Redazione PeaceLink
  • MediaWatch
    E' importante salvaguardare l'informazione locale

    Gazzetta del Mezzogiorno, comunicato Fnsi-Associazioni di Stampa

    Anche Peacelink tifa per il ritorno della Gazzetta del Mezzogiorno
    #IoStoConLaGazzetta
    Arrivederci a presto!
    5 agosto 2021
  • Ecologia
    Gli ambientalisti siciliani si organizzano contro gil incendi spesso dolosi

    Esposto congiunto a 10 procure siciliane

    Il Coordinamento SalviAmo i Boschi nasce come reazione alle centinaia di roghi che hanno interessato l’isola a partire dal mese di marzo distruggendo migliaia di ettari di aree boschive e aree protette, Riserve e Parchi Regionali e i siti archeologici di Pantaliaca, Himera, Cave di Cusa.
    26 luglio 2021
  • Editoriale
    Ma la storia continua, come i danni e le sofferenze per tutti i test nucleari succeduti negli anni.

    Il nuovo Hibakusha

    Una piccola notizia che passa in secondo piano, mentre commemoriamo il bombardamento di Hiroshima il 6 agosto di 76 anni fa. Che però ribalta l’anniversario al di là del solo ricordo storico e lo riporta ancora una volta alla sua concretezza.
    5 agosto 2021 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)