Kimbau

Partirà il 14 settembre, destinazione l'ospedale della dottoressa Chiara Castellani

Se la speranza entra nel container

Queste operazioni sono state fatte da volontari. Ma l'invio del container costa 4300 euro. E' indirizzato a Kimbau, una delle zone più povere nel pianeta, in Congo. Dove vivere è difficile, morire è facilissimo, specie per i bambini. E la dottoressa Chiara Castellani li aiuta a nascere e ad avere un futuro
10 settembre 2010

Il materiale per la scuola infermieri viene caricato sul Land Rover che è stato regalato da una famiglia romana a Chiara Castellani

La vedere questa jeep? E' stata donata all'ospedale di Kimbau da una famiglia di Roma. E sta per entrare nel container in partenza per il Congo.

A Kimbau c'è l'ospedale diretto dalla dottoressa Chiara Castellani.

Chiara Castellani non può essere lasciata sola. Vive in totale povertà e in condizioni precarie. Vive "con" i poveri di Kimbau e "come" i poveri di Kimbau. Vive una dedizione totale alla loro causa. Il sostegno di Chiara è Paolo Moro, quel signore con il capelli grigi e con la canottiera bianca che riempie il container.
Cominciano le operazioni di carico


Ad aiutarlo in Congo andrà Mario Caniatti begin_of_the_skype_highlighting     end_of_the_skype_highlighting, un tecnico Enel in pensione che ha spedito quel cavo rosso che vedete nella foto e che servirà a portare l'energia elettrica a Kimbau. Ad aiutare Paolo c'è Alba Monti che ha scattato queste foto.

E poi ci siamo noi, le associazioni e i cittadini che il 24 e il 25 settembre si incontreranno a Roma per costituire "Amici di Kimbau" (il 24) e dare vita all'evento "100 artisti per Kimbau" (il 25).

Cerchiamo di coinvolgere quante più persone per creare una rete di solidarietà.
Viene stivato il materiale sanitario nel container


Oltre che individui singoli in questa rete di aiuto vi saranno persone in rappresentanza delle seguenti associazioni:

* Auci http://www.auci.org
* Gimian http://www.gimiansociety.org
* Informatici Senza Frontiere http://www.informaticisenzafrontiere.org
* PeaceLink http://www.peacelink.it
* Pace Futuro http://www.pacefuturo.it
* S.Tommaso Apostolo Ong
* Song-Taaba http://www.song-taabaonlus.org
* Tutti x tutti http://www.tuttixtutti.org

PeaceLink partecipa allo sforzo organizzativo e chiede una donazione (causale "Kimbau"). Anche online con carta di credito.

Ecco come donare: Anche il Land Rover viene portato nel container

- conto corrente postale 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)

- conto corrente bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink
IBAN: IT 65 A 05018 04000 000011154580

- donazione ONLINE con carta di credito
http://vpos.bancaetica.com/peacelink.php

Tu puoi fare la differenza: aiutaci. Aiuta Kimbau.

Note: La centrale idroelettrica di Kimbau è stata progettata e realizzata dall’AIFO (Associazione Italiana Amici Raoul Follereau). La sua costruzione ha richiesto un notevole impegno finanziario e organizzativo che è durato molti anni.

Paolo Moro ha dato un importante contribuito nell'esecuzione dei lavori e ora è il promotore del ripristino dopo il guasto verificatasi più di un anno fa.

Paolo Moro sarà pertanto ospite della serata del 25 settembre (ore 18, Teatro Vittoria Piazza S. M. Liberatrice a Roma).

La serata del 25 settembre ("100 artisti per Kimbau") vedrà inoltre presenti ong e associazioni impegnate per Kimbau come l'Aifo con Simona Del Re, l'Auci con Pasquale De Sole, Informatici Senza Frontiere con Chiara de Felice, Pace Futuro con Andrea Trivero, PeaceLink con Alessandro Marescotti, Song Taaba Onlus con Gaia Lipari Spera. Saranno inoltre presenti altre associazioni e vari sostenitori fra cui il prof. Massimo De Angelis e padre Nevola.

Stanno giungendo varie adesioni all'evento; l'elenco aggiornato sarà riportato su http://www.kimbau.org

Per aderire inviare una email a

amici@kimbau.org

Articoli correlati

  • Trattato Proibizione Armi Nucleari: webinar
    Pace
    TPAN e educazione civica

    Trattato Proibizione Armi Nucleari: webinar

    La finalità del webinar di PeaceLink è quella di far conoscere il trattato ONU TPAN inserito in un percorso di educazione civica e di cittadinanza globale. L’educazione alla pace deve essere inserita nell’educazione civica, partendo dal fatto che in una democrazia le regole evitano la guerra.
    25 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • PeaceLink - Statistiche di accesso al sito 2020
    PeaceLink

    PeaceLink - Statistiche di accesso al sito 2020

    Pubblichiamo una breve panoramica sull'uso del sito di PeaceLink nel 2020 in confronto con i dati raccolti dal 2012 in poi.
    8 gennaio 2021 - Francesco Iannuzzelli
  • Discorso sulla speranza
    Editoriale
    Non voglio attendere passivamente il futuro

    Discorso sulla speranza

    La mia è la voce di una ragazza che crede nella speranza, ed oggi sono qui per dirvi di non accettare la realtà così come è data. Io sono qui per parlare della difesa dei miei diritti, dei nostri diritti, come posizione critica, come diritto alla felicità.
    Giulia Gallo
  • Regalati un Natale di speranza
    Editoriale
    Per Natale facciamo un gesto umano

    Regalati un Natale di speranza

    Per partecipare a questo "album fotografico dell'Italia solidale" basta condividere su Sociale.network una foto che racconta un gesto umano di cambiamento sociale, una attività di volontariato, un pezzo di società che non si rassegna, un'azione a difesa dei più deboli.
    22 dicembre 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)