Latina

CILE-REPRESSIONE

Carabineros sparano a Mapuche che dichiara di essere disarmato

Un uomo mapuche insieme al padre e al fratello,ha subito un’aggressione armata da parte di una pattuglia di agenti in divisa, durante la quale ha perso la vita suo padre, Juan Collihuín Catril.
2 ottobre 2006
Fonte: Pulsar - Agencia Informativa
http://.www.agenciapulsar.org - 31 agosto 2006

Carabineros sparano a Mapuche che dichiara di essere disarmato

E’ ancora ricoverato in ospedale Juan Collihuín Ñanculef, l’uomo mapuche che all’alba di domenica scorsa, insieme al padre e al fratello,ha subito un’aggressione armata da parte di una pattuglia di agenti in divisa, durante la quale ha perso la vita suo padre. In una dichiarazione resa dall’ospedale ha affermato che si è trattato di "un omicidio di massa".

Anche nelle indagini eseguite finora per la morte del comunero Mapuche Juan Collihuín Catril, le uniche prove disponibili sono state fornite dalle tracce lasciate dalle armi utilizzate dai carabineros.
"Si è trattato di un omicidio di massa e come tale va messo agli atti.", ha dichiarato Juan Lorenzo Collihuín Ñanculef, figlio dell’anziana vittima Mapuche.
Secondo quanto dichiarato da Collihuín Ñanculef, i militari si sono presentati presso il domicilio della famiglia, senza alcun mandato giudiziario, per indagare su un furto di animali.
In quel momento è nata una discussione, a cui le forze dell’ordine hanno risposto col fuoco.
"Secondo l’accusa noi eravamo armati, e allora perché non ci hanno requisito le armi quando siamo rimasti bloccati a terra, feriti?", ha concluso.(PULSAR)

Traduzione di Arianna Ghetti – Revisione di Orsetta Spinola – Traduttori per la Pace – www.traduttoriperlapace.org

FAP

Articoli correlati

  • Omicidi di Montiglio e Venturelli: l’Italia chiede tre estradizioni al Cile
    Latina
    Carabineros e Patria y Libertad dietro alla morte dei due italiani durante il golpe ad Allende

    Omicidi di Montiglio e Venturelli: l’Italia chiede tre estradizioni al Cile

    Estradizione per Rafael Francisco Ahumada Valderrama, Manuel Vasquez Chahuan e Orlando Moreno Basquez, tre militari della dittatura pinochettista. Sono accusati dalla Procura di Roma di essere i responsabili della morte di Montiglio e Venturelli, di origine italiana
    25 agosto 2021 - David Lifodi
  • Le Ande in rivolta
    Latina
    In Colombia la resistenza continua nonostante la repressione di Stato e una situazione allarmante

    Le Ande in rivolta

    In Cile le elezioni del 15-16 maggio hanno dimostrato che il pinochettismo può essere sconfitto e in Perù, in vista del ballottaggio presidenziale del 6 giugno, l’oligarchia trema per i sondaggi che assegnano la vittoria al maestro rurale Pedro Castillo.
    26 maggio 2021 - David Lifodi
  • Elezioni in America latina: il 2021 sarà un anno cruciale
    Latina
    Il 7 febbraio presidenziali in Ecuador

    Elezioni in America latina: il 2021 sarà un anno cruciale

    Si va alle urne fino a novembre, per presidenziali, amministrative e legislative, anche in Perù, El Salvador, Cile, Messico, Bolivia, Honduras e Nicaragua
    14 gennaio 2021 - David Lifodi
  • Il Cile abolisce il pinochettismo
    Latina
    Amnesty International aveva denunciato innumerevoli violazioni dei diritti umani

    Il Cile abolisce il pinochettismo

    A larghissima maggioranza i cileni hanno votato per una nuova Costituzione che sostituirà quella varata dal regime militare nel 1980. Ora spetterà all’Assemblea Costituente, entro un periodo di 12 mesi, presentare la proposta per una nuova Costituzione.
    26 ottobre 2020 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)