Migranti

Lista Diritti Globali

Archivio pubblico

In treno per Ventimiglia

"Vi dovrebbero cacciare via. Ora ci pensa Salvini"

Porto con me il controllore. "Ripeta quello che mi ha detto davanti a un pubblico ufficiale. Verbalizziamo le sue dichiarazioni". Volevo che provasse due secondi di paura. E cosi è stato. Rispondere, colpo su colpo.
16 luglio 2018
Dafne Anastasi
Fonte: Facebook

Sabato sul treno per Ventimiglia. Un perfetto sconosciuto nel corridoio del treno mi chiede: "Dove vai?"

"A Ventimiglia!", rispondo io con voce squillante.

"A far cosa?", insiste.

"Il corteo per il permesso di soggiorno europeo".

"Vi dovrebbero cacciare via. Ora ci pensa Salvini", mi dice.

Io: "Quindi lei sta dicendo che una libera cittadina deve essere espulsa per le sue opinioni politiche?"

"Certo", risponde.

Dopo due minuti torno da lui.

Porto con me il controllore.

"Ripeta quello che mi ha detto davanti a un pubblico ufficiale. Verbalizziamo le sue dichiarazioni".

Sta zitto.

Io insisto.

Lui dice che non mi ha detto niente.

Interviene la compagna che era con me e dice che lo ha detto eccome.

Continua a stare zitto. Inizia a sudare.

Il controllore mi chiede che fare. "Niente", gli rispondo. "Volevo che si vergognasse di quello che ha detto".

Volevo che provasse due secondi di paura. E cosi è stato.

Rispondere, colpo su colpo.

Prendiamo le distanze dal ministro Matteo Salvini: non rappresenta l'Italia della solidarietà. "Salvini, not in my name!"

Articoli correlati

  • La nave che bloccò 7.000 migranti e contrabbandò 700.000 sigarette
    Pace

    La nave che bloccò 7.000 migranti e contrabbandò 700.000 sigarette

    La nave da guerra italiana Caprera era stata inviata a Tripoli per partecipare alla lotta contro i trafficanti di esseri umani in Libia. Alcuni membri del suo equipaggio hanno caricato merce di contrabbando.
    14 ottobre 2020 - Patrick Kingsley e Sara Creta
  • "Troppo poco contro i decreti Salvini"
    Alex Zanotelli
    Il Consiglio dei ministri cambia le norme del governo Lega-M5S

    "Troppo poco contro i decreti Salvini"

    "Sono grato per questo piccolo passo in avanti e in discontinuità ma è ancora troppo poco", dice padre Alex Zanotelli, che aggiunge: "Basterebbe leggere l’enciclica del Papa Fratelli tutti per capire quanto siamo lontani".
    Adnkronos
  • "Volevate Gino Strada e avete votato la fiducia al DL Sicurezza Bis"
    Migranti
    Tante critiche sulla rete a Di Maio per il voto che punisce chi salva i migranti

    "Volevate Gino Strada e avete votato la fiducia al DL Sicurezza Bis"

    Il M5s nel 2013 voleva Gino Strada come presidente della Repubblica, adesso insieme a Salvini attacca le Ong che salvano vite umane. Ma in queste ore sulla Rete il capo politico pentastellato viene bersagliato dalle critiche
    6 agosto 2019 - Alessandro Marescotti
  • "Un'insurrezione nonviolenta per far cessare la strage degli innocenti"
    Migranti
    Appello di Peppe Sini a favore nei migranti e di chi li soccorre

    "Un'insurrezione nonviolenta per far cessare la strage degli innocenti"

    E' stato lanciato un appello per ripristinare la vigenza della Costituzione repubblicana. "Il razzismo - scrive Peppe Sini - e' un crimine contro l'umanita'. Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignita', alla solidarieta'. Salvare le vite e' il primo dovere".
    6 agosto 2019 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)