Migranti

Lista Diritti Globali

Archivio pubblico

La procura di Catania parla della “idoneità” della Sea Watch 3 ad effettuare soccorsi in mare

Migranti: la nave Sea Watch 3 ha agito correttamente

Lo dice, con un lungo e articolato comunicato, il procuratore della Repubblica a Catania, Carmelo Zuccaro. L'inchiesta aperta non riguarda la Ong tedesca ma i trafficanti libici e gli scafisti del gommone
2 febbraio 2019
Fabio Albanese
Fonte: La Stampa

Solidarietà con i migranti

Nel soccorrere i 47 migranti al largo della Libia e nel far riparare la nave davanti alle coste della Sicilia orientale, la Sea Watch 3 ha agito correttamente. Lo dice, con un lungo e articolato comunicato, il procuratore della Repubblica a Catania, Carmelo Zuccaro. Il capo della procura etnea ha anche rivelato l’esistenza di una inchiesta sul caso, con l’ipotesi di reato di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, che riguarda però i trafficanti libici e gli scafisti del gommone e non il personale della Ong tedesca.

Per approfondimenti clicca qui.

Il ministro Toninelli fornisce una serie di informazioni in un post sul Blog delle Stelle. Le abbiamo verificate una per una: non reggono alla prova dei documenti.

Clicca qui sotto

La ricostruzione di Toninelli non regge alla prova dei documenti.

Articoli correlati

  • Ecco gli F-35 pentastellati
    Disarmo
    Costruzione e consegna di altri 28 velivoli

    Ecco gli F-35 pentastellati

    Arriveranno entro il 2022. Il M5s aveva dichiarato in passato che avrebbe azzerato il programma di acquisto degli F-35. Promessa tradita
    31 maggio 2019 - Redazione PeaceLink
  • A Taranto 600 bambini nati malformati
    Editoriale
    Ecco di dati scomodi che sono stati presentati pubblicamente a maggio

    A Taranto 600 bambini nati malformati

    Ben 600 bambini nati malformati a Taranto. Un dato non presentato pubblicamente ai giornalisti prima delle elezioni europee. Il dato era stato confinato in un angolino della Valutazione Danno Sanitario ILVA, che quasi nessuno ha letto. E così l'informazione non è diventata una notizia.
    30 maggio 2019 - Alessandro Marescotti
  • Un boccone avvelenato!
    Alex Zanotelli
    Decreto (in)sicurezza bis

    Un boccone avvelenato!

    Un decreto spiazza diritti: porti chiusi, soccorso che diventa reato, astronomiche sanzioni pecuniarie al solo scopo di paralizzare il salvataggio di migranti da parte della poche navi salva-vite che ancora operano nel Mediterraneo.
    24 maggio 2019 - Alex Zanotelli
  • Migrazioni. Il primo dovere delle istituzioni è rispettare la realtà
    Migranti

    Migrazioni. Il primo dovere delle istituzioni è rispettare la realtà

    In un paese come l'Italia in cui il rapporto tra percezione e realtà è distorto, criminalizzare comportamenti solidali è un grave pericolo e richiede una ferma contrapposizione.
    19 maggio 2019 - Lidia Giannotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.23 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)