Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

E' accaduto nell'Aula del Congresso a Washington

Bush: "L'America difendera' la democrazia". Cindy Sheehan, la "mamma della pace" viene arrestata per una scritta pacifista sulla maglietta. I mass-media tacciono.

E' stata portata via mentre si apprestava ad assistere al discorso del presidente sullo Stato dell'Unione. Ma sul sito www.cnn.com la notizia non viene neppure menzionata. Idem sul sito www.nytimes.com del New York Times che vende 1.100.000 copie.
1 febbraio 2006

Cindy Sheehan, la madre di un soldato caduto in Iraq, divenuta strenua oppositrice del presidente George W. Bush, è stata arrestata nell'aula del Congresso e portata via, mentre si apprestava ad assistere al discorso del presidente sullo Stato dell'Unione.

La Sheehan era nella tribuna del Congresso invitata da una deputata democratica, Lynn Woolsey, che le aveva dato un biglietto per la galleria del pubblico.

La mamma anti-Bush s'é presentata con una maglietta con uno slogan contro la guerra. La polizia l'ha avvertita che, così, non avrebbe potuto seguire il discorso e l'ha poi portata via dalla tribuna in manette.

ANSA 1/2/06

Così, mentre Bush faceva il discorso, la Sheehan era in un commissariato nei pressi del Campidoglio, da dove è stata rilasciata dopo essere stata accusata di dimostrazione nell' edificio del Congresso, un reato minore. (ANSA).

Contando gli applausi, decine, il discorso sullo Stato dell'Unione è durato cinquantuno minuti. Il presidente americano George W. Bush ha provato a rilanciare il programma del partito repubblicano dalla tribuna del Congresso, riunito in seduta plenaria e rivolgendosi a milioni di americani che lo ascoltavano in tv.

Prima che Bush entrasse al Campidoglio per il suo discorso, Cindy Sheehan, la «mamma della pace» che era stata invitata da una deputata della California, è stata arrestata dagli agenti di sicurezza: colpa di una scritta pacifista che aveva sulla maglietta. Un caso che susciterà polemiche: la polizia, che l'ha portata via in manette, temeva che facesse una scenata.

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200602articoli/2210girata.asp

Cindy Sheehan, madre di un soldato ucciso in Iraq, diventata un simbolo della opposizione alla guerra è stata arrestata poco prima dell'inizio del discorso di Bush, nella tribuna del pubblico. La «mamma della pace», madre di un soldato caduto in Iraq, divenuta strenua oppositrice del presidente e dalla scorsa estate chiede il ritiro immediato delle truppe americane dall'Iraq. La Sheehan era nella tribuna del Congresso invitata da una deputata democratica, Lynn Woolsey, che le aveva dato un biglietto per la galleria del pubblico. La mamma anti-Bush aveva una maglietta con uno slogan contro la guerra. La polizia l'ha subito presa e portata via dalla tribuna in manette. Così, mentre Bush erano libero di fare il suo discorso, la Sheehan era in un commissariato nei pressi del Campidoglio, da dove è stata rilasciata dopo essere stata accusata di dimostrazione nell' edificio del Congresso, un reato minore.

http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=47174

La cosa impressionante non è tanto la censura dei poliziotti di Bush ma quella ben più ampia di gran parte dei media americani.
Basta ansare sul sito www.cnn.com e si scopre che la notizia non viene neppure menzionata. Idem sul sito www.nytimes.com del New York Times che vende 1.100.000 copie. Un giornale ritenuto "progressista", nel panorama statunitense.

Note: Approfondimenti:
http://www.gsfp.org
http://www.carovanaperlacostituzione.it/menu/serast1/napoli5909

Articoli correlati

  • La storia delle Hawaii
    Schede
    Nel 1898 il Congresso USA decretò che le Hawaii divennero un possedimento degli Stati Uniti

    La storia delle Hawaii

    Nel 1893, nove americani, due britannici e due tedeschi organizzarono un colpo di stato che, con l'aiuto della marina americana, riuscì ad abbattere la regina indigena che aveva riaffermato la sovranità attraverso misure che annullavano le concessioni dei suoi predecessori agli stranieri.
    1 ottobre 2022
  • Una dichiarazione di guerra contro i lavoratori
    MediaWatch
    Sanzioni americane

    Una dichiarazione di guerra contro i lavoratori

    Ciò che i media non trasmettono è l'impatto di questa guerra sui lavoratori e sulla povera gente in Russia. E la vita comincia a diventare molto più difficile per i comuni lavoratori.
    22 maggio 2022 - G. Dunkel
  • L'escalation della guerra Russia-Ucraina
    Disarmo
    Nella dinamica dell’escalation i mezzi divorano il fine

    L'escalation della guerra Russia-Ucraina

    “Durante la guerra fredda gli Stati Uniti resistettero all'Unione Sovietica in conflitti per procura in tutto il mondo senza venire a scontri diretti. La stessa risposta accuratamente calibrata è necessaria per l'invasione russa dell'Ucraina"
    6 maggio 2022 - Rossana De Simone
  • Il caso va archiviato
    Pace
    Estradizione di Julian Assange

    Il caso va archiviato

    L’Occidente giustamente condanna il bavaglio ai media russi. Sarebbe tuttavia più persuasivo se il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, fosse libero
    22 marzo 2022 - Bernd Pickert
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)