Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Sondaggio di Repubblica: Solo il 37% è contrario

Afghanistan, il 56% italiani per il ritiro delle truppe

I favorevoli al ritiro sono nettamente in maggioranza fra coloro che sostengono i partiti di governo: 64% i favorevoli al ritiro e 34% i contrari (2% i senza opinione), mentre si assiste ad una sostanziale parità di pareri fra i sostenitori dei partiti di opposizione.
Fonte: Reuters, 23 gennaio 2007

ROMA (Reuters) - Il 56% degli italiani sarebbe favorevole al ritiro delle nostre truppe dall'Afghanistan, secondo un sondaggio effettuato telefonicamente ieri dall'istituto Ipr Marketing per Repubblica.it su un campione di 1.000 persone e pubblicato oggi dal sito.

Secondo il sondaggio, il 56% del campione è favorevole al ritiro dei nostri soldati, il 37% contrario ed il 7% non ha opinione. I favorevoli al ritiro sono nettamente in maggioranza fra coloro che sostengono i partiti di governo: 64% i favorevoli al ritiro e 34% i contrari (2% i senza opinione), mentre si assiste ad una sostanziale parità di pareri fra i sostenitori dei partiti di opposizione che si dividono in un 45% favorevole al ritiro ed un 48% di contrari (7% i senza opinione).

All'interno dei sostenitori del governo, i favorevoli al ritiro salgono al 95% fra chi si riconosce nelle posizioni dei Comunisti italiani, all'85% per Rifondazione comunista. Medie in linea con l'intero campione per Verdi ed Ulivo.

Fra i partiti minori della coalizione, da segnalare che lo Sdi si pone nel valore massimo del range dei favorevoli al ritiro con un 95% contro il 3%, mentre i sostenitori dei Radicali si pongono nel valore massimo del range di chi si oppone al ritiro: 94% contro il ritiro e 5% a favore.

Articoli correlati

  • Il mio Buon Proposito per il nuovo anno: lettera di una ex-pacifista (ora non più “ex”)
    MediaWatch
    Come combattere la disinformazione di guerra? Julian Assange ce lo insegna.

    Il mio Buon Proposito per il nuovo anno: lettera di una ex-pacifista (ora non più “ex”)

    Il 1° gennaio di ogni anno è il momento consueto per formulare i buoni propositi per i 365 giorni a venire. Se ne formulano tanti e di solito se ne mantengono pochi. Una ex-pacifista, ora decisa a non essere più ex, ha invece scelto per quest'anno un solo proposito. Così è più sicura di mantenerlo.
    2 gennaio 2023 - Patrick Boylan
  • Occorre intervenire, non svanire
    Pace
    Aiuti all’Afghanistan

    Occorre intervenire, non svanire

    Ciò che temono i talebani non è l’isolamento, bensì le interferenze. Quanti intendono aiutare le donne, devono recarsi nel Paese
    2 gennaio 2023 - Wolfgang Bauer
  • Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»
    Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Italiani per Hale
    PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    10 ottobre 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)