Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

La «disinformazione» di guerra: i «10000 morti» e le «fosse comuni»; la «caduta» nelle mani degli insorti della tranquillissima Sirte, la città simbolo (e natale) di Gheddafi.

Bugie di Guerra

Dopo mesi dallo scoppio della cruenta rivolta libica e dopo l'inzio della «guerra umanitaria», è di sollievo sapere che ormai è passata, anche da noi, la consapevolezza del «cortocircuito» sofferto (o cercato?) dalla informazione sulla guerra libica.
Laura Tussi9 maggio 2011

Dopo mesi dallo scoppio della cruenta rivolta libica e dopo l'inzio della «guerra umanitaria», è di sollievo sapere che ormai è passata, anche da noi, la consapevolezza del «cortocircuito» sofferto (o cercato?) dalla informazione sulla guerra libica. Questo è il succo della (ottima) puntata del programma Rai «La storia siamo noi» dedicata a «Guerra, bugie e tv», firmata da Amedeo Ricucci.

Bufale colossali, e in genere a senso unico, sparate come dati di fatto e «notizie», a volte per la sorpresa (imbarazzo? complicità?) degli inviati sul fronte libico di quegli stessi giornali che poi ci montavano sopra titoloni di prima pagina a nove colonne e ora lamentano i guasti della «disinformazione» di guerra: i «10000 morti» e le «fosse comuni»; la «caduta» nelle mani degli insorti della tranquillissima Sirte, la città simbolo (e natale) di Gheddafi.

L'affermazione del governo libico che il Grande fiume artificiale che porta acqua dal Sahara alla costa potrebbe essere colpito dai raid Nato divenuta il giorno dopo l'ultimatum di Gheddafi: basta bombe o taglio l'acqua a Bengasi...

Il più che sospetto e mirato ruolo di «regìa» di tv come al Jazeera e al Arabiya; la «partecipazione» di molti giornalisti e giornali. Meglio così, un po' tardi ma bene.Si vedrà cosa succede alla prossima «guerra umanitaria» e al prossimo tiranno da abbattere per «salvare vittime civili». Domanda: ma Gheddafi farà la stessa fine di Bin Laden?

Articoli correlati

  • Caporale dell'esercito britannico protesta contro la guerra in Yemen
    Disarmo
    Le parti coinvolte nel confitto commettono gravi violazioni del diritto internazionale

    Caporale dell'esercito britannico protesta contro la guerra in Yemen

    "Presto servizio nell'esercito britannico dal 2017, ma ho giurato di proteggere e servire questo Paese non di far parte di un governo corrotto che continua ad armare e sostenere il terrorismo"
    8 ottobre 2020 - Maria Pastore
  • Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica
    Cultura
    5 giugno Giornata Mondiale dell'Ambiente

    Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica

    Le ferite della Terra trovano musica e parole. Chi non conosce Earth Song la ascolti prima di vederne il video o le riprese del concerto live in cui Jackson trovò anche il modo di onorare gli studenti di Piazza Tienanmen
    5 giugno 2020 - Lidia Giannotti
  • Dialoghi con Moni Ovadia
    Pace
    Riflessioni sulle minacce alla pace

    Dialoghi con Moni Ovadia

    Su Israele parla di "politica del totale dispregio per le risoluzioni internazionali e, conseguentemente, per le istituzioni internazionali preposte alla pace". E sulla situazione internazionale dice: "Bisogna che la smettiamo per prima cosa di concedere cittadinanza ai linguaggi dell’odio".
    15 aprile 2020 - Laura Tussi
  • Schede
    Poesia

    Generale

    Bertolt Brecht
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)