Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

PRESSENZA:

Diritti all’InformAZIONE

Giornalismo per la nonviolenza 2014-2016
Laura Tussi25 luglio 2017

Diritti all’InformAZIONE

Giornalismo per la nonviolenza 2014-2016

Libro di PRESSENZA - International Press Agency

Questo libro raccoglie editoriali, interviste e alcune foto dell’edizione italiana di Pressenza, agenzia internazionale che pubblica ogni giorno notizie in otto lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, greco e catalano) su pace, nonviolenza, disarmo, diritti umani e lotta contro ogni forma di discriminazione.

 

Dal 2009, quando iniziò coprendo gli eventi della prima Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, Pressenza ha creato una rete internazionale di professionisti che prestano gratuitamente la propria opera per dare conto di un nuovo mondo che sta nascendo, ma anche per denunciare le ingiustizie e la violenza del vecchio mondo che sta morendo.

 

Pressenza è una realtà in crescita e insieme a tutti i suoi partners (siti, blog, media indipendenti di ogni tipo) lavora per illuminare questo momento oscuro, dando spazio alle tante iniziative di solidarietà e nonviolenza in genere ignorate o deformate dai media mainstream.

 

E’ un ambito di lavoro libero, orizzontale e partecipativo, che valorizza la diversità e applica la nonviolenza e l’umanesimo nella realtà concreta delle attività spesso frenetiche di un’agenzia stampa.

 

Pressenza dimostra che è possibile lavorare con efficienza e professionalità non per il profitto, ma per la speranza di un mondo migliore, che è possibile collaborare invece di competere, informare invece di fare propaganda, essere coerenti piuttosto che opportunisti, occuparsi del bene comune e non dei propri minuscoli interessi. Dimostra che i soldi non sono tutti e non possono comprare il futuro.

 

Un sogno che ogni giorno di più diventa una realtà.

 

www.pressenza.com/it

 

“Diritti all’informAZIONE è già stato presentato in aprile a Torino, a maggio a Milano e a giugno a Bologna.  Tra settembre e ottobre sono previste altre presentazioni a Milano, Roma, Pistoia e Bergamo, Napoli di cui verrà data notizia nel sito.

 

La seguente intervista a Moni Ovadia

https://www.pressenza.com/it/2016/04/moni-ovadia-violare-diritto-allaccoglienza-barbarie/, presente anche nel libro, illustra con forza e passione l’interesse di Pressenza per temi scottanti come l’accoglienza di migranti e rifugiati e la costruzione di una cultura fondata sulla nonviolenza, la giustizia sociale e i diritti umani.

Articoli correlati

  • Giampiero Monaca in digiuno per il diritto al metodo "Bimbisvegli"
    Pace
    Scuola

    Giampiero Monaca in digiuno per il diritto al metodo "Bimbisvegli"

    Da più di un mese il caro amico Giampiero Monaca è in digiuno, un digiuno di giustizia per affermare prima di tutto il diritto e dovere che ha un maestro di educare i suoi alunni secondo un metodo che pone le basi sull'insegnamento dei grandi maestri della pedagogia nonviolenta
    17 luglio 2021 - Laura Tussi
  • Giustizia climatica: come contrastare l'emergenza climatica attraverso il diritto
    Ecodidattica
    Cambiamenti climatici e giustizia climatica

    Giustizia climatica: come contrastare l'emergenza climatica attraverso il diritto

    Le questioni climatiche vanno comprese e agite in chiave di cittadinanza globale per espandere i diritti umani in una prospettiva di tutela delle generazioni future, e delle aree più povere del pianeta
    16 luglio 2021 - Daniele Marescotti
  • Una sentenza storica per Vicky
    Latina
    Honduras

    Una sentenza storica per Vicky

    Corte interamericana condanna l'Honduras per l'omicidio di attivista trans, Vicky Hernández, attivista del collettivo Unidad Color Rosa, uccisa durante le prime ore del 28 giugno 2009, mentre nel paese era in corso un sanguinoso colpo di stato.
    1 luglio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Raccontarsi è bello
    Laboratorio di scrittura
    Scrivere per sé, di sé e per gli altri è un atto bello

    Raccontarsi è bello

    Un tema che mi sta a cuore è la pace, perché da piccola sentivo in famiglia la storia di mio nonno che ha contribuito alla Resistenza antifascista, come personalità libertaria, come resistente, compiendo sabotaggi e partecipando in qualità di operaio della Breda agli scioperi del 1943 e 44
    24 giugno 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)