Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Periodico di informazione dell'Amministrazione Comunale di Nova Milanese (Monza e Brianza) presenta:

Associazioni: Operazione Memoria. Per non dimenticare

Laura Tussi23 marzo 2018

Periodico di informazione dell'Amministrazione Comunale di Nova Milanese (Monza e Brianza) presenta:

Associazioni:  Operazione Memoria. Per non dimenticare

Per non dimenticare


Grazie all'impegno e alla collaborazione del compagno Fabrizio Cracolici, presidente A.N.P.I. della sezione di Nova Milanese, un paese della provincia di Monza e Brianza, alle porte di Milano, da anni siamo referenti e promotori di un progetto istituzionale delle città di Nova Milanese e Bolzano. Un progetto dal titolo emblematico "Per non dimenticare": un grande impegno di ricerca collettivo, di attivismo itinerante dal basso con enti e istituzioni sui temi dell'Antifascismo, della Resistenza, della Deportazione che vuole essere un grande progetto sulla pace, per cercare e praticare democrazie e pace. Con la Biblioteca Civica Popolare di Nova Milanese, il progetto "Per non dimenticare" ha collaborato con la Rai, Rai generalista e Rai Educational per la realizzazione di trasmissioni televisive sulla deportazione politica, dal titolo "Testimonianze dai lager", con nomi noti del mondo della cultura, della politica, dello spettacolo: da Moni Ovadia a Gino Strada, da Alex Zanotelli a Roberto Vecchioni, da Massimo Cacciari a Tina Anselmi e molti altri.

Il Progetto "Per non dimenticare" e l'Archivio Storico

Il progetto "Per non dimenticare" collabora, tramite l'attivismo promozionale di Laura Tussi e l'impegno itinerante di Fabrizio Cracolici nella presentazione di libri creati e realizzati a partire dal Progetto, con enti, amministrazioni, associazioni, istituti e riviste e portali telematici che si occupano di pace, nonviolenza, antimilitarismo, diritti umani, obiezione di coscienza alle spese militari e nucleari e si occupano di promuovere una cultura obiettiva e una controinformazione su questi temi di stringente attualità. Queste molteplici realtà sono le varie sezioni ANPI che ospitano questa intensa attività promozionale di presentazione dei libri e altri ambiti tra cui Pressenza - International Press Agency, Rete ICAN - Premio Nobel per la Pace 2017, Azione Nonviolenta, Mosaico di Pace, PeaceLink, IlDialogo.org, Unimondo, Docenti senza Frontiere, AgoraVox, Rivista Anarchica, Gaia - Ecoistituto del Veneto Alex Langer, Centro Studi Sereno Regis di Torino e molte altre realtà che si incontrano in questo percorso e cammino di nonviolenza attiva e di politica nonviolenta dal basso. Il progetto "Per non dimenticare" comprende un archivio storico con oltre 220 videotestimonianze (raccolte negli ultimi trent'anni) di ex deportati civili per motivazioni politiche, tra cui partigiani, obiettori, renitenti, scioperanti, lavoratori delle fabbriche, resistenti, dissidenti di diverso colore politico con l'unica "colpa" di essere oppositori al regime costituito, per cui deportati nei campi di concentramento e sterminio nazifascisti. Questo archivio costituisce un'autentica pietra d'angolo o pietra miliare, che dir si voglia, contro il revisionismo, il rovescismo e il negazionismo più subdoli, ossia contro tutte quelle correnti - non diciamo di "opinione", perché fascismo e nazismo non sono un'opinione, ma un crimine, (come sostenevano Matteotti e Gramsci) fenomeni di massa criminali - contro tutte quelle correnti criminali che vorrebbero occultare, nascondere, mistificare e negare le verità sugli orrori del fascismo e del nazismo. Nell'Archivio Storico di Nova Milanese, l'amministrazione comunale e l'Anpi locale hanno recentemente reperito e ritrovato una vecchia pellicola, risalente al lontano 1983, che consiste in un' intervista inedita al comandante partigiano, medaglia d'oro al valor militare e alla Resistenza, Giovanni Pesce.

Il ritrovamento della videotestimonianza di Giovanni Pesce

In collaborazione con l'Anpi di Nova Milanese, con l'Anpi Provinciale Monza e Brianza e altre associazioni culturali e di impegno civile e la stessa casa editrice Mimesis, è stato possibile recuperare e restaurare questa videointervista e testimonianza inedita di Giovanni Pesce. Con la casa editrice Mimesis abbiamo realizzato un libro/dvd dove sono trascritte e raccolte le interviste inedite, come contributo culturale all'opera, di alcune personalità che hanno conosciuto direttamente Giovanni Pesce, tra cui Moni Ovadia, Daniele Biacchessi, Vittorio Agnoletto e la stessa figlia Tiziana Pesce. Questa realizzazione editoriale è una grande operazione culturale, una videointervista inedita a un uomo coraggioso, una figura fondamentale della nostra storia contemporanea, un uomo che parla con il cuore e comunica come la nostra Resistenza ha potuto costruire la pace, la democrazia e ha conquistato la costituzione che attualmente è oggetto di stravolgimenti, e non è stata mai realmente applicata e attuata.

Articoli correlati

  • Alife, distrutto il Giardino della Pace
    Sociale
    Giardino della Pace di Alife: distrutte targhe e rubati faretti solari

    Alife, distrutto il Giardino della Pace

    "Queste persone dovrebbero solo vergognarsi" afferma il sindaco Maria Luisa Di Tommaso. Ferme condanne di padre Alex Zanotelli, di Libera contro le mafie, della rete Pangea e del Professor Sergio Vellante e del vescovo emerito di Caserta Raffaele Nogaro
    4 settembre 2021 - Laura Tussi
  • Prevenire la guerra
    Pace
    Lo scopo del movimento pacifista fu sempre quello di prevenire la guerra

    Prevenire la guerra

    Qualche anno dopo l’avvento di Hitler, la maggioranza della sinistra continua a credere che la pace possa essere mantenuta soprattutto attraverso le politiche di sicurezza collettiva e del disarmo, fino alla regolazione internazionale delle controversie
    5 settembre 2021 - Laura Tussi
  • La pace, impossibile?
    Pace
    Il pacifismo inglese e non solo attinse forza dal ricordo degli orrori della prima guerra mondiale

    La pace, impossibile?

    “Mai più guerre” fu lo slogan con il quale molti si identificarono per lo stretto rapporto intrattenuto di persona con la sofferenza e la morte provocata dalla guerra
    1 settembre 2021 - Laura Tussi
  • Pace a colori
    Pace
    Illustrazioni, manifesti e disegni di dossier che trattano di conflitti e pace

    Pace a colori

    Proprio nel poter confrontare le innumerevoli soluzioni grafiche proposte nei vari dossier che trattano di conflitti e pace e guerre nel mondo è facile osservare subito alcuni fattori dominanti come il ricorso massiccio a simboli universalmente riconosciuti
    27 agosto 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)