Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Monticchiello (SIENA) 1,2 e 3 giugno 2018

La Primavera della Costituzione

L'organizzazione della festa è a cura del Coordinamento dei circoli ANPI della Valdichiana, ma aderiscono e partecipano circoli della Val d'Orcia, dell'Amiata e tutta la squadra ANPI a livello provinciale.
Laura Tussi13 maggio 2018

ANPI

Associazione Nazionale Partigiani d'Italia

Coordinamento Valdichiana

La Primavera della Costituzione


LA PRIMAVERA DELLA COSTITUZIONE
Monticchiello; 1,2 e 3 giugno 2018


PRESENTAZIONE BREVE:        
Il panorama delle feste resistenti della nostra provincia si arricchisce quest'anno di un nuovo evento: la prima FESTA DELLA COSTITUZIONE, che si svolgerà dall'1 al 3 giugno a Monticchiello (Pienza, SI), un luogo emblematico per la storia della Resistenza nel nostro territorio. L'organizzazione della festa è a cura del Coordinamento dei circoli ANPI della Valdichiana, ma aderiscono e partecipano circoli della Val d'Orcia, dell'Amiata e - più in generale - tutta la squadra ANPI a livello provinciale.       
Siamo orgogliosi di potervi presentare questo programma, fatto di incontri, musica, conferenze, teatro, cinema e condivisione, reso possibile anche dalla sinergia con le istituzioni, le amministrazioni e tanta parte della società civile del territorio. Nei giorni della festa sarà anche possibile mangiare alla Taverna di Bronzone del Teatro Povero di Monticchiello, che è uno dei nostri partner organizzativi. Partner tra i quali ci fa piacere ricordare, per il notevole contributo al programma, anche l'Associazione Arci Ponti di Memoria.

Se anche voi volete dare una mano o un contributo, i contatti a cui mandare eventuali disponibilità o richieste sono i seguenti: su Facebook, la Pagina ANPI Valdichiana; via email: anpivaldichiana@outlook.com . Informazioni per chi venisse da fuori, anche per pernottamenti in convenzione: ufficio turistico del Teatro Povero di Monticchiello, 0578 75 51 18, tutti i giorni (lunedì pomeriggio escluso) dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

PROGRAMMA DELLA FESTA       
aggiornato al 13 maggio 2018


VENERDì 1 GIUGNO   
ore 18 “ORAZIONE CIVILE PER LA RESISTENZA”       
di e con DANIELE BIACCHESSI AUTORE, SCRITTORE, PRESIDENTE A.R.C.I. PONTI DI MEMORIA   

ore 21:30, “DAGLI APPENNINI ALLE ANDE”
SPETTACOLO di MAX COLLINI
a seguire DJ SET con DJ GABRI (WildRinaldi)

SABATO 2 GIUGNO    
ore 10.00 NEOFASCISMO, LA GALASSIA NERA
intervengono:
SAVERIO FERRARI OSSERVATORIO DEMOCRATICO NUOVE DESTRE
MARCO SOMMARIVA AVVOCATO, EX CANDIDATO MINACCIATO DA NUOVE DESTRE
GIOVANNI BALDINI CURATORE DELLA RICERCA SULLA ‘GALASSIA NERA’, PATRIA INDIPENDENTE
coordina SARA LUCARONI GIORNALISTA DE L'ESPRESSO

ore 15.00 SIAMO TUTTI PREMI NOBEL PER LA PACE con ICAN
Presentazione Del Libro "ANTIFASCISMO E NON VIOLENZA"
con LAURA TUSSI AUTRICE
a seguire presentazione del libro "GIOVANNI PESCE"
con FABRIZIO CRACOLICI, AUTORE E PRESIDENTE ANPI NOVA MILANESE
coordina LAURA MATTEI, direttore STANZE DELLA MEMORIA di SIENA

ore 17.00 LE PAROLE DELLA COSTITUZIONE
GIOVANNI MARIA FLICK AUTORE DEL LIBRO "ELOGIO DELLA COSTITUZIONE"
ALBERTO ASOR ROSA SCRITTORE
SILVIA CALAMANDREI PRESIDENTE BIBLIOTECA ARCHIVIO CALAMANDREI MONTEPULCIANO
coordina PIETRO CLEMENTE STANZE DELLA MEMORIA

ore 19.00 LE BUONE PRATICHE DELLA COSTITUZIONE: #IOSIAMO
SPETTACOLO TEATRALE di e con TIZIANA DI MASI

ore 21.00 proiezione del film “TUTTO DAVANTI A QUESTI OCCHI” intervengono:
WALTER VELTRONI REGISTA DEL FILM
PIERO TERRACINA SOPRAVVISSUTO AD AUSCHWITZ
coordina LAMBERTO PIPERNO, COMUNITÀ EBRAICA SIENA 

Domenica 3 giugno
ore 10.00 LA REPUBBLICA SI DIFENDE: AZIONI E DELIBERE ANTIFASCISTE DEI COMUNI
ANTONIO DECARO PRESIDENTE NAZIONALE ANCI
MATTEO BIFFONI PRESIDENTE ANCI TOSCANA
FABRIZIO CRACOLICI ANPI NOVA MILANESE
PAOLO LIMONTA CONSIGLIERE COMUNALE DI MILANO
EMANUELE FIANO relatore del DDL “La norma contro l'apologia del fascismo”
coordina SILVIA FOLCHI ANPI PROVINCIALE

ore 11.30 Presentazione CARTA DI MONTICCHIELLO "AGIRE PER REAGIRE"
progetto per una carta dei valori e delle buone pratiche antifasciste e resistenti
rivolto a istituzioni, amministrazioni pubbliche e associazioni della vita civile;
coordina ALBERTO QUINTI ANPI VALDICHIANA

ore 17.00 IL FUTURO DELLA MEMORIA
GIUSEPPE TERI ASSOCIAZIONE  LIBERA, Vice Presidente Nazionale Associazione Caponnetto
CARLO SMURAGLIA PRESIDENTE EMERITO NAZIONALE A.N.P.I.
FRANCESCA CHIAVACCI PRESIDENTE NAZIONALE A.R.C.I.
coordina DANIELE BIACCHESSI PRESIDENTE A.R.C.I. PONTI DI MEMORIA

ore 20.00 CONCERTO JAZZ DI CHIUSURA - "LA LIBERTÀ È COME L'ARIA"  
GIOVANNI GUIDI PIANOFORTE
MIRCO RUBEGNI TROMBA

Articoli correlati

  • Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi
    Disarmo
    Rivista.eco rilancia l'appello dei 50 Premi Nobel per la riduzione delle spese militari nel mondo

    Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi

    Un appello di oltre 50 premi Nobel e diversi presidenti di accademie della scienza nazionali per la riduzione della spesa militare che, a livello globale, è quasi raddoppiata dal 2000 ad oggi, arrivando a sfiorare i duemila miliardi di dollari statunitensi l’anno
    21 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Il diritto alla pace e al disarmo
    Disarmo
    In Italia e Germania: bombe nucleari B61-12 Nato nelle basi militari di Ghedi, Aviano e Buchel

    Il diritto alla pace e al disarmo

    Verso un coordinamento antinucleare europeo. L'obiettivo è di inserire la valutazione delle attività militari e belliche - e quindi il disarmo come soluzione al grave inquinamento da esse prodotte - negli accordi di Parigi sul clima.
    10 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • I partigiani della pace
    Storia della Pace
    Un soggetto politico, strumento di partecipazione, informazione politica e culturale per i popoli

    I partigiani della pace

    Alcuni dei fondatori di questo movimento furono Picasso, Einstein, Neruda e tra gli italiani Nenni, Vittorini, Guttuso, Quasimodo, Ginzburg, Einaudi e molti altri
    8 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Le donne contro la guerra
    Pace
    Nel secondo dopoguerra, si rafforza un impegno contro la guerra sempre più rilevante e capillare

    Le donne contro la guerra

    Il fascismo aveva educato le donne a fare i figli per la guerra, invece le donne i figli devono farli per la pace e per un mondo migliore
    4 dicembre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)