Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Giornale Akahata: tiratura 1 milione di copie. Da Milano Minetaka Shimada

Il Giornale Giapponese Akahata intervista gli attivisti ICAN

Gli attivisti ICAN chiedono al governo italiano di aderire al Trattato di Proibizione delle Armi Nucelari (TPAN) che è stato approvato alle Nazioni Unite il 7 Luglio 2017
8 luglio 2018

Giornale Akahata: tiratura 1 milione di copie. Da Milano Minetaka Shimada

Il Giornale Giapponese Akahata intervista gli attivisti della Rete ICAN - Premio Nobel per la Pace 2017

Gli attivisti ICAN chiedono al governo italiano di aderire al Trattato di Proibizione delle Armi Nucelari (TPAN) che è stato approvato alle Nazioni Unite il 7 Luglio 2017

 

Con il giornalista giapponese Minetaka Shimada


L’Italia e’ un membro della  NATO, l'alleanza militare, e sono sistemate sul suo territorio le bombe nucleari degi Stati Uniti. Ma ci sono tanti attivisti che chiedono al governo italiano di aderire al Trattato di Proibizione delle Armi Nucelari (TPAN) che è stato approvato alle Nazioni Unite l’anno scorso. Abbiamo intervistato alcuni attivisti italiani per approfondire di più. 

(da Milano, Minetaka Shimada per il  Giornale Akahata - tiratura 1 milione di copie)

Disarmisti Esigenti, Sig. Alfonso Navarra, Dott.ssa Laura Tussi, Sig. Fabrizio Cracolici

La Camera dei Deputati l’anno scorso, ha approvato una mozione che chiede al governo italiano di considerare la possibilità di aderire al Trattato di proibizione degli armi nucleari. La mozione e’ stata abbastanza ambigua, ma possiamo dire che il fatto in sè che il Parlamento abbia discusso del trattato può essere valutato positivamente. Dobbiamo vedere se i parlamentari in realtà vanno a praticare il contenuto del testo approvato.

Durante il dibattito nel Parlamento, tantissime organizzazioni della pace hanno fatto una pressione ai deputati e senatori perchè loro approvassero la mozione, per esempio, abbiamo fatto la conferenza stampa o sit-in davanti al Ministero degli affari esteri. E’ un peccato che l’altra mozione che chiedeva al governo piu’ chiaramente la firma e la ratifica del trattato, sia stata bocciata.

Nelle elezioni politiche a marzo, abbiamo fatto una pressione su tutte le forze politiche incalzandole per la promozione del TPAN. Soprattutto il Signor Pietro Grasso, il responsabile di “Liberi e Uguali”, lo abbiamo potuto incontrare. Lui ci ha sottolineato che l’Italia ha una costituzione che ripudia la guerra, e ci ha risposto che accetta la nostra aspirazione per la pace. Inclusi “Liberi e Uguali”, tre forze politiche hanno messo nel loro programma il trattato di proibizione.

Allora, d’ora in poi, è estremamente importante fare una campagna per far mantenere loro la promessa di pace. A tutti gli eletti e anche i candidati non eletti. Noi andiamo a scrivere le cartoline ai nuovi parlamentari su questo tema e poi vorremmo realizzare una nuova mozione nel Parlamento Europeo per promuovere il trattato.

 

Intervista agli attivisti ICAN

Le organizzazioni che appartengono ad ICAN, hanno fatto una campagna di Parliamentary Pledge (impegno parlamentare). Questo è una promessa fatta dai parlamentari di darsi da fare per la sottoscrizione e la ratifica del trattato. Per esempio, qui in Italia, anche se questo è un numero prima dello scioglimento del parlamento, più di 240 parlamentari hanno detto sì e firmato questo Pledge. Allora vediamo se vanno a mantenere le promesse, dobbiamo fare una pressione al nuovo parlamento (insediato dopo il 4 marzo).

Il trattato di proibizione delle armi nucleari è stato approvato con il sì di ben 122 paesi nel mondo, e questo fatto significa che l'umanità ha preso la direzione molto chiara per realizzare un mondo più giusto ed umano.

Adesso, quando esaminiamo il mondo, vediamo che ci sono tre crisi come il problema della Penisola Coreana, la crisi in Ucraina, e la crisi nel Medio Oriente. E’ vero che alcuni strumentalizzano queste crisi per ritardare la ratifica del trattato. Però, dobbiamo alzare la voce e sottolineare il fatto che questo trattato è nato basandosi sulla domanda della società civile nel mondo. Tantissime società civili (locali) che hanno fatto rete (globale). Nel maggio ci sarà una conferenza high-level delle Nazioni Unite sul disarmo nucleare. Questa conferenza sarà importante e vorremmo utilizzare questa occasione perchè aumenti il numero dei paesi che ratifica il trattato. 

Articoli correlati

  • L'Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli chiede aiuto
    Sociale
    Cittadinanza Attiva

    L'Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli chiede aiuto

    L'AIASP ONLUS (Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli), ha una lunga storia di iniziative sociali e culturali dalla parte dei popoli, dei più deboli, contro le ingiustizie e per i diritti, contro l'esclusione culturale
    17 aprile 2019 - Laura Tussi
  • Giorno della Liberazione - il 25 Aprile dell'ARCI Mingus Live
    Pace
    Presentazione Libri: Profughi e Colazione a Sarajevo

    Giorno della Liberazione - il 25 Aprile dell'ARCI Mingus Live

    Si innalzano muri per impedire ai migranti, giovani, vecchi, donne e bambini in fuga da guerre, dittature, terrorismo, disastri ambientali, manovre economiche, di arrivare nei territori europei in modo legale e sicuro, trovando accoglienza, assistenza e solidarietà
    17 aprile 2019 - Laura Tussi
  • Opera multimediale - L’Italia Liberata. Storie partigiane
    Pace
    Daniele Biacchessi presenta a Nova Milanese:

    Opera multimediale - L’Italia Liberata. Storie partigiane

    Con la vicenda resistenziale del Partigiano Emilio Bacio Capuzzo
    14 aprile 2019 - Laura Tussi
  • La Rivista del Sole
    Pace
    Il Sole di Parigi: il progetto editoriale

    La Rivista del Sole

    L’Osservatorio per l’attuazione dell’accordo di Parigi sul clima, di cui “Il Sole di Parigi” è l’organo telematico e centro di documentazione per la giustizia climatica, la conversione energetica ed ecologica, il disarmo e la pace
    14 aprile 2019 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.19 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)