Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Una piccola storia

Il 25 aprile dedicato al sottufficiale tedesco Leo Jansen

Obbedì alla sua coscienza e salvò degli italiani: fu degradato.
24 aprile 2004

Leo Jansen era un sottufficiale tedesco che venne degradato per aver salvato dalla fucilazione Alfredo e Giuseppino Bertuzzi, miei parenti, durante la seconda guerra mondiale. Era il periodo delle rappresaglie contro i partigiani. "Non mi importa nulla della carriera militare", e obbedì solo alla sua coscienza. Stette 14 mesi a Voltana di Lugo di Romagna, in una guerra che non condivideva e in cui seppe fare abilmente il doppio gioco. Aveva imparato a parlare il romagnolo e passava in segreto delle informazioni ad amici italiani quando c'era pericolo. Non riuscì a fare moltissimo, altri soldati tedeschi a Voltana fecero il loro lavoro da veri criminali, ma lui si fece apprezzare dagli italiani che potè aiutare. Nel 1952 ritornò in Romagna e ogni anno l'estate andava a trovare Giuseppino, l'uomo che aveva salvato dalla fucilazione. La prima volta che, nel 1952, si riincontrarono Leo e Giuseppino piansero insieme.

Note: 25 aprile: nelle lettere dei condannati a morte troviamo le nostre idee di pace
http://lists.peacelink.it/educazione/msg00682.html

Articoli correlati

  • Cosa succede in America Centrale?
    Latina

    Cosa succede in America Centrale?

    Registrazione della trasmissione sulla situazione delle lotte sociali e popolari in El Salvador, Honduras e Guatemala
    21 maggio 2021 - Giorgio Trucchi
  • L’informazione della libertà
    Pace
    I social network etici consentono un’informazione realmente universale e immediata nella popolazione

    L’informazione della libertà

    I manifesti, i volantini, i giornali murali, hanno svolto e svolgono una funzione propagandistica, informativa e organizzativa molto importante. Si pensi al ruolo durante la prima guerra e la seconda guerra mondiale o nella lotta della Resistenza.
    1 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Memoria e futuro
    Cultura
    In tutte le librerie dal 6 maggio 2021

    Memoria e futuro

    Il libro Memoria e futuro di Alfonso Navarra, Luigi Mosca, Laura Tussi, Fabrizio Cracolici è frutto di un impegno collettivo portato avanti dai Disarmisti Esigenti con i contributi di Vittorio Agnoletto, Moni Ovadia, Alex Zanotelli e molti altri
    25 aprile 2021 - Laura Tussi
  • "Ma cosa c'entri col 25 aprile?"
    Pace
    Da una donna, italiana "con il cuore". Una riflessione.

    "Ma cosa c'entri col 25 aprile?"

    Se non ci fosse stato il 25 aprile, io non sarei qui ora, non avrei potuto avere l’accoglienza che mi è stata data e godere di questa libertà e democrazia di cui beneficiamo tutti, anche tu che mi poni tale domanda!
    24 aprile 2021 - Gulala Salih
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)