Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Portaci meno scorie e allontana il rischio nucleare

Lettera aperta a Babbo Natale (dagli ecopacifisti lucani)

Inviamo la nostra lettera aperta al caro Babbo Natale.
Chi si sente di firmarla e divulgarla può farlo tranquillamente. Non c'è nessun diritto di autore, potete tranquillamente renderla vostra e inviarla a chi volete. Nabbo Natale è di tutti.
23 dicembre 2004
Felice Santarcangelo

Caro Babbo Natale,

anche quest'anno in occasione del Cristiano Natale abbiamo qualche richiesta da farti ed affideremo questa lettera al vento del nord che ti raggiungerà in Lapponia per evitare le solite raccomandate :

Disegna la città dei bambini a Terzo Cavone in modo che il Presidente della Regione Bubbico ed il Sindaco di Scanzano Altieri la costruiscano , e non ti preoccupare per la sua gestione perché abbiamo le famiglie missionarie della chiesa che già svolgono questo lavoro in tutto il mondo.

Donaci la tranquillità con la sicurezza sul lavoro, i piani di emergenza e il monitoraggio sugli impianti nucleari.

Attrezza la tua slitta per riportare a Elk Rive negli Stati Uniti le 66 barre di ossido di uranio (weapons-grade)della Trisaia di Rotondella, comprese quelle che sono attualmente presso il Centro della Casaccia a Roma .

Fai in modo che si mettano in sicurezza le scorie radioattive in Italia lì dove sono, in mausolei dedicati alla stupidità umana , e che qualcuno non pensi in futuro di rimettere in funzione le centrali nucleari italiane con le 250 tonnellate di combustibile italiano che si vogliono riprocessare all'estero

Regala un mappamondo ai signori generali affinché smettano di giocare alla guerra con il nostro mondo, sostituisci i militari con i soldatini di piombo e i sommergibili nucleari che arriveranno alla
Futura Base Nato di Taranto con le barchette di carta stagnola.

Timbra il tesserino del collocamento ai giovani lucani che hanno già pagato i loro impresari con il petrolio delle loro terre che non potranno più coltivare.

Non portare la tua renna al pascolo nei “prati verdi” che sostituiranno gli impianti nucleari
può essere pericoloso e i militari non ti faranno entrare , fermati piuttosto nei calanchi di Craco e Stigliano dove la Provincia di Matera e la Regione faranno sorgere un grande parco e dove invece qualcuno già ipotizza di costruire il sito unico ingegneristico per le scorie di III categoria

Trasporta con la tua slitta il calore del sole e la potenza dell'idrogeno a chi crede che il nucleare possa riscaldare senza distruggere la terra.

Dipingi la Lucania (Italia-Basilicata) di verde e di blu affinché i suoi colori non si oscurino con il nero dei pozzi di petrolio e dei rifiuti tossici e radioattivi che i cattivi ci portano e ci vogliono ancora portare. Siamo preoccupati, vent'anni passano in fretta per costruire una grande fabbrica radioattiva.

Porta un sogno a tutti i bambini soldato, alle 547 mamme che ogni giorno perdono i loro figli per la guerra e l'egoismo degli uomini potenti ,alle famiglie dei giovani e dei volontari che si sono ammalati nei Balcani a causa dell'uranio impoverito e che oggi soffrono perché lasciati soli nel dolore.

Insegna il fondamentalismo dell'amore ai cristiani e anche agli islamici

I doni che avresti dovuto portare ai bambini morti in Russia e in Iraq conservali quando sarai attrezzato per raggiungere i bambini dell'Uganda e dei paesi africani, la tua renna deve ancora abituarsi a quel clima.

Vola a Bruxelles ogni tanto e ricordati del Parlamento Europeo affinché prenda una posizione
seria e decisa contro la guerra globale e sul futuro dell'energia nucleare .

Salutaci, tu che voli in alto, il caro Sebastian , i 300 soldati morti a causa dell'uranio impoverito nelle missioni di pace e tutti i civili che sono morti nei Balcani senza sapere perché .

Sostituisci le poltrone con gli scanni affinché lo stare scomodi ricordi il peso delle proprie responsabilità che non finiscono nel seggio, regala un cotton fioc a chi non vuol sentire ,un paio di occhiali a chi non vuol vedere e un megafono a chi non vuole parlare.

Regala un fumetto a chi scrive libri e giornali a pagamento sulle scorie radioattive e sulla guerra affinché capiscano che Topolino non voleva fare la guerra e che voleva continuare a giocare.

Movimento Antinucleare Pacifista
email nonucleare@email.it

Noscorie trisaia

Articoli correlati

  • Nucleare civile e militare: una bomba!
    Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Militarismo e cambiamenti climatici - The Elephant in the Living Room
    Disarmo
    il settore militare non solo inquina, ma contamina, trasfigura e rade al suolo

    Militarismo e cambiamenti climatici - The Elephant in the Living Room

    “E’ stato stimato che Il 20% di tutto il degrado ambientale nel mondo è dovuto agli eserciti e alle relative attività militari”
    31 ottobre 2019 - Rossana De Simone
  • La nuova corsa al riarmo atomico… e all’Artico
    Disarmo
    Misterioso incidente in Russia

    La nuova corsa al riarmo atomico… e all’Artico

    Un'esplosione vicino a un sito di test di missili nucleari balistici nel Mar Bianco, con rilascio di radiazioni nell'ambiente, apre inquietanti interrogativi sulle crescenti attività di riarmo nucleare e sulla parallela corsa ad appropriarsi dell'Artico
    30 agosto 2019 - Francesco Iannuzzelli
  • Maurizio Bolognetti minacciato
    MediaWatch
    Solidarietà di PeaceLink al giornalista di Radio Radicale

    Maurizio Bolognetti minacciato

    Impegnato in una inchiesta sull’inquinamento a Ferrandina, un territorio della Basilicata in cui viene effettuato un monitoraggio ambientale, è stato fatto oggetto di minacce
    10 novembre 2018 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)