Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

  • Il caso Posco in India
    Un'acciaieria rifiutata dalla popolazione

    Il caso Posco in India

    L’aumento dei costi per l’investimento iniziale, associati alla crescita globale della produzione di acciaio e al conseguente crollo dei prezzi, ha dissuaso la Posco a continuare ad insistere sul progetto di Odisha, convincendo invece il gruppo coreano a rivolgere la propria attenzione verso altre regioni ed opportunità.
    3 marzo 2016 - Cinzia Marzo
  • Lo Sri Lanka vieta la vendita dell'erbicida della Monsanto collegato ad una malattia renale mortale
    il governo dello Sri Lanka vieta la vendita degli erbicidi a base di glifosate

    Lo Sri Lanka vieta la vendita dell'erbicida della Monsanto collegato ad una malattia renale mortale

    il Governo della Repubblica Democratica Socialista dello Sri Lanka, preoccupato per il legame tra il glifosate e una malattia renale che sta uccidendo i lavoratori agricoli, ne ha vietato la vendita
    25 marzo 2014 - Sasha Chavkin
  • India: il movimento Chipko per la preservazione delle foreste

    India: il movimento Chipko per la preservazione delle foreste

    L'origine di un movimento di lotta per la sopravvivenza radicalmente nonviolento e guidato dalle donne contadine
    2 febbraio 2014
  • Alta tensione fra Italia e India: il caso AgustaWestland-Finmeccanica
    casi F-35 e M346

    Alta tensione fra Italia e India: il caso AgustaWestland-Finmeccanica

    i costi di sostentamento, il consumo di carburante o di energia, la manutenzione, la sostituzione e l’aggiornamento delle attrezzature o parti, il materiale di consumo e lo smaltimento, risultano superiori al costo dell’acquisizione del sistema d’ama
    25 marzo 2013 - Rossana De Simone

Emergenza Tsunami: a rischio un'intera generazione

4 gennaio 2005 - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo

Se non si interviene subito nella ricostruzione lo tsunami potrebbe far scomparire il futuro di un'intera generazione.

"Se non mettiamo immediatamente in atto azioni concrete di ricostruzione e programmi di sviluppo umano in tutta la zona colpita dal terribile cataclisma del 26 dicembre rischiamo che insieme alle migliaia di vite umane decedute sia spazzato via dall'onda dello tsunami il futuro di milioni di bambini: un'intera generazione." Ha affermato Antonio Raimondi presidente del VIS "Bisogna urgentemente pensare al futuro di queste popolazioni e in particolare ai bambini, a quali in questi anni, con la presenza in tutta l'area colpita con le 93 case salesiane, scuole, centri di formazione professionale, oratori, ecc., abbiamo, secondo il carisma di Don Bosco, dedicato la nostra opera con l'educazione e la formazione, con il preciso obiettivo di migliorare la qualità della vita e la condizione sociale di questi Paesi."

Oggi i 600 salesiani presenti in Sri Lanka, in India - a Madras, a Tirichy e Tamil Nadu - in Indonesia ed in Tailandia stanno soccorrendo, accogliendo e sostenendo le persone risparmiate dalla tragedia.

In alcune zone come Negombo in Sri Lanka i salesiani e la gente del luogo scampata hanno ricominciato ad impastare i mattoni per la costruzione delle prime case per ricoverare le famiglie dei pescatori sfollate e ricoverate presso la casa salesiana della zona.

Nella diocesi di Surathani, nel sud della Thailandia, i salesiani stanno fornendo i soccorsi ai sopravvissuti in diversi centri allestiti dal Governo, ma hanno bisogno di denaro e materiale per procedere alla ricostruzione delle case e delle scuole, per tornare presto alla normalità.

Tutta la popolazione colpita da questa immane sciagura ha bisogno di ricostruire, di ricrearsi certezze, ma non solo bisogna preparare le condizioni affinché tutti i bambini orfani possano avere un futuro certo in questi Paesi.

Questo è possibile grazie anche al sostegno a distanza, un modo efficace che permette di sostenere la crescita di alcuni ragazzi bisognosi, all'interno della realizzazione di progetti e programmi più ampi, senza allontanarli dalla propria terra.

Tutti i contributi raccolti verranno interamente e immediatamente inviati agli economi salesiani del posto, che trasformeranno le offerte subito in un aiuto concreto per gli uomini e le donne così duramente provati dal dolore.

Per informazioni - http://www.volint.it o il numero verde 800 123456 vi aggiorneremo sulla raccolta e la destinazione dei fondi.

Coordinate Bancarie VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo c/c 000000 520000

Banca Popolare Etica ABI: 05018 CAB: 03200 CIN: F

VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo c/c 100000 512230

San Paolo ABI: 01025 CAB: 03201 CIN: H

Coordinate Postali

VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo ccp 88182001

causale: Emergenza Maremoto

Ufficio Stampa VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
Giulia Pigliucci, Eleonora Grassi - Associazione di 'Dee
Tel. 06 70 30 94 98 Cell. 335.6157253 Fax 06 70 30 94 97 comunicazione.add@libero.it

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)