Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Appello emergenza India

4 gennaio 2005
Coordinamento umanista Emergenza India

Il Coordinamento umanista Emergenza India raccoglie varie associazioni (FIAU, Unaltromondo, Sviluppo Umano, Human Development, Cammini Aperti, L'albero della vita, Abareka Nadree) attive da anni in India con progetti di sviluppo umano nell'ambito dell'educazione, della salute, del lavoro e della qualità della vita.
In questo momento drammatico lanciamo un appello a individui, gruppi, associazioni e partiti, perché intervengano concretamente per rispondere ai disastri causati dal maremoto del 26 dicembre, che ha devastato tra l'altro la regione costiera del Tamil Nadu, una delle zone più povere e densamente popolate dell'India.

Le informazioni che stiamo ricevendo dai responsabili indiani delle nostre associazioni sono drammatiche: il numero di dispersi e delle vittime accertate sale al ritmo di mille all'ora, interi villaggi sono stati spazzati via e le condizioni igienico sanitarie gia precarie sono precipitate nella catastrofe, con milioni di persone a rischio di epidemia per l' inquinamento dell'acqua. I villaggi non toccati dal maremoto e quindi non inseriti negli elenchi degli aiuti ufficiali sono invasi di profughi privi di tutto e faticano a far fronte all'emergenza.

E' possibile contribuire economicamente all'acquisto di acqua, cibo, farmaci di prima necessità e provvedere alle prime spese di ricostruzione dei villaggi:

con un bonifico bancario intestato a FIAU - Federazione Internazionale di Appoggio Umano, c/c 13119, codice ABI 05584, codice CAB 32380, Banca Popolare di Milano, filiale n. 526 Abbiategrasso, specificando nella causale "maremoto in India".

con un assegno bancario non trasferibile intestato a FIAU - Federazione Internazionale di Appoggio Umano, da inviare a: FIAU - Via Primaticcio 154, 20147 Milano

Per comunicazioni:

Anna Polo
anna.polo@fastwebnet.it
02/ 4814092
335/390889

Articoli correlati

  • Il 20 maggio i lavoratori e le realtà sociali di tutta l’Italia scioperano per dire NO alla guerra
    Pace
    Affollata assemblea preparativa a Roma

    Il 20 maggio i lavoratori e le realtà sociali di tutta l’Italia scioperano per dire NO alla guerra

    “Il padronato vuole comprarci col bonus governativo di €200? Se li metta in quel posto”, ha tuonato un rappresentante sindacale. “Noi, il 20, scioperiamo contro la sua guerra che causa inflazione, aumento di prezzi, cassa integrazione nelle industrie vulnerabili, tagli alla sanità e ai servizi".
    8 maggio 2022 - Patrick Boylan
  • La formica contro l’elefante
    Ecologia
    I contadini indiani non accettano alcun tipo di compromesso né proposta di indennizzo

    La formica contro l’elefante

    Una comunità rurale della costa indiana difende la propria foresta da un gigante dell’acciaio. La stampa locale prova a richiamare l’attenzione della comunità internazionale e noi di PeaceLink accogliamo volentieri la richiesta, supportando questa collettività di attivisti, pescatori e agricoltori.
    29 novembre 2021 - Cinzia Marzo
  • India: via libera a nuova acciaieria di JSW Steel
    Economia
    E' stesso sito in cui POSCO non riuscì a creare un'acciaieria per l'opposizione della popolazione

    India: via libera a nuova acciaieria di JSW Steel

    L’impianto, da 13,2 milioni di tonnellate all’anno, sorgerà in Odisha: «Pronti a qualsiasi stanziamento»
    Marco Torricelli
  • "La nuova acciaieria a Odisha rischia di provocare un'autentica sollevazione popolare"
    Legami di ferro
    Lo riferisce il sito di siderurgia Siderweb

    "La nuova acciaieria a Odisha rischia di provocare un'autentica sollevazione popolare"

    In India i cittadini della regione sono contrari al progetto di Jindal e difendono l'ambiente dal rischio di deforestazione. E' previsto un taglio di un'area forestale per far posto a un maxi-stabilimento della JSW Steel da 12 milioni di tonnellate annue di acciaio
    25 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)