Palestina

«Israele usa le bombe a frammentazione»

Human rights watch
26 luglio 2006
Marco Trotta
Fonte: Liberazione (http://www.liberazione.it)

«Israele sta usando delle bombe a frammentazione», questa la denuncia presentata ieri da Human rights watch (Hrw). L’organizzazione per i diritti umani con sede a New York ha affermato di avere la prove fotografiche di stock di M483A1, proiettili di artiglieria che contengono al loro interno 88 munizioni “cluster” che, nel 14% dei casi, restano inesplose ponendo dei seri rischi per la popolazione civile. Le foto sono state scattate sul confine israelo-libanese dopo che mercoledì scorso una granata a frammentazione aveva ucciso un civile e feriti altri dodici nel villaggio di Bilda, nel Libano meridionale. «Le bombe “cluster” sono inaccettabilmente inaccurate e inaffidabili quando usate in aree popolate da civili», ha detto il direttore di Hrw, Kenneth Roth. Secondo alcune interpretazioni della legislazione internazionale, l’uso delle bombe a frammentazione in aree densamente abitate costituirebbe una violazione della legge umanitaria. Roth che ha chiesto ad Israele «di smettere immediatamente di usare le bombe a frammentazione in Libano».

Articoli correlati

  • Caporale dell'esercito britannico protesta contro la guerra in Yemen
    Disarmo
    Le parti coinvolte nel confitto commettono gravi violazioni del diritto internazionale

    Caporale dell'esercito britannico protesta contro la guerra in Yemen

    "Presto servizio nell'esercito britannico dal 2017, ma ho giurato di proteggere e servire questo Paese non di far parte di un governo corrotto che continua ad armare e sostenere il terrorismo"
    8 ottobre 2020 - Maria Pastore
  • Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica
    Cultura
    5 giugno Giornata Mondiale dell'Ambiente

    Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica

    Le ferite della Terra trovano musica e parole. Chi non conosce Earth Song la ascolti prima di vederne il video o le riprese del concerto live in cui Jackson trovò anche il modo di onorare gli studenti di Piazza Tienanmen
    5 giugno 2020 - Lidia Giannotti
  • Dialoghi con Moni Ovadia
    Pace
    Riflessioni sulle minacce alla pace

    Dialoghi con Moni Ovadia

    Su Israele parla di "politica del totale dispregio per le risoluzioni internazionali e, conseguentemente, per le istituzioni internazionali preposte alla pace". E sulla situazione internazionale dice: "Bisogna che la smettiamo per prima cosa di concedere cittadinanza ai linguaggi dell’odio".
    15 aprile 2020 - Laura Tussi
  • Schede
    Poesia

    Generale

    Bertolt Brecht
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)