Con competenze di cittadinanza

Mappa concettuale del programma di Storia e di Letteratura della quarta classe

Questa mappa concettuale è stata realizzata nell'ambito del programma di Storia e di Letteratura ed è interdisciplinare in quanto la tecnica del "mind mapping" rende agevole l'individuazione dei collegamenti fra conoscenze, formando le competenze chiave di cittadinanza
5 ottobre 2018

Argomento: programma di Storia e di Letteratura della quarta classe
Autore: Alessandro Marescotti (docente IISS Righi Taranto)
Software: Mind42
Link: https://mind42.com/mindmap/69b03fe5-5f72-4f14-babc-78a9a8d28f63
Note: mappa incorporata nel sito https://sites.google.com/view/marescotti/programma-4?authuser=0

Articoli correlati

  • Mappe concettuali, mappe mentali e apprendimento attivo
    Scuola
    In questa pagina web vengono raccolti vari documenti per approfondire la conoscenza del mind mapping

    Mappe concettuali, mappe mentali e apprendimento attivo

    Una ricerca sui repository in rete più noti attraverso criteri di selezione ispirati alle metodologie dell’Evidence Based Education ha portato a individuare l'utilità delle mappe concettuali per l’apprendimento in quanto più efficaci rispetto all’ascolto di lezioni
    1 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Lo scapigliato che ripudiava la guerra
    Storia della Pace
    Campagna scuole smilitarizzate

    Lo scapigliato che ripudiava la guerra

    Iginio Ugo Tarchetti fu un esponente della Scapigliatura. Da soldato partecipò alla repressione del brigantaggio meridionale, ma rimase scandalizzato dalla brutalità dell'esercito. Fece scalpore la denuncia della violenza militare nel suo libro "Una nobile follia", in cui elogiò la diserzione.
    9 ottobre 2020 - Alessandro Marescotti
  • Italo Calvino e la leggerezza
    Scuola
    Tratto da "Lezioni americane"

    Italo Calvino e la leggerezza

    9 settembre 2020 - Alessandro Marescotti
  • La strage di Reggio Emilia
    Pace
    Dopo questi orribili fatti il governo Tambroni si dimise

    La strage di Reggio Emilia

    Partigiani e operai assassinati nella strage del 7 luglio 1960: fu un cortocircuito tra la società civile e antifascista e le istituzioni
    6 luglio 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)