Idee e proposte per l’Esame di Stato

Venticinque percorsi di cittadinanza e Costituzione

La nuova normativa prevede per l’Esame di Stato 2019 quanto segue: “Parte del colloquio è inoltre dedicata alle attività, ai percorsi e ai progetti svolti nell'ambito di «Cittadinanza e Costituzione»”. In questo testo si intende delineare alcuni argomenti coerenti con quanto la normativa richiede.
22 marzo 2019
Alessandro Marescotti (docente IISS Righi Taranto)

Venticinque percorsi di cittadinanza e Costituzione
Cittadinanza attiva e scuola


Idee e proposte per l’Esame di Stato
A cura del prof. Alessandro Marescotti

PPREMESSA

La nuova normativa prevede per l’Esame di Stato 2019 quanto segue: “Parte del colloquio è inoltre dedicata alle attività, ai percorsi e ai progetti svolti nell'ambito di «Cittadinanza e Costituzione»”.
In questo testo si delineano alcuni argomenti coerenti con quanto la normativa richiede.

I tre assi a cui collegare gli argomenti scelti:

A - asse della Costituzione (i vari articoli a cui collegare gli argomenti)
B - asse delle competenze di cittadinanza attiva;
C - asse delle declinazioni della cittadinanza attiva

A) Costituzione italiana
sovranità popolare (art.1)
diritti umani (art.2)
uguaglianza (art.3)
cultura e tutela del paesaggio (art.9)
diritto d’asilo (art.10)
ripudio della guerra (art.11)
libertà personale inviolabile (art.13)
domicilio inviolabile (art.14)
libertà e segretezza della corrispondenza (art.15)
diritto di riunione (art.17)
diritto di associazione (art.18)
libertà di religione (art.19)
libertà di pensiero e di stampa (art.21)
diritto di agire in giudizio (art.24)
divieto pena di morte (art.27)
sicurezza sul lavoro (art.41)
ecc. ecc.

B) Competenze di cittadinanza attiva
Imparare a imparare
Progettare strategie d’azione
Comunicare e comprendere
Collaborare e partecipare
Agire con responsabilità
Risolvere problemi
Saper collegare
Saper acquisire e verificare le informazioni

C) Declinazioni della cittadinanza attiva
Cittadinanza europea
Cittadinanza globale
Cittadinanza digitale
Cittadinanza scientifica
Cittadinanza economica

PERCORSI DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE

Idee per costruire percorsi interdisciplinari per l’esame di Stato partendo dalle competenze di cittadinanza attiva

1. Articoli della Costituzione: costruire un percorso partendo dagli articoli della Costituzione per collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva. Ad esempio partire dai diritti umani e da lì realizzare collegamenti significativi con tutte le discipline, dalla storia (i diritti umani nella storia) alla tecnologia e al lavoro.

2. Agenda ONU 2030: costruire un percorso partendo dagli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile per collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva

3. Le rivoluzioni industriali: costruire un percorso partendo dalle rivoluzioni industriali per collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva

4. La questione meridionale (dal passato di arretratezza ai poli industriali, l’Italsider, ecc.): costruire un percorso partendo dalla questione meridionale intesa come nodo problematico per collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva

5. La verifica dell’informazione (le fake news, le guerre basate su notizie false, la manipolazione dell’opinione pubblica, i totalitarismi, la democrazia sfruttata in chiave demagogica, la verifica delle informazioni come base del metodo scientifico e del lavoro dello storico, la verifica come competenza strategica del tecnico qualificato): costruire un percorso partendo dalla verifica dell’informazione intesa come metodologia di problem solving capace di collegare diverse competenze strategiche di varie discipline, in particolari utili a maturare uno spirito critico, antidogmatico e utile a formare cittadini attivi e consapevoli dei rischi della manipolazione dell’informazione.

6. Il problem solving (la metafora sociale del labirinto di Calvino): costruire un percorso partendo dal problem solving per collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva (la soluzione dei problemi complessi mette la democrazia di fronte al problema di sviluppare forme di cittadinanza attiva competente nel campo scientifico: la cittadinanza scientifica)

7. L’alternanza scuola-lavoro: cercare un argomento di storia o di letteratura (o un articolo della Costituzione) che possa collegarsi all’esperienza di alternanza scuola-lavoro (e ad esempio alle problematiche sicurezza sui luoghi di lavoro); da lì partire per costruire un percorso che - tramite l’esperienza del lavoro - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva. Un utile riferimento nel campo della letteratura (che si può collegare alla storia) è questo PDF sul lavoro in letteratura.

8. Percorso Greta: Friday for Future e cambiamenti climatici. Lo sviluppo sostenibile come problema sociale e tecnico-scientifico: partire per costruire un percorso che - tramite il concetto di “sostenibilità” - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva. In particolare si può evidenziare come oggi l’innovazione dei motori, degli impianti industriali e delle tecnologie della vita quotidiana e domestica, sia connella al miglioramento della sostenibilità (minori consumi, minore inquinamento, massimizzazione dell’eco-efficienza).

9. La guerra come luogo delle contraddizioni e dei dilemmi (tecnologie, canzoni, poesie, ideologie, ecc.): partire per costruire un percorso che - tramite l’esperienza della guerra - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva (articolo 11 della Costituzione, ripudio della guerra).

10. L’Olocausto: dalla scienza “persuasa alla sterminio” (Quasimodo, Uomo del mio tempo) alla “soluzione finale”; come il termine olocausto è stato utilizzato in vari contesti (es. olocausto nucleare, ecc.); partire per costruire un percorso che - tramite il filo conduttore dell’Olocausto - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

11. Le tecnologie del controllo pervasivo: partire per costruire un percorso che - tramite la tematica della privacy - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline (anche tecniche, cfr. il cloud, il controllo sul ciclo di lavoro, ecc.) dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

12. Le smart city, le tecnologie smart, industria 4.0: partire per costruire un percorso che - tramite la conoscenza dell’intelligenza artificiale (industria 4.0), delle reti, delle tecnologie “intelligenti” (smart) - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva (come la smart city può favorire informazioni per partecipare e generare conoscenza e democrazia diretta).

13. La comprensione dell’informazione, la cultura per vivere meglio, tecnologie e qualità della vita: partire per costruire un percorso che - tramite il concetto di “qualità della vita” - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva (es. tutela della salute).

14. Informatica, nuove tecnologie e minidispositivi personali (es. smartwatch, smartphone, GPS): partire per costruire un percorso che - tramite le nuove tecnologie portatili - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

15. Tecnologie, scienza, pace: partire per costruire un percorso che - tramite la questione della responsabilità sociale in ambito tecnico-scientifico - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

16. Open data, big data, reti di informazione, diritto di accesso: partire per costruire un percorso che - tramite gli open data e i software per interrogarli - sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

17. Curva di Gauss, probabilità, la scienza come probabilità, calcolare l’incertezza, l’incertezza come condizione della conoscenza. Partendo dalla probabilità e dall’incertezza, costruire un percorso che sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva. Il dubbio come elemento fondamentale della conoscenza e della stessa esistenza. Collegamenti con la letteratura. Brecht: lode del dubbio.

18. La resilienza come concetto globale (dalla resistenza alla resilienza). La durezza e la fragilità della ghisa come metafora delle persone. Partendo dai concetti di resilienza, durezza, resistenza e fragilità, costruire un percorso che sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva e della sensibilità alle problematiche sociali (la fragilità come dimensione dell’esistenza).

19. La cooperazione come strategia della conoscenza, team working, cloud cooperativo. Partendo dai concetti di cooperazione e dall’esperienza di lavoro in team costruire un percorso che sappia collegare le competenze del team working con diversi argomenti studiati, tenendo conto delle potenzialità che i gruppi di lavoro hanno nel campo della cittadinanza attiva.

20. La responsabilità sociale d’impresa. Partendo da tale concetto costruire un percorso che sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

21. Il concetto di affidabilità in tecnologia meccanica. Partendo da tale concetto costruire un percorso che sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

22. La gestione dell’ottimizzazione nelle problematiche tecniche e nell’ecologia. Ottimizzazione ed efficienza. L’ottimizzazione in matematica. Partendo dai concetti di ottimizzazione nella gestione delle risorse costruire un percorso che sappia collegare diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva. Dalla società dello spreco (Calvino, Leonia, Le città invisibili), all’ottimizzazione e alla transizione verso la sobrietà. Dal consumismo alla sobrietà, la critica di Pasolini alla società dei consumi.

23. Saper collegare. Le mappe concettuali per sviluppare la competenza del “saper collegare”. Costruzione di percorsi interdisciplinari e multidisciplinari basati su mappe concettuali. In questo caso il punto di partenza non è un argomento ma una competenza: saper collegare. Una competenza utile anche alla cittadinanza attiva: quando gli uomini sanno collegarsi fra loro cambiano la conoscenza, cambiano la storia, cambiano il loro stesso destino. Partendo dalla competenza del “saper collegare”, si può costruire un percorso che sappia “creare ponti” di significato fra diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

24. Saper risolvere problemi. Il problem solving è una competenza strategica sia per la scienza sia per la cittadinanza attiva. Costruzione di percorsi interdisciplinari e multidisciplinari basati sul problem solving. In questo caso il punto di partenza non è un argomento ma una competenza: saper risolvere problemi. Una competenza utile anche alla cittadinanza attiva: quando gli uomini imparano a ragionare per risolvere problemi, evitano le guerra, avviano negoziati, elaborano forme di pensiero che includono l’altro invece di distruggerlo. Il problem solving cambia la conoscenza, può cambiare la storia, può cambiare il destino stesso delle persone. La letteratura è anche la narrazione della vita nella sua problematicità, nei suoi dilemmi, nelle possibili o impossibili soluzioni. Partendo dalla competenza del “problem solving”, si può costruire un percorso che sappia “creare ponti” di significato fra diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

25. Imparare a imparare. Questa competenza è strategica sia in campo scientifico sia per la cittadinanza attiva. E’ alla base del life long learning. Costruzione di percorsi interdisciplinari e multidisciplinari basati sull’imparare a imparare problem solving. Una competenza utile anche alla cittadinanza attiva: quando gli uomini creando ambienti di apprendimento continuo sviluppano forme di emancipazione e di crescita della cultura. Questo anche nell’ambito del lavoro (articolo 35 della Costituzione). Imparare a imparare è uno dei fili conduttori della storia: imparare dagli errori. La vita stessa è una forma continua di apprendimento e nella letteratura viene narrata e rappresentata l’infinita presa di coscienza delle persone del sé, della relazione con l’altro, e così via. Imparare a imparare cambia la conoscenza, può cambiare la storia, può cambiare il destino stesso delle persone. Partendo da tale competenza (che include il problem solving, la capacità di collegare, di verificare, di nutrire dubbi, di costruire forme positive di sapere) si può costruire un percorso che sappia “creare ponti” di significato fra diversi argomenti di varie discipline dimostrando al tempo stesso di aver implementato competenze nel campo della cittadinanza attiva.

marzo 2019

Seconda versione di questo testo

E’ stata realizzata una versione approfondita e più ampia di questo testo, con specifico riferimento alle linee guida degli Istituti Tecnici.

Clicca su http://www.marescotti.eu per andare alle versione approfondita di questo testo con allegati normativi.

Note: Per approfondimenti si veda il libro di Daniele Marescotti "A scuola di cittadinanza attiva" (reperibile su Amazon) http://cetri-tires.org/press/2017/a-scuola-di-cittadinanza-attiva-il-libro/

Articoli correlati

  • Siamo tutti Mimmo Lucano
    Sociale
    Intervista

    Siamo tutti Mimmo Lucano

    Un popolo giovane ha invaso la Sapienza. In tanti, ben prima delle sue vicende giudiziarie, lo guardano come modello di integrazione e di accoglienza. Un sindaco che fa ancora scuola. Intervista a Mimmo Lucano
    22 maggio 2019 - Laura Tussi
  • Cittadinanza è Partecipazione - Intervista a Giulio Peranzoni
    Sociale
    In esclusiva per Mosaico di Pace:

    Cittadinanza è Partecipazione - Intervista a Giulio Peranzoni

    Quando la partecipazione politica passa per l'arte, o per i murales e i fumetti. Intervista a Giulio Peranzoni, illustratore e fumettista
    15 maggio 2019 - Laura Tussi
  • Il Sole di Parigi - Intervista: dialoghi con Mimmo Lucano
    Sociale
    Dal modello Riace idee e esperienze per la comune Umanità

    Il Sole di Parigi - Intervista: dialoghi con Mimmo Lucano

    Estratto dell'intervista a Mimmo Lucano che costituirà parte del nuovo Libro Mimesis Edizioni "Riace, musica per l'Umanità" pubblicato su Il Sole di Parigi - Osservatorio contro la minaccia climatica e nucleare
    12 maggio 2019 - Laura Tussi
  • Cosa è la Citizen Science
    Citizen science
    Cittadini e informazione scientifica, una nuova frontiera

    Cosa è la Citizen Science

    Grazie agli open data e con l'accesso online ai dati scientifici, i cittadini possono disporre di dati su cui compiere indagini ed anche elaborazioni proprie. La citizen science è una declinazione della cittadinanza attiva e si collega strettamente alla cittadinanza digitale.
    Alessandro Marescotti e Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.25 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)